Ultima verifica: 16/10/2018

Personale nel settore del trasporto su strada

Decisione del Regno Unito di invocare l'articolo 50 del TUE: Più informazioni

A partire dal 30 marzo 2019 tutto il diritto dell’UE cesserà di applicarsi al Regno Unito a meno che un accordo di recesso ratificato non stabilisca un’altra data, o il Consiglio europeo e il Regno Unito decidano di comune accordo di prorogare il periodo di due anni di negoziati. Per maggiori informazioni sulle conseguenze giuridiche per le imprese:

Orario di lavoro settimanale

Chi assume personale destinato ad attività di trasporto su strada è tenuto a rispettare l' orario di lavoro settimanale medio di 48 ore. Questo orario può essere prolungato fino a 60 ore, purché l'orario settimanale medio del personale non superi le 48 ore settimanali su un periodo di 4 mesi.

Un dipendente è considerato un lavoratore nel settore del trasporto se:

Se sei un autotrasportatore autonomo, puoi considerare come tempo di lavoro i periodi in cui sei tenuto a rimanere presso la postazione di lavoro/il veicolo, a disposizione dei clienti o impegnato in attività di trasporto

Se sei un datore di lavoro, ricorda che il tuo personale può guidare al massimo 9 ore al giorno In via eccezionale - due volte alla settimana - i dipendenti sono autorizzati a guidare fino a 10 ore al giorno. Non possono guidare più di 56 ore a settimana e il loro tempo di guida totale su un periodo di due settimane non può eccedere le 90 ore.

Esempio

Assumi un autotrasportatore per consegnare merci in un altro paese dell'UE. Nell'arco di una settimana, guida 56 ore e dedica 4 ore alla manutenzione del veicolo, per un totale di 60 ore. Per rispettare la normativa dell'UE, deve compensare lavorando meno di 48 ore un'altra settimana, perché è tenuto a rispettare l'orario medio di lavoro settimanale di 48 ore nel corso del periodo di riferimento di 4 mesi.

Pause nel corso della giornata di lavoro

Il personale non può lavorare più di 6 ore consecutive senza pausa. Se i dipendenti lavorano tra le 6 e le 9 ore, devono prendere una pausa di almeno 30 minuti. Se lavorano per più di 9 ore, devono fermarsi per almeno 45 minuti.

Dopo un periodo di guida di 4,5 ore, i conducenti devono prendere una pausa ininterrotta di almeno 45 minuti, salvo nel caso in cui prendano un periodo di riposo. Se preferiscono, i dipendenti possono suddividere questa pausa in due periodi più brevi, il primo di almeno 15 minuti e il secondo di almeno 30 minuti.

Periodi di riposo

Il datore di lavoro è tenuto a garantire al personale un periodo di riposo giornaliero di almeno 11 ore consecutive, che possono essere ridotte a 9 per non più di 3 volte alla settimana. Il riposo giornaliero può essere suddiviso in due parti: la prima deve durare almeno 3 ore, la seconda almeno 9 ore. Se il riposo giornaliero viene suddiviso, la durata totale dei due periodi deve essere di almeno 12 ore.

I dipendenti devono avere un periodo di riposo ininterrotto di 45 ore alla settimana, che può essere ridotto a 24 ore a settimane alterne. Se il datore di lavoro riduce il periodo di riposo settimanale, deve concordare con il personale adeguate modalità di compensazione.

I lavoratori sono obbligati a prendere un riposo settimanale dopo 6 giorni di lavoro consecutivi. Se i tuoi conducenti di autobus trasportano passeggeri occasionalmente e guidano per almeno 24 ore consecutive in un altro paese UE o extra-UE, possono rinviare il riposo settimanale. Possono aspettare fino a 12 giorni a decorrere dalla fine dell'ultimo periodo di riposo settimanale di cui hanno usufruito.

Esempio

Possiedi un'agenzia di viaggi in Slovenia e intendi organizzare un viaggio in autobus di 10 giorni in Portogallo, con alcune soste in altri paesi dell'UE. Il viaggio inizia l'11 aprile e termina il 21 aprile. Il conducente prende 48 ore di riposo nel fine settimana del 9 e 10 aprile e inizia a guidare l'11 aprile. Secondo la normativa sui periodi di riposo, è autorizzato a iniziare il suo riposo settimanale dopo la fine del viaggio. Tuttavia, il suo periodo di riposo deve iniziare al più tardi 12 giorni dopo l'11 aprile, il che significa non oltre il 23 aprile.

Lavoro notturno

Se i tuoi dipendenti svolgono un'attività tra mezzanotte e le 7 di sera sono considerati lavoratori notturni. In caso di lavoro notturno, i dipendenti possono lavorare per un massimo di 10 ore (comprese le ore di notte) per ogni periodo di 24 ore.

Argomenti correlati

Legislazione dell'UE

Hai bisogno di aiuto?

Contatta i servizi di assistenza specializzati

Contatta un partner di sostegno alle imprese locali

Sostegno alle imprese locali - Hai domande su come svolgere un'attività transfrontaliera, ad esempio l'esportazione o l'espansione in un altro paese dell'UE? La rete Enterprise Europe può fornirvi una consulenza gratuita.

Condividi questa pagina: