Vivere e viaggiare
Ultima verifica: 07/05/2019

Commercio elettronico, vendita a distanza e fuori dei locali commerciali

Decisione del Regno Unito di invocare l'articolo 50 del TUE: Più informazioni

Le informazioni riportate su questa pagina si riferiscono esclusivamente alle vendite al consumatore finale (B2C), e non a quelle ad altre imprese (B2B).

Il commercio elettronico e la vendita fuori dei locali commerciali offrono molti vantaggi, ma comportano anche diversi obblighi definiti dalle norme dell'UE.

Le operazioni soggette alla normativa europea sono i contratti di vendita e di prestazione di servizi conclusi senza che il cliente sia fisicamente presente; ad esempio, gli accordi contrattuali su Internet, oppure per telefono (con o senza interazione umana), e-mail, fax o corrispondenza, mediante lettera o contratto standard, quando il cliente non si trova nei locali commerciali dell'impresa.

Per i contratti del commercio elettronico, a distanza e fuori dei locali commerciali, le norme non riguardano le operazioni nei seguenti settori:

 

Inizio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Argomenti correlati

Legislazione dell'UE

Consultazioni pubbliche

Hai bisogno di aiuto?

Contatta i servizi di assistenza specializzati

Procedimento europeo per le controversie di modesta entità

Comporre controversie con fornitori e clienti di un altro paese dell'UE per importi non superiori a 2 000 euro

Sportelli unici

Informazioni nazionali su come espandere la propria attività in un altro paese dell'UE

Sportello Prodotti

Gli sportelli Prodotti danno informazioni sulle legislazioni nazionali relative ai prodotti e offrono aiuto per accedere al mercato di un altro paese dell'UE.

Sostegno alle imprese locali - Hai domande su come svolgere un'attività transfrontaliera, ad esempio l'esportazione o l'espansione in un altro paese dell'UE? La rete Enterprise Europe può fornirvi una consulenza gratuita.

Condividi questa pagina: