Fare impresa
Ultima verifica: 08/08/2022

Norme dell'UE sul lavoro nel settore del trasporto su strada

In qualità di autista di mezzi di trasporto, devi seguire alcune norme dell'UE relative ai periodi di guida e di riposo e al modo di registrarli. Queste norme si applicano se guidi un mezzo pesante di oltre 3,5 tonnellate o un autobus con più di 10 posti a sedere (compreso il conducente). Devi seguire queste norme se guidi su lunga distanza o effettui consegne a livello nazionale o internazionale, indipendentemente dal luogo di immatricolazione del veicolo e dal fatto che tu sia un lavoratore autonomo o dipendente.

Le norme dell'UE sui periodi di guida en non si applicano a tutti i tipi di trasporto. Leggi qui sotto quali sono le eccezioni.

Eccezioni

Le norme dell'UE sui periodi di guida non si applicano a:

  • servizi passeggeri di linea su tratte fino a 50 chilometri
  • la maggior parte dei veicoli fino a 7,5 tonnellate adibiti al trasporto di materiali, attrezzature, ecc. per uso professionale del conducente entro 100 km dalla loro base
  • veicoli con velocità massima autorizzata di 40 km/h
  • esercito, protezione civile e servizi antincendio
  • veicoli di soccorso stradale in un raggio di 100 km dalla loro stazione
  • veicoli speciali utilizzati per aiuti umanitari, emergenze, operazioni di soccorso o a fini medici
  • veicoli utilizzati dalle forze responsabili del mantenimento dell'ordine pubblico
  • veicoli sottoposti a prove su strada a fini di miglioramento tecnico, riparazione o manutenzione, e veicoli nuovi o trasformati non ancora messi in circolazione
  • veicoli o combinazioni di veicoli di peso fino a 7,5 tonnellate per il trasporto non commerciale di merci
  • veicoli commerciali che rientrano nella categoria legale di veicoli storici nel paese dell'UE in cui si spostano, se utilizzati per il trasporto non commerciale di passeggeri o merci
  • veicoli o combinazioni di veicoli comprese tra 2,5 e 3,5 tonnellate per il trasporto di merci per conto proprio dell'impresa o del conducente (se la guida non è l'attività principale)
  • in alcuni paesi dell'UE ci sono anche eccezioni nazionali en.

Esempio

Trasporto di attrezzature e prodotti pesanti in qualità di artigiano

Matthias ha un'impresa vivaistica e di giardinaggio in Germania, nota per i suoi alberi di grandi dimensioni. Per consegnarli e piantarli, trasporta gli alberi e un escavatore con un autocarro e un rimorchio che spesso superano le 3,5 tonnellate. Tuttavia, poiché la combinazione è inferiore a 7,5 tonnellate e i clienti di Matthias si trovano in un raggio di 100 km dal vivaio, nel suo caso non si applicano le norme dell'UE relative ai periodi di guida.

Non solo nei paesi dell'UE

I conducenti professionisti devono rispettare queste norme in tutti i paesi dell'UE e anche in Svizzera, Liechtenstein, Norvegia e Islanda. Al di fuori di quest'area, nella maggior parte dei paesi europei e in alcuni Stati dell'Asia centrale en fr i conducenti devono attenersi alle norme dell'accordo europeo sugli equipaggi dei veicoli addetti ai trasporti internazionali su strada en, noto come AETR. La maggior parte delle norme AETR è allineata alle norme dell'UE, ma vi sono alcune eccezioni.

Differenze tra AETR e norme dell'UE

L'AETR differisce dalle norme dell'UE in questi aspetti:

  • l'esenzione per i veicoli adibiti al trasporto di prodotti di artigianato
  • il percorso di ritorno alla tua impresa o al tuo luogo di residenza
  • la possibilità di effettuare due riposi settimanali ridotti consecutivi
  • l'interruzione dei periodi di riposo settimanale.

Per quanto tempo posso guidare?

Puoi guidare:

Ricorda che l'orario di lavoro comprende tutte le attività legate al trasporto su strada, quali:

Nel caso degli autotrasportatori autonomi, è considerato orario di lavoro anche qualsiasi momento in cui devono essere alla loro postazione di lavoro / nel loro veicolo, a disposizione del cliente o impegnati in attività di trasporto.

Quanto tempo devo riposare?

Devi fare una pausa o un periodo di riposo almeno:

Attenzione

In via eccezionale puoi lavorare fino a 60 ore a settimana, ma in media non puoi lavorare più di 48 ore a settimana in un arco di 4 mesi.

Esempio

Condurre il veicolo su traghetto o treno durante il periodo di riposo

Dopo un lungo viaggio di andata e ritorno in Grecia, Jack prevedeva di iniziare il suo riposo settimanale regolare a bordo del traghetto per l'Irlanda. Ma a Cherbourg il traghetto ha un ritardo di 4 ore. Non c'è problema. Può comunque iniziare il suo riposo settimanale, dopo 4 ore può condurre la sua combinazione sul traghetto e, all'arrivo a Dublino (circa 19 ore dopo), può sbarcare dal ferry e farsi lì le ultime 22 ore di riposo. È consentito interrompere due volte un periodo di riposo regolare giornaliero o riposo ridotto settimanale, per un totale di 1 ora, per prendere un traghetto o un treno, a condizione che il conducente disponga di una cabina letto, una branda o una cuccetta. Analogamente, un riposo settimanale regolare può essere interrotto a condizione che il viaggio sia previsto per almeno 8 ore e che il conducente disponga di una cabina letto.

Almeno una volta ogni 4 settimane devi tornare alla sede del tuo datore di lavoro o nel tuo luogo di residenza e prenderti un periodo di riposo settimanale regolare (o un periodo di riposo più lungo per compensare un periodo di riposo ridotto).

Attenzione

Se siete due o più conducenti (la cosiddetta multipresenza), potete effettuare il vostro riposo giornaliero su un arco di 30 ore (invece che di 24) e fare pause di 45 minuti (ogni 4 ore e 30 minuti) a bordo del veicolo.

Per usufruire di queste eccezioni, è necessario che siano presenti due o più conducenti a partire dalla seconda ora.

Cos'è un periodo di riposo settimanale regolare?

Hai diritto a un periodo di riposo settimanale regolare ininterrotto di almeno 45 ore. Non puoi trascorrere questo tempo a bordo del veicolo. Devi avere a disposizione un alloggio adeguato dal punto di vista di genere e dotato di strutture per il riposo e servizi igienici appropriati. Il tuo periodo di riposo settimanale può essere ridotto una volta ogni due settimane, ma non può mai essere inferiore a 24 ore. Qualsiasi riduzione deve essere compensata da un periodo di riposo unico equivalente, aggiunto a un altro periodo di riposo di almeno 9 ore prima della fine della terza settimana successiva. 

Nel trasporto internazionale di merci è possibile effettuare due periodi di riposo settimanale ridotti consecutivi all'estero, ma solo se:

Cosa succede in caso di viaggi in autobus all'estero?

Se trasporti passeggeri durante un viaggio all'estero e il servizio dura più di 24 ore consecutive, puoi lavorare fino a 12 giorni consecutivi, a condizione di aver appena effettuato 45 ore di riposo settimanale regolare prima del viaggio e di prendere due periodi di riposo settimanale consecutivi al rientro (almeno 69 ore). Questa "regola dei 12 giorni" si applica solo se hai a bordo un tachigrafo digitale o intelligente. Tra le ore 22 e le ore 6 devi lasciare il volante a un secondo conducente, oppure devi fare una pausa di 45 minuti ogni 3 ore, e non ogni 4,5 ore.

Utilizza sempre il tachigrafo

Se sei soggetto alle norme sui periodi di guida, devi registrare ogni viaggio con il tachigrafo. Il tuo datore di lavoro deve conservare le registrazioni per almeno un anno e tu puoi fartene dare una copia su richiesta. Le autorità possono controllare il tachigrafo in qualsiasi momento e luogo, su strada o nei locali dell'impresa.

Attenzione

Se non registri correttamente i periodi di guida, le autorità locali possono importi sanzioni o avviare un'azione legale contro di te. In questo caso riceverai una notifica scritta che dovrai conservare a bordo.

Sei un conducente distaccato?

Se per periodi limitati di tempo lavori come conducente in paesi dell'UE diversi da quello in cui ha sede il tuo datore di lavoro, sei un conducente distaccato.

Quali operazioni ti qualificano come lavoratore distaccato?

  • cabotaggio: trasporto nazionale all'interno di un altro paese dell'UE (non quello in cui ha sede il tuo datore di lavoro)
  • trasporto cross trade: trasporto fra due paesi diversi dal paese dell'UE in cui ha sede il tuo datore di lavoro
  • viaggi a vuoto connessi al cabotaggio o al trasporto cross trade
  • qualsiasi parte costituita da cabotaggio o trasporto cross trade in operazioni di trasporto combinato

In quanto conducente distaccato, sei soggetto a norme specifiche per quanto riguarda i requisiti amministrativi e la retribuzione cui hai diritto.

Quali operazioni non ti qualificano come lavoratore distaccato?

  • operazioni bilaterali con viaggi diretti all'estero ma che iniziano o terminano nel paese in cui ha sede il tuo datore di lavoro
  • operazioni limitate di carico/scarico supplementare nei paesi attraversati nell'ambito di un'operazione bilaterale
  • transito, vale a dire l'attraversamento di paesi senza carico/scarico
  • viaggi a vuoto nell'ambito di operazioni bilaterali
  • qualsiasi parte costituita da trasporto bilaterale nell'ambito di operazioni di trasporto combinato

Obblighi amministrativi durante il distacco

In caso di controllo stradale, devi essere in grado di presentare:

Il tuo datore di lavoro deve assicurarsi che tu disponga dei documenti necessari. Leggi qui altre informazioni generali sui lavoratori distaccati.

Qual è il salario minimo per i conducenti distaccati?

Il tuo datore di lavoro deve assicurarsi che la tua retribuzione sia in linea con le norme nazionali applicabili ai conducenti nel paese dell'UE in cui sei distaccato. Ciò significa che se nel paese in cui sei distaccato i salari sono più alti, dovrà adeguare la tua retribuzione di conseguenza. In ogni paese dell'UE i salari sono diversi, in quanto dipendono dalla legislazione nazionale. Consulta le informazioni nazionali qui sotto.

Scegli un paese:

  • Franciafren
  • Germaniadeen
  • Grecia*gr
  • Ungheriahuen
  • Irlandaieen
  • Italiaiten
  • Lettonialven
  • Lituanialten
  • Lussemburgo*lu
  • Maltamt
  • Paesi Bassinldeennl
  • Poloniaplen
  • Portogallopten
  • Romaniaro
  • Slovacchiasken
  • Sloveniasien
  • Spagnaesen
  • Sveziaseensv

    * Informazioni non ancora disponibili.

    Hai ancora domande?

    Ulteriori informazioni

    Vedi anche

    Legislazione dell'UE

    Hai bisogno di aiuto?

    Contatta i servizi di assistenza specializzati

    La tua Europa – Consulenza

    La tua Europa - Consulenza fornisce consigli e aiuto per tutti i problemi riguardanti l'applicazione della normativa europea che si incontrano in un altro paese dell'UE.

    Altri servizi di assistenza

    Condividi questa pagina: