Vivere e viaggiare
Ultima verifica: 11/04/2019

Concorrenza fra le imprese

Decisione del Regno Unito di invocare l'articolo 50 del TUE: Più informazioni

Le pratiche sleali, ad es. contatti e accordi illegali, la fissazione dei prezzi e la ripartizione del mercato, sono vietate ai sensi delle norme UE in materia di concorrenza. Ecco cosa si può e non si può fare per avere la certezza di svolgere la propria attività in modo corretto, comprese le norme sulle concentrazioni e gli aiuti di Stato.

È possibile denunciare le pratiche commerciali che potrebbero limitare la concorrenza e presentare una domanda di risarcimento se si è in grado di provare che la propria impresa ha pagato troppo, ha subito una perdita di entrate a causa di un cartello o di un abuso di posizione dominante sul mercato.

Condividi questa pagina: