Ultima verifica : 12/09/2018

Rimborsi IVA

Decisione del Regno Unito di invocare l'articolo 50 del TUE: Più informazioni

A partire dal 30 marzo 2019 tutto il diritto dell’UE cesserà di applicarsi al Regno Unito a meno che un accordo di recesso ratificato non stabilisca un’altra data, o il Consiglio europeo e il Regno Unito decidano di comune accordo di prorogare il periodo di due anni di negoziati. Per maggiori informazioni sulle conseguenze giuridiche per le imprese:

Rimborsi IVA per le imprese dell'UE

Quando si può chiedere un rimborso IVA

L'operatore che deve pagare l'IVA su attività commerciali svolte in un paese dell'UE in cui non ha sede ha la possibilità di chiedere il rimborso alle autorità di tale paese.

Alcuni paesi dell'UE non consentono il rimborso per certe categorie di spesa (ristoranti, spettacoli, automobili, carburante, ecc.).

Scegli un paese
  • Irlandaieen
  • Islandais
  • Italiaitenit
  • Lettonialv
  • Liechtensteinli
  • Lituanialtenlt
  • Lussemburgoludeenfr
  • Maltamtenmt
  • Norvegiano
  • Paesi Bassinl
  • Poloniaplenpl
  • Portogallopt
  • Regno Unitogben
  • Repubblica cecaczcsen
  • Romaniaro
  • Slovacchiaskensk
  • Sloveniasiensl
  • Spagnaesenes
  • Sveziaseensv
  • Ungheriahuenhu

* Informazioni non ancora fornite dalle autorità nazionali

Come chiedere un rimborso IVA

Occorre fare domanda di rimborso online, rivolgendosi alle autorità del paese in cui l'impresa ha sede.

Se la domanda è ammissibile, queste la inoltreranno alle autorità competenti dell'altro paese.

La procedura di rimborso dell'IVA è armonizzata a livello dell'UE. Ecco una sintesi della procedurapdfen che specifica le responsabilità delle autorità fiscali nazionali.

Seguono maggiori informazioni sulle procedure che le imprese dell'UEfrdeen devono seguire per chiedere il rimborso dell'IVA in ciascun paese europeo.

Scegli un paese:

  • Greciagren
  • Irlandaieen
  • Italiaiten
  • Lettonialven
  • Lituanialten
  • Lussemburgolufren
  • Maltamten
  • Norvegianoen
  • Paesi Bassinlen
  • Poloniaplen
  • Portogallopten
  • Regno Unitouken
  • Repubblica cecaczen
  • Romaniaroen
  • Slovacchiasken
  • Sloveniasien
  • Spagnaesen
  • Sveziaseen
  • Ungheriahuen

Sportelli nazionali

Per essere sicuri di disporre delle informazioni corrette, è opportuno sottoporre ogni caso specifico agli sportelli nazionalipdfen .

Ritardi di pagamento

Se il paese estero ritarda a rimborsare l'IVA, possono essere previsti degli interessi.

In caso di difficoltà con una pubblica amministrazione, è possibile rivolgersi ai nostri servizi di assistenza e consulenza .

Domanda di rimborso: codici per beni/servizi

Nella domanda di rimborso occorre utilizzare alcuni codici standard per descrivere il tipo di beni o servizi sui quali è stata pagata l'IVA.

Codici per beni/servizi

La natura dei beni e servizi acquistati va descritta secondo i seguenti codici di spesa:

  1. Carburante
  2. Locazione di mezzi di trasporto
  3. Spese relative a mezzi di trasporto
  4. Pedaggi stradali e oneri per l'uso della strada
  5. Spese di viaggio quali spese di taxi, spese per l'utilizzazione di mezzi di trasporto pubblici
  6. Alloggio
  7. Alimenti, bevande e servizi di ristorazione
  8. Ingresso a fiere ed esposizioni
  9. Spese suntuarie, di divertimento e di rappresentanza
  10. Altro

Alcuni paesi dell'UE richiedono inoltre l'uso di sottocodicien specifici per ciascun tipo di bene o servizio.

Corso online: come richiedere un rimborso IVA

Sul portale e-learning "Fiscalità e unione doganale"frdeen è possibile iscriversi a un corso gratuito a distanza su come chiedere un rimborso IVA. I corsi sono gestiti dalla Commissione europea in collaborazione con le amministrazioni nazionali.

Rimborsi IVA per le imprese extra UE

Quando si può chiedere un rimborso IVA

Le imprese che non hanno sede nell'UE cui viene addebitata l'IVA per attività commerciali svolte in un paese dell'UE dove non hanno fornito beni o servizi, possono avere il diritto di ottenere un rimborso dalle autorità di tale paese. Ad esempio, una società con sede in Svizzera che partecipa a una conferenza in Belgio e ha dovuto pagare l'IVA belga sulla fattura dell'albergo.

Come chiedere un rimborso IVA

La domanda va presentata alle autorità competenti del paese dell'UE dove l'IVA è stata versata. Alcuni paesi europei concedono il rimborso soltanto se il paese in cui l'azienda extra UE ha sede offre condizioni analoghe alle loro imprese.

Seguono maggiori informazioni sulle procedure che le Letlandfrdeen devono seguire per chiedere il rimborso dell'IVA in ciascun paese europeo.

Scegli un paese:


Argomenti correlati

Legislazione dell'UE

Hai bisogno di aiuto?

Contatta i servizi di assistenza specializzati

Sostegno alle imprese locali - Hai domande su come svolgere un'attività transfrontaliera, ad esempio l'esportazione o l'espansione in un altro paese dell'UE? La rete Enterprise Europe può fornirvi una consulenza gratuita.

Condividi questa pagina: