Ultima verifica: 18/02/2020

Iscriversi come residente all'estero

La Brexit ti riguarda?

Domande e risposte sui diritti dei cittadini dell'Unione europea e del Regno Unito stabiliti nell'accordo di recesso

Il 1º gennaio 2021, le norme per i cittadini che vivono o che si stabiliscono nel Regno Unito cambieranno. Lo stesso vale per i cittadini del Regno Unito che vivono o che si trasferiscono in un paese dell'UE.

Ho il diritto di soggiorno permanente nel Regno Unito/UE o lo acquisirò durante il periodo di transizione.

In linea di principio, tu e i tuoi familiari manterrete il diritto di soggiorno permanente nel paese di residenza. Ciò riguarda anche i familiari cittadini di paesi terzi. Nel Regno Unito, dovrai tuttavia richiedere il regime per la residenza permanente dei cittadini dell'UE affinché ti venga concesso un nuovo status di residente. Nell'UE, verifica il prima possibile con le autorità del paese ospitante se è obbligatorio chiedere il nuovo status di residente.

Risiedo nel Regno Unito/UE ma non ho ancora maturato il diritto al soggiorno permanente.

In linea di principio, i diritti di soggiorno tuoi e dei tuoi familiari nel paese ospitante restano invariati. Ciò riguarda anche i familiari cittadini di paesi terzi. Nel Regno Unito, dovrai tuttavia richiedere il regime per la residenza permanente dei cittadini dell'UE affinché ti venga concesso un nuovo status di residente. Nell'Unione europea, verifica il prima possibile con le autorità del paese ospitante se è obbligatorio chiedere il nuovo status di residente.

Desidero trasferirmi nel Regno Unito/UE.

Tu e i tuoi familiari potete trasferirvi nel Regno Unito o in un paese dell'UE ai sensi della normativa vigente dell'UE fino al 31 dicembre 2020. Ciò riguarda anche i familiari cittadini di paesi terzi. Nel Regno Unito, dovrai tuttavia richiedere il regime per la residenza permanente dei cittadini dell'UE. Nell'Unione europea, verifica il prima possibile con le autorità del paese ospitante se dovrai registrarti e se è obbligatorio chiedere il nuovo status di residente.

Ho intenzione di trasferirmi nel Regno Unito/UE per un soggiorno di breve durata

Le norme vigenti in materia di dichiarazione di presenza, iscrizione come residente all'estero, iscrizione dei propri familiari cittadini dell'UE e iscrizione dei propri familiari cittadini extra UE continueranno ad applicarsi almeno fino al 31 dicembre 2020.

Ho bisogno di aiuto

Se ritieni che i tuoi diritti sanciti dal diritto dell'Unione non siano stati rispettati, contatta i nostri servizi di assistenza.

Informazioni dettagliate sull'attuazione dell'accordo di recesso e sui diritti dei cittadini

Nei primi 3 mesi di soggiorno in un altro paese, in quanto cittadino dell'UE non sei tenuto a richiedere la certificazione anagrafica che attesta il tuo diritto a viverci. Alcuni paesi potrebbero tuttavia chiederti di dichiarare la tua presenza al momento dell'arrivo.

Dopo 3 mesi nel nuovo paese ospitante, può esserti chiesto di iscriverti come residente presso le autorità competenti (in genere il comune o il commissariato di polizia) e di ottenere il certificato di iscrizione anagrafica.

Dovrai esibire una carta d'identità o un passaporto in corso di validità e i seguenti documenti:

Non sarà necessario fornire altri documenti.

Al momento dell'iscrizione, ti sarà rilasciato un certificato di iscrizione anagrafica che conferma il tuo diritto a soggiornare nel tuo nuovo paese.

Il certificato deve essere rilasciato immediatamente e il suo costo non deve superare quello previsto per il rilascio della carta d'identità dei cittadini nazionali.

Deve avere validità illimitata (senza necessità di rinnovo), sebbene possa rendersi necessario comunicare alle autorità locali eventuali cambiamenti di indirizzo.

Scopri come e dove iscriverti nel paese ospitante:

Scegli un paese

* Informazioni non ancora fornite dalle autorità nazionali

In caso di mancata iscrizione, rischi una sanzione, ma puoi continuare a soggiornare nel paese ospitante e non puoi essere espulso per questa sola ragione.

In molti paesi, è necessario che tu sia sempre munito del certificato d'iscrizione anagrafica e della carta d'identità o passaporto nazionale. Se lasci a casa i documenti, rischi una sanzione ma non puoi essere espulso per questa sola ragione.

Se hai difficoltà a ottenere l'attestato di iscrizione puoi rivolgerti ai nostri servizi di assistenza .

Scopri anche come:

Esempio

Puoi iniziare a lavorare anche prima di registrarti

Kurt è un cittadino tedesco e si è trasferito in Belgio dove esercita la professione di avvocato lavorando con un socio. Quando è andato in comune per iscriversi, gli è stato detto che non può iniziare a lavorare finché non riceve il certificato d'iscrizione.

In realtà, essendo cittadino dell'Ue, Kurt può lavorare come libero professionista anche se non ha ancora ricevuto il certificato di iscrizione. In ogni caso, le autorità sono tenute a rilasciare immediatamente il certificato d'iscrizione quando l'interessato ne fa domanda.

FAQ

Legislazione dell'UE

Hai bisogno di maggiori informazioni sulle norme vigenti in un determinato paese?

Hai bisogno di aiuto?

Contatta i servizi di assistenza specializzati

Condividi questa pagina: