Percorso di navigazione

Condividi su 
	Condividi su Facebook
  
	Invia come Tweet 
  
	Condividi su google+
  
	Condividi su linkedIn

Coppie

Aggiornamento : 05/04/2013

family

Unioni registrate

In diversi paesi dell'UE puoi ufficializzare la tua unione senza sposarti, optando per un'unione registrata (talvolta detta anche unione civile).

L'unione registrata consente alle coppie che convivono di registrare la loro unione presso le autorità competenti del paese in cui risiedono.

La legislazione in questo settore varia notevolmente a seconda dei paesi, non soltanto per quanto riguarda le possibilità offerte, ma anche il grado di riconoscimento delle unioni registrate all'estero.

Se sono coinvolti due o più paesi dell'UE, ad esempio perché vi trasferite all'estero dopo la registrazione o vi registrate all'estero, scopri qual è la legislazione nazionale applicabile alla vostra unione: avrà conseguenze importanti sui vostri diritti e obblighi di partner registrati.

In alcuni paesi dell'UE, ma non in tutti, le unioni registrate sono considerate equivalenti o paragonabili al matrimonio.

I paesi dell'UE che non riconoscono le unioni registrate sono:

  • Bulgaria
  • Cipro
  • Estonia
  • Grecia
  • Italia
  • Lettonia
  • Lituania
  • Malta
  • Polonia
  • Romania
  • Slovacchia

Se l'unione registrata è considerata equivalente al matrimonio, godete degli stessi diritti in materia d'immigrazione, ossia: il tuo partner registrato ha il diritto di accompagnarti se decidi di trasferirti in uno di questi paesi.

Tutti i paesi che consentono i matrimoni tra partner dello stesso sesso riconoscono generalmente le unioni registrate tra partner dello stesso sesso concluse in altri paesi.

Nei paesi che non autorizzano i matrimoni fra persone dello stesso sesso, ma che hanno introdotto alcune forme di unione registrata, un matrimonio omosessuale contratto all'estero conferisce gli stessi diritti di un'unione registrata.

Se il tuo partner è un cittadino dell'UE ed è a tuo carico, dovrà far valere il suo diritto di soggiorno (basato sul diritto di seguire il partner registrato) presso le autorità del paese in cui hai deciso di trasferirti.

Se il tuo partner non è cittadino dell'Unione, l'unione registrata gli consentirà di acquisire il diritto di soggiorno nell'UE.

Se hai intenzione di recarti in uno Stato membro in cui le unioni registrate non sono riconosciute, la tua unione sarà considerata come una relazione stabile debitamente attestata. Il paese ospitante è tenuto a favorire l'ingresso e il soggiorno del tuo partner sul suo territorio.

I diritti dei partner registrati concernenti il regime patrimoniale o gli assegni di mantenimento non sono applicati allo stesso modo in tutti i paesi dell'UE: i diritti derivanti da un'unione registrata in un determinato paese dell'UE possono essere molto diversi in un altro.

La prassi

Esempio

Diritto al soggiorno grazie all'unione registrata

Nina è un'imprenditrice del paese "A" appartenente all'UE. Si è recata nel paese "B" per affari e voleva che Hans, suo partner registrato e in quel momento disoccupato, la raggiungesse.

Benché il paese "B" non riconosca le unioni registrate, il vincolo che li unisce ha consentito loro di provare l'esistenza di una relazione stabile e Hans ha potuto trasferirsi con Nina nel nuovo paese, anche se non dispone di risorse finanziarie proprie.

Ti serve ancora aiuto?

Ti serve ancora aiuto?

Non hai trovato le informazioni che cercavi? Hai un problema da risolvere?

Chiedi un consiglio sui tuoi diritti di cittadino dell'UE

Risolvi i problemi incontrati con un organismo pubblico