Fare impresa
Ultima verifica: 10/04/2019

L'IVA quando compri o vendi un'automobile

Decisione del Regno Unito di invocare l'articolo 50 del TUE: Più informazioni

Per il momento il Regno Unito resta un membro a pieno titolo dell'UE, con tutti i diritti e doveri che ne conseguono:

Verifica l'IVA dovuta quando compri o vendi un'automobile nell'UE, oppure quando compri un'automobile all'estero da importare nell'UE.

Le informazioni contenute in questa pagina riguardano le norme IVA per l'acquisto o la vendita di un'automobile da parte di un privato. Non si riferiscono alle operazioni tra imprese.

 

Compri o vendi un'automobile?

 

Da dove l'acquisti?

 

Se acquisti un'automobile da un altro paese dell'UE, non devi pagare dazi doganali se la porti nel tuo paese di residenza.

Chi è il venditore?

 

 

Se acquisti un'automobile da un privato, non devi pagare l'IVA nel paese del venditore, ma nel paese in cui immatricoli l'automobile, che di solito è quello in cui vivi.

L'IVA va pagata sul prezzo totale dell'automobile - inclusi gli accessori o i costi connessi, ad es. le spese di consegna.

Se hai pagato l'IVA due volte, sia nel paese di acquisto che in quello di immatricolazione, hai diritto a un rimborso. La questione va risolta con il venditore o con le autorità fiscalifrdeen del paese in cui hai acquistato l'automobile.

 

Non devi pagare l'IVA sull'automobile.

 

 

Devi pagare l'IVA nel paese in cui immatricoli l'automobile, che di solito è quello in cui vivi.

L'IVA va pagata sul prezzo totale dell'automobile - inclusi gli accessori o i costi connessi, ad es. le spese di consegna.

Se hai pagato l'IVA due volte, sia nel paese di acquisto che in quello di immatricolazione, hai diritto a un rimborso. La questione va risolta con il venditore o con le autorità fiscalifrdeen del paese in cui hai acquistato l'automobile.

Esempio

Mario vive in Italia e decide di acquistare un'auto nuova in Germania. Poiché l'auto è nuova, l'IVA dovrebbe essere pagata in Italia, dove Mario intende immatricolarla. Però il venditore è responsabile del pagamento dell'IVA alle autorità finanziarie tedesche e deve dimostrare che l'automobile era destinata a essere trasportata e immatricolata in un altro paese dell'UE. Pertanto, chiede a Mario di pagare l'IVA tedesca come deposito.

Dopo che Mario avrà immatricolato l'auto in Italia e pagato l'IVA, potrà inviare la prova al venditore tedesco e chiedere il rimborso dell'IVA pagata in Germania.

La data da prendere in considerazione per la fornitura dell'automobile varia da paese a paese. Può essere sia al momento della firma del buono d'ordine che all'emissione della fattura.

Paghi l'IVA all'aliquota locale nel paese in cui acquisti l'automobile. Verifica le aliquote IVA applicate in ogni paese dell'UE.

 

L' IVA non è dovuta se acquisti un'automobile usata. Devi immatricolare l'automobile nel paese in cui vivi e pagare le relative tasse di immatricolazione e circolazione.

Il venditore può applicare l'IVA solo sugli utili generati dalla vendita.

In questo caso, l'IVA non figurerà nella fattura del venditore. Si tratta del cosiddetto "sistema del margine sui beni di seconda mano" ed è quello utilizzato dalla maggior parte dei rivenditori di automobili.

Per ulteriori dettagli, consulta le autorità preposte all'IVAfrdeen del tuo paese.

 

Devi pagare i dazi doganali e l'IVA all'importazione, come su qualsiasi altro bene importato.

Per saperne di più su dichiarazioni doganali, pagamento delle imposte o sgravi fiscali, consulta le autorità doganalien e le autorità preposte all'IVAfrdeen del tuo paese.

 

L'automobile è nuova o usata?

 

In quanto venditore privato, non devi addebitare l'IVA quando vendi la tua automobile.

Se vendi un'automobile nuova a un cliente di un altro paese dell'UE, l'acquirente dovrà pagare l'IVA sull'auto nel paese dell'UE in cui decide di immatricolarla. In questo caso potrai recuperare un certo importo dell'IVA dal paese in cui hai comprato l'automobile.

L'importo dell' IVA rimborsabile sarà calcolato dalle autorità fiscali nel paese in cui hai acquistato l'automobile e dovrebbe essere proporzionale al periodo in cui l'hai utilizzata.

Esempio

Recupera una parte dell'IVA pagata se rivendi la tua auto nuova

Sofie compra un'auto nuova in Danimarca pagando 30 000 euro, più 7 500 euro di IVA (25%). Nel corso di quattro mesi percorre 7 000 km e poi decide di vendere l'automobile a Jonas per 16 000 euro. L'auto è ancora considerata nuova ai fini fiscali.

Jonas vive in Austria e la trasferisce nel suo paese. Paga 3 200 euro di IVA alle autorità fiscali austriache (il 20%, l'aliquota IVA in Austria).

Sofie, che gliel'ha venduta, dovrebbe sapere che può recuperare una parte dell'IVA. Se l'IVA sulla seconda vendita fosse stata addebitata in Danimarca, l'importo da pagare sarebbe stato di 4 000 euro (il 25% di 16 000 euro). Poiché l'auto è ancora considerata nuova, Sofie ha pertanto diritto a recuperare dalle autorità danesi 4 000 dei 7 500 euro di IVA che ha versato al momento dell'acquisto.

La data da prendere in considerazione per la fornitura dell'automobile varia da paese a paese. Può essere sia al momento della firma del buono d'ordine che all'emissione della fattura.

 

In quanto venditore privato, non devi addebitare l'IVA quando vendi la tua automobile.

 

FAQ

Legislazione dell'UE

Hai bisogno di maggiori informazioni sulle norme vigenti in un determinato paese?

Hai bisogno di aiuto?

Contatta i servizi di assistenza specializzati

Condividi questa pagina: