Percorso di navigazione

Condividi su 
	Condividi su Facebook
  
	Invia come Tweet 
  
	Condividi su google+
  
	Condividi su linkedIn

Università

Aggiornamento : 14/01/2014

Assistenza sanitaria

Assistenza sanitaria per chi studia all'estero

Se sei un cittadino dell'UE che desidera frequentare l'università in un altro paese dell'Unione, verifica che l'assicurazione sanitaria del tuo paese di origine copra i costi di assistenza per l'intera durata del tuo soggiorno all'estero.

Alcuni enti nazionali di assicurazione sanitaria prevedono la copertura dei costi di assistenza all'estero soltanto per un periodo di tempo limitato.  In tal caso, dovrai iscriverti al sistema sanitario nazionale del paese in cui intendi studiare o stipulare un'assicurazione privata.

Per tutto il periodo coperto dall'assicurazione sanitaria, dovrai essere in possesso di una tessera europea di assicurazione malattia in corso di validità per ricevere assistenza dai medici locali e chiedere il rimborso dei costi sostenuti.

I modelli E 111 ed E 128 non sono più validi; sono stati sostituiti della tessera europea di assicurazione malattia.

Il sistema sanitario del paese ospitante potrebbe essere diverso da quello del tuo paese di origine. In alcuni paesi, per esempio, i pazienti pagano per le prestazioni mediche e chiedono successivamente un rimborso; in altri casi i medici non vengono pagati direttamente dai pazienti.

Tessera europea di assicurazione malattia

Per ottenere la tessera europea di assicurazione malattia puoi rivolgerti al tuo ente di assicurazione sanitaria oppure a quello dei tuoi genitori o del coniuge, se sei a carico loro.

Devi procurarti la tessera prima di andare a studiare all'estero.

Studenti lavoratori o fuori corso

L'assicurazione sanitaria del tuo paese potrebbe non coprire le spese mediche sostenute durante il periodo di studi all'estero.

  • Ciò accade spesso agli studenti di età superiore ai 28 o 30 anni
  • È altresì probabile che alcuni dottorandi siano considerati lavoratori residenti e non studenti, a seconda del tipo di finanziamento di cui usufruiscono.

Se rientri in una di queste due categorie, devi stipulare un'assicurazione sanitaria privata o iscriverti al servizio sanitario nazionale del paese ospitante.

Caso personale

Informati sulla normativa riguardante la previdenza sociale del paese ospitante

Wim è un cittadino belga che ha deciso di frequentare l'università nei Paesi Bassi e si è pertanto munito di una tessera europea di assicurazione malattia valida. Vorrebbe svolgere un lavoro part-time,  ma ha scoperto che per lavorare nei Paesi Bassi è obbligatorio iscriversi al sistema di assicurazione sanitaria nazionale per poter beneficiare delle prestazioni di base. Il costo è di circa 1 100 euro all'anno, anche per chi possiede una tessera europea di assicurazione malattia. Il progetto di lavoro risulterebbe quindi più costoso del previsto.

Ti serve ancora aiuto?

Footnote

In questo caso, i 27 Stati membri dell'UE + Islanda, Liechtenstein e Norvegia

Retour au texte en cours.