Percorso di navigazione

Condividi su 
	Condividi su Facebook
  
	Invia come Tweet 
  
	Condividi su google+
  
	Condividi su linkedIn

Acquistare

Aggiornamento : 14/03/2014

Garanzie

Dal 13 giugno 2014 in tutta l’UE si applicheranno nuove regole in materia di diritti dei consumatori. Scopri quali sono i nuovi diritti English e gli altri cambiamenti.

Garanzia di due anni

Quando acquisti prodotti all'interno dell'UE, hai due anni di tempo per chiederne la riparazione o la sostituzione nel caso in cui risultino difettosi o non conformi alla descrizione fornita. Se il prodotto non può essere riparato o sostituito entro un limite di tempo ragionevole o senza inconvenienti, è possibile richiedere un rimborso o una riduzione di prezzo.

Il periodo di garanzia di due anni ha inizio al momento della consegna del prodotto. Qualora fosse difettoso, è necessario informare il venditore entro due mesi.

Il venditore è sempre responsabile. In alcuni paesi dell'UE il consumatore ha inoltre il diritto di chiedere un risarcimento al produttore.

Esempio

La non conformità di un prodotto non è sempre evidente al momento dell'acquisto

Mirek ha ordinato un computer portatile che sembrava funzionare correttamente. Tuttavia, oltre un anno dopo l'acquisto, ha scoperto che il computer aveva meno memoria del previsto.

Benché non avesse notato subito il problema e il computer funzionasse ancora, il prodotto non risultava conforme alla descrizione fornita al momento dell'acquisto.  Mirek ha quindi potuto ottenere un rimborso dal negozio.

Ulteriore garanzia del venditore

Spesso i negozi offrono una garanzia compresa nel prezzo del prodotto o a un costo aggiuntivo. Questa, però, non sostituisce la garanzia minima di due anni che è sempre valida.

Analogamente, se un negozio ti vende un prodotto nuovo a un costo inferiore "senza garanzia", significa soltanto che non disponi di una protezione supplementare. Hai comunque un periodo di due anni per chiedere una riparazione se il prodotto risulta difettoso o non conforme alla descrizione fornita.

Esempio

I due anni di garanzia non possono essere ridotti da una garanzia commerciale

Carla ha acquistato un asciugacapelli con una garanzia del venditore di sei mesi.

Dopo otto mesi si è rotto e lei lo ha riportato al negozio. Il commesso le ha risposto che la garanzia era scaduta e che non aveva diritto a un rimborso.

Carla ha giustamente fatto notare che, ai sensi della normativa europea, disponeva di una garanzia totale di due anni e che la garanzia di sei mesi offerta dal venditore costituiva soltanto una forma di tutela supplementare.

Prodotti di seconda mano

In caso di prodotti di seconda mano, l'acquirente e il venditore possono concordare un periodo di garanzia inferiore ai due anni, ma mai inferiore a un anno e l'acquirente deve esserne chiaramente informato al momento dell'acquisto.

Ti serve ancora aiuto?

Footnote

In questo caso, i 27 Stati membri dell'UE + Islanda, Liechtenstein e Norvegia

Retour au texte en cours.