Fare impresa
Ultima verifica: 06/11/2020

Lavorare nel settore pubblico all'estero

La Brexit ti riguarda?

Dipendenti pubblici all'estero

Sei considerato un dipendente pubblico all'estero se:

Se invece stai lavorando nel paese ospitante per un ente pubblico locale senza essere un cittadino del paese, sarai considerato un lavoratore migrante.

Verifica quanto segue:

Accesso a posti di lavoro nella pubblica amministrazione

In quanto cittadino dell'UE, hai il diritto di lavorare in un altro paese dell'UE, anche come dipendente pubblico, ad esempio, presso imprese statali, enti pubblici e amministrazioni pubbliche.

I paesi dell'UE mantengono il diritto di riservare determinati posti di lavoro ai propri cittadini, ma solo se implicano:

Si tratta di solito di posti nel servizio diplomatico, nelle forze armate, nelle forze di polizia e di sicurezza, nel settore giudiziario e nell'amministrazione fiscale. Anche in tali settori, comunque, le posizioni che non implicano l'esercizio di pubblici poteri devono essere aperte ai cittadini di altri paesi dell'UE. Per esempio, le mansioni amministrative e di supporto tecnico non comportano l'esercizio di tali poteri e non possono quindi essere riservate ai cittadini nazionali.

Per ottenere un impiego nella pubblica amministrazione, potrebbe essere necessario il riconoscimento ufficiale delle tue qualifiche nel paese in cui desideri lavorare.

Il paese ospitante non può dare minor credito alla tua esperienza professionale solo perché l'hai acquisita in un altro paese dell'UE quando si tratta di:

Come cittadino dell'UE che cerca lavoro in un altro paese dell'UE, hai anche diritto a ricevere dai servizi pubblici per l'impiego la stessa assistenza riservata ai cittadini di quel paese.

Esempio

La tua esperienza nell'UE conta

Elisa è francese e ha lavorato come insegnante in Spagna per 10 anni prima di trasferirsi in Italia. La sua qualifica per l'insegnamento è stata riconosciuta in Italia, ma le autorità italiane non hanno tenuto conto della sua esperienza e l'hanno inserita al livello più basso in termini di anzianità e di retribuzione.

Se l'anzianità e la retribuzione degli insegnanti in Italia sono determinate tenendo conto dei precedenti anni di esperienza professionale, l'Italia deve riconoscere a Elisa per la sua esperienza di insegnamento in un altro paese dell'UE lo stesso credito che avrebbe ottenuto lavorando in Italia.

Vedi anche:

Riconoscimento delle qualifiche professionali

Europass

Offerte di lavoro in Europa

FAQ

Hai bisogno di maggiori informazioni sulle norme vigenti in un determinato paese?

Hai bisogno di aiuto?

Contatta i servizi di assistenza specializzati

Condividi questa pagina: