Ultima verifica: 13/06/2022

Il tuo coniuge e i tuoi figli cittadini dell'UE

Come cittadino dell'UE puoi raggiungere il tuo coniuge cittadino dell'UE in un altro paese dell'UE sia facendo valere direttamente i tuoi diritti di cittadino europeo che come familiare a carico. Le informazioni contenute in questa pagina si applicano anche ai figli e ai nipoti che sono cittadini dell'UE e che raggiungono i familiari europei all'estero.

Soggiorno in virtù dei propri diritti

Come cittadino dell'UE hai il diritto di trasferirti in qualsiasi paese dell'UE per viverci, lavorare, studiare, cercare un impiego o andare in pensione.

Puoi soggiornare in un altro paese dell'UE fino a 3 mesi senza bisogno di iscriverti in comune o in questura, anche se potresti essere tenuto a segnalare la tua presenza. L'unico requisito è quello di essere in possesso di una carta d'identità o di un passaporto validi. Se desideri restare nel paese più di 3 mesi, potresti essere chiamato a iscriverti come residente.

In molti paesi dell'UE è obbligatorio portare sempre con sé una carta d'identità o un passaporto. In tali paesi, se lasci a casa i documenti d'identità rischi una sanzione o di essere temporaneamente trattenuto, ma non puoi essere espulso e costretto a tornare nel tuo paese soltanto per questa ragione. Vedi oltre nella sezione dedicata all'espulsione.

Se hai soggiornato legalmente in un altro paese dell'UE per un periodo continuativo di 5 anni, acquisisci automaticamente il diritto al soggiorno permanente nel paese in questione.

Soggiorno come familiare a carico

Se non intendi lavorare, cercare un lavoro o studiare nel nuovo paese dell'UE, puoi comunque raggiungere il tuo coniuge o partner registrato come persona a carico.

Attenzione

Alcuni paesi dell'UE non riconoscono l'equivalenza tra le unioni civili e il matrimonio, per cui potrebbero non considerarti un familiare a carico. In questo caso, verifica le norme in vigore per quanto riguarda i diritti di soggiorno e le condizioni per gli altri familiari.

Scopri di più sul riconoscimento delle unioni civili in Europa.

Iscrizione

Se soggiorni più di 3 mesi nel nuovo paese dell'UE, dovrai iscriverti come residente.

Sarai tenuto a presentare i seguenti documenti in comune o in questura:

Non possono essere richiesti altri documenti.

L'attestato d'iscrizione verrà rilasciato immediatamente.

Tasse

L'attestato va rilasciato dietro versamento di una somma che non può superare quella richiesta ai cittadini nazionali per il rilascio della carta d'identità o di documenti analoghi.

Validità

L'attestato è valido a tempo indeterminato (non è necessario rinnovarlo), anche se in alcuni paesi è necessario comunicare alle amministrazioni locali eventuali cambiamenti di indirizzo.

Dove e come registrarsi a seconda del paese

Scopri come e dove iscrivere i tuoi familiari cittadini dell'UE nel paese ospitante:

Scegli un paese

In alcuni paesi puoi andare incontro a delle multe (ma non puoi essere espulso) se:

Se hai difficoltà a ottenere l'attestato di iscrizione, puoi rivolgerti ai nostri servizi di assistenza Apre un link esterno.

Cosa succede ai tuoi diritti di soggiorno in caso di divorzio?

Essendo un cittadino dell'UE, il divorzio non incide sul tuo diritto di soggiornare nel paese dell'UE ospitante se soddisfi le condizioni di soggiorno derivanti dai tuoi propri diritti.

Verifica quali sono le condizioni e le formalità per:

Se non intendi lavorare o studiare nel paese dell'UE ospitante, dovrai provare che disponi di un' assicurazione malattia completa e di risorse sufficienti per mantenerti.

Cosa succede ai tuoi diritti di soggiorno in caso di morte del coniuge?

Se il tuo coniuge o partner registrato lavorava come dipendente o libero professionista in un altro paese dell'UE ed è deceduto prima di aver acquisito il diritto di soggiorno permanente, puoi ottenere il permesso di restare in modo permanente nel paese dell'UE ospitante:

Invito a lasciare il territorio ed espulsione

Finché soddisfi le condizioni previste in materia di soggiorno puoi rimanere nel paese ospitante dell'UE. In caso contrario, le amministrazioni nazionali possono invitarti a lasciare il territorio.

In casi eccezionali, il tuo paese ospitante può espellerti per motivi di ordine pubblico o di pubblica sicurezza, ma solo se è in grado di dimostrare che rappresenti una minaccia grave.

La decisione di espulsione o l'invito a lasciare il territorio devono esserti comunicati per iscritto, precisando tutti i motivi del provvedimento e indicando le modalità e i termini per presentare ricorso.

Soggiorno permanente

Come familiare a carico, hai il diritto di soggiornare in modo permanente anche se non lavori e hai bisogno di un sostegno al reddito. Potrai beneficiare degli stessi diritti, sussidi e benefici dei cittadini nazionali.

Scopri come ottenere un documento di soggiorno permanente che attesti il tuo diritto incondizionato a soggiornare nel paese interessato.

FAQ

Legislazione dell'UE

Hai bisogno di aiuto?

Contatta i servizi di assistenza specializzati

Condividi questa pagina: