Percorso di navigazione

Condividi su 
	Condividi su Facebook
  
	Invia come Tweet 
  
	Condividi su google+
  
	Condividi su linkedIn

Acquistare

Aggiornamento : 24/06/2014

shopping

Restituzione dei prodotti indesiderati

14 giorni per recedere quando acquisti un prodotto

Nell'UE, per i contratti stipulati a partire dal 13 giugno 2014, hai diritto ad annullare entro 14 giorni il tuo acquisto online o qualsiasi altro acquisto che non avvenga in un negozio (ad esempio in una vendita porta a porta, per telefono o per corrispondenza).

Questo "periodo di riflessione" scade 14 giorni dopo la consegna del prodotto. Tuttavia, se la scadenza cade in un giorno non lavorativo, il termine è prorogato fino al primo giorno lavorativo successivo.

In questo arco di tempo puoi decidere di annullare il tuo ordine per qualsiasi motivo, anche se hai semplicemente cambiato idea.

Per esercitare il diritto di recesso, devi comunicare in maniera inequivocabile al venditore la tua decisione. Per farlo, basta ad esempio aggiungere una dichiarazione scritta alle merci che restituisci per posta o inviare un'e-mail o un fax. Ma non basta restituirle. Il venditore deve fornirti un modulo standard con il quale puoi comunicargli la tua decisione di recesso, sebbene tu non sia obbligato ad utilizzarlo.

Il venditore è tenuto a rimborsarti entro 14 giorni dalla ricezione della notifica di recesso, ma può ritardare il rimborso se non ha ricevuto le merci o una prova del loro rinvio al mittente. Il rimborso deve comprendere eventuali spese di trasporto che hai sostenuto al momento dell’acquisto. Tuttavia, il venditore può addebitarti costi di consegna supplementari se hai specificamente richiesto una modalità di consegna non convenzionale (corriere espresso). Spetta a te pagare le spese di restituzione delle merci al venditore.

Per le merci voluminose (come grandi apparecchiature per la casa), il venditore deve fornirti almeno una stima del costo della loro restituzione. Dovrai rispedire le merci ricevute entro i 14 giorni successivi alla notifica al venditore della tua decisione di recesso.

Verifica che il venditore ti abbia informato del fatto che spetta a te sostenere il costo della restituzione delle merci durante il periodo di riflessione. In caso contrario, il costo sarà a suo carico. Le merci voluminose che hai acquistato da un venditore porta a porta e che ti sono state consegnate immediatamente devono tuttavia essere ritirate dal venditore a sue spese.

Attenzione!

Ricorda che non puoi utilizzare le merci che hai ricevuto prima di decidere di annullare l’acquisto. Lo scopo del diritto di recesso è quello di darti la possibilità di esaminare il prodotto come se fossi in un negozio, non quello di regalarti 14 giorni di uso gratuito.

NB: per i contenuti digitali (ad esempio scaricare musica o video o fruirne in streaming) si applicano norme più specifiche.

Alcuni prodotti sono esclusi

Il periodo "di riflessione" di 14 giorni non si applica, tra l’altro, a:

  • biglietti aerei e ferroviari, biglietti di concerti e prenotazioni alberghiere per date specifiche
  • alimenti e bevande forniti con servizi di consegna periodica (ad esempio la consegna del latte a domicilio)
  • beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati (ad esempio un abito su misura)
  • prodotti sigillati, come i DVD, che hai aperto al momento della consegna.

 

Esempio

Ricordati che non puoi cambiare idea per alcuni tipi di acquisti

Jane ha acquistato un biglietto online per un concerto degli U2 in Irlanda. Si accorge che il giorno del concerto avrebbe dovuto lasciare il paese e cerca di annullare l'ordine, ma il venditore online si rifiuta di farlo e di rimborsarla.

In base alle norme dell'UE, hai il diritto di annullare un acquisto effettuato online o con altri metodi di "vendita a distanza" (ad esempio per via telefonica o per corrispondenza) entro 14 giorni. Tuttavia, questo diritto non si applica ad alcuni "contratti a distanza".

 

Ne costituiscono un esempio le prenotazioni di alloggi per vacanze o di spettacoli per date specifiche.

 

Escluse anche le vendite private

Se acquisti prodotti da un privato e non da una società, l’operazione non è coperta dalla stessa normativa in materia di protezione dei consumatori. In questo caso non hai il diritto di revocare il tuo ordine entro 14 giorni.

Contratti di servizi

Hai anche il diritto di recedere da un contratto di servizi - ad esempio l'abbonamento telefonico sottoscritto online o con un venditore porta a porta. Hai 14 giorni di tempo per recedere una volta che il contratto è stato concluso.

Se vuoi che l'operatore inizi a fornire il servizio (ad esempio collegare il tuo telefono) direttamente senza attendere il termine di 14 giorni, devi farne richiesta esplicita. Se tuttavia decidi di recedere anche dopo aver iniziato a ricevere il servizio, dovrai pagare per il periodo in cui ne hai fruito. Se il contratto di servizi (ad esempio la riverniciatura di una stanza) è stato interamente eseguito prima della fine del periodo di recesso di 14 giorni, non puoi più recedere.

Divieto di recesso per riparazioni urgenti

Per le piccole imprese e gli artigiani, ad esempio gli idraulici, si applicano norme specifiche. Non hai il diritto di recedere se hai ordinato riparazioni e interventi di manutenzione urgenti. Ad esempio, se chiami un idraulico per riparare una doccia che perde, non puoi annullare il lavoro una volta concordato il prezzo del servizio in questione.

Ti serve ancora aiuto?

Footnote

In questo caso, i 28 Stati membri dell'UE + Islanda, Liechtenstein e Norvegia

Retour au texte en cours.