Vivere e viaggiare
Ultima verifica : 10/09/2018

IVA sui servizi digitali (sistema MOSS)

Decisione del Regno Unito di invocare l'articolo 50 del TUE: Più informazioni

A partire dal 30 marzo 2019 tutto il diritto dell’UE cesserà di applicarsi al Regno Unito a meno che un accordo di recesso ratificato non stabilisca un’altra data, o il Consiglio europeo e il Regno Unito decidano di comune accordo di prorogare il periodo di due anni di negoziati. Per maggiori informazioni sulle conseguenze giuridiche per le imprese:

Il mini sportello unico (sistema MOSS) consente di fornire i seguenti servizi all'interno dell'UE senza la necessità di registrarsi in ciascun paese dell'UE in cui è effettuata la fornitura:

Anche se la vostra impresa ha sede al di fuori dell'UE, potete beneficiare del sistema, in quanto sono previsti due tipi di regimi: quello per l'interno dell'UE ( regime UE) e quello per l'esterno dell'UE ( regime non UE).

Regime UE
 

Il regime UE è rivolto alle imprese con sede all'interno dell'Unione europea.

Stato membro di identificazione

Per partecipare al sistema, occorre selezionare uno Stato membro di identificazione, che dovrebbe essere il paese dell'UE in cui l'impresa è stabilita (dove si trova la sede principale).

Se la sede principale si trova al di fuori dell'UE ma l'impresa ha succursali all'interno dell'UE, è possibile scegliere come Stato membro di identificazione qualsiasi paese dell'UE in cui esiste una filiale.

Non è possibile includere nel regime le vendite effettuate allo Stato membro di identificazione: devono invece essere calcolate utilizzando le norme fiscali ordinarie per le vendite nazionali.

Stato membro di consumo

I paesi dell'UE in cui sono forniti i servizi sono noti come Stati membri di consumo.

In caso di fornitura di un servizio, occorre applicare le norme (in materia di fatturazione, contabilità di cassa, sgravio per credito irrecuperabile ecc.) dello Stato membro di consumo.

Stato membro di stabilimento

Se l'impresa ha filiali in altri paesi dell'UE, questi ultimi sono chiamati Stati membri di stabilimento. Le forniture da queste filiali a uno Stato membro di consumo devono essere incluse nella dichiarazione fiscale del mini sportello unico.

Le forniture agli Stati membri di stabilimento non possono essere incluse nel regime UE: devono invece essere calcolate utilizzando le norme fiscali ordinarie per le vendite nazionali.

Regime non UE
 

Il regime non UE è rivolto alle imprese con sede al di fuori dell'Unione europea.

Stato membro di identificazione

Per partecipare al sistema, occorre selezionare uno Stato membro di identificazione, che può essere qualsiasi paese dell'UE.

Stato membro di consumo

I paesi dell'UE in cui sono forniti i servizi sono noti come Stati membri di consumo. Fra questi può essere incluso anche il paese scelto come Stato membro di identificazione.

In caso di fornitura di un servizio, occorre applicare le norme (in materia di fatturazione, contabilità di cassa, sgravio per credito irrecuperabile ecc.) dello Stato membro di consumo.

Se la vostra impresa ha sede al di fuori dell'UE, ma siete registrati o siete tenuti a registrarvi ai fini dell'IVA nell'UE (per le vendite che effettuate nell'UE) non siete autorizzati ad utilizzare il regime non UE. In questo caso occorre registrarsi e calcolare l'IVA in ogni paese dell'UE in cui vengono forniti i servizi. A partire dal 1º gennaio 2019 la situazione cambierà e potrete utilizzare il regime non UE.

Registrazione

L'iscrizione al sistema MOSS non è obbligatoria, ma consente di fornire determinati servizi ai paesi dell'UE senza bisogno di registrarsi separatamente in ciascun paese dell'UE.

In caso di adesione, occorre applicare le regole del regime per tutti i paesi dell'UE nei quali sono effettuate forniture. Non è possibile scegliere di includere solo alcuni Stati membri.

È possibile iscriversi a entrambi i regimi online attraverso il portale dello Stato membro di identificazione.

Una volta convalidati, i dati di iscrizione saranno conservati in una banca dati e trasmessi ai paesi dell'UE interessati.

Normalmente l'iscrizione decorre dal primo giorno del trimestre civile successivo alla richiesta di iscrizione. Ad esempio, se ci si iscrive al sistema MOSS il 20 luglio, l'iscrizione inizierà dal 1 ottobre. Se necessario, potete anticipare questa data a condizione di informare lo Stato membro di identificazione entro il 10 del mese successivo. Ad esempio, se avete già relazioni commerciali e fornite un servizio il 5 marzo, dovete informare lo Stato membro di identificazione che desiderate aderire al sistema entro il 10 aprile. Se lo fate, tutti i servizi da voi forniti dal 5 marzo saranno coperti dal sistema.

Annullamento della registrazione

Per annullare la registrazione occorre informarne lo Stato membro di identificazione almeno 15 giorni prima della fine del trimestre civile (i trimestri civili vanno da gennaio a marzo, da aprile a giugno, da luglio a settembre e da ottobre a dicembre). Una volta approvata la richiesta, riceverete una notifica elettronica. A partire da questo momento, non sarà più possibile utilizzare il sistema in nessuno Stato membro per 6 mesi.

Modifica dello Stato membro di identificazione

È possibile modificare lo Stato membro di identificazione. Per il regime UE, il nuovo Stato membro di identificazione deve essere già elencato come uno degli Stati membri di stabilimento. Per il regime non UE, si può scegliere qualsiasi Stato membro dell'UE.

È possibile effettuare il passaggio alla stessa data, ma occorre informarne sia il nuovo che il vecchio Stato membro di identificazione. Questo deve avvenire entro il giorno 10 del mese successivo alla modifica.

Esclusione dal regime

Sarete esclusi dal regime se:

Periodo di quarantena

In alcune situazioni potete essere esclusi da uno dei due sistemi di mini sportello unico o da entrambi (il cosiddetto "periodo di quarantena"), ad es.:

Partita IVA

Regime UE

Potete usare lo stesso numero di partita IVA attualmente utilizzato per le dichiarazioni IVA nazionali.

Regime non UE

Vi sarà assegnato un numero di partita IVA dal paese dell'UE che avete scelto come Stato membro di identificazione.

Dichiarazioni IVA

Dovete presentare dichiarazioni IVA trimestrali dettagliate online. La dichiarazione IVA deve essere presentata entro 20 giorni dalla fine di ogni periodo (trimestre civile). Non potete presentare una dichiarazione IVA prima della fine del trimestre civile. Le informazioni sono quindi accuratamente trasferite dallo Stato membro di identificazione al pertinente Stato membro di consumo.

Queste dichiarazioni IVA sono presentate in aggiunta alle normali dichiarazioni IVA nazionali.

Verifica delle aliquote IVA

È possibile verificare le aliquote IVA per la fornitura di servizi di telecomunicazione, servizi di radiodiffusione sonora e televisiva e servizi prestati tramite mezzi elettronici utilizzando la banca dati per la comunicazione di informazioni fiscalien.

Tenuta dei registri

È necessario conservare un registro delle attività svolte nell'ambito del sistema MOSS ed essere in grado di trasmettere la documentazione disponibile per via elettronica senza indugio. Occorre conservare un registro delle dichiarazioni per 10 anni a partire dalla fine dell'anno in cui è stato fornito il servizio.

Devono essere registrate le seguenti informazioni:

Maggiori informazioni sul sistema MOSS sono reperibili sul portale MOSS IVAen.

Argomenti correlati

Legislazione dell'UE

Hai bisogno di aiuto?

Contatta i servizi di assistenza specializzati

Sostegno alle imprese locali - Hai domande su come svolgere un'attività transfrontaliera, ad esempio l'esportazione o l'espansione in un altro paese dell'UE? La rete Enterprise Europe può fornirvi una consulenza gratuita.

Condividi questa pagina: