Interpretazione
17/09/2018

Lavorare come interprete freelance per l’UE

Il Parlamento europeo, la Commissione europea e la Corte di giustizia dell’Unione europea dispongono ciascuno di un servizio di interpretazione, ma la selezione degli interpreti freelance viene effettuata congiuntamente.

Gli interpreti freelance lavorano regolarmente con gli interpreti funzionari dei servizi di interpretazione del Parlamento europeo, della Commissione europea e della Corte di giustizia. Lavorano principalmente con le 24 lingue ufficiali dell’UE, ma vengono prese in considerazione tutte le lingue; nel caso degli interpreti freelance non è previsto un requisito di cittadinanza.

Per diventare interpreti freelance è necessario superare un test di accreditamento. Tutte le informazioni pertinenti alle varie fasi del test sono disponibili qui. Il calendario indica i prossimi test di accreditamento per ogni lingua.

1. Ammissibilità

Devi essere in possesso di:

  • una laurea in interpretazione di conferenza (4 anni)
    oppure

  • una laurea magistrale in interpretazione di conferenza
    oppure

  • una laurea in un altro settore e
    un diploma post-laurea in interpretazione di conferenza di almeno un anno accademico a tempo pieno
    oppure
    almeno un anno di esperienza professionale come interprete di conferenza al livello richiesto per le riunioni internazionali (non verrà presa in considerazione l'esperienza come interprete di tribunale, interprete di trattativa, interprete per i servizi pubblici o presso un’azienda).

2. Profili linguistici e calendario

Verifica i profili linguistici attualmente richiesti dai servizi di interpretazione dell’UE. Sono aggiornati regolarmente in funzione del fabbisogno.

I test vengono programmati a seconda delle necessità e del fabbisogno delle istituzioni. Ogni anno viene pubblicato un calendario indicativo delle prove di preselezione e dei test di accreditamento, che potrebbe essere soggetto a modifiche.

3. Test di preselezione

La tua candidatura sarà sottoposta a un comitato di selezione interistituzionale: se giudicata ammissibile e conforme ai nostri requisiti dei profili linguistici, verrai invitato a sostenere un test di preselezione online.

Il test prevede l’interpretazione simultanea di un discorso di circa 10-12 minuti verso la tua lingua A. Il comitato di selezione sceglie la lingua passiva del tuo test tra una delle seguenti: DE, EN, ES, FR o IT.

Puoi sostenere il test una volta ricevuto l’invito via e-mail, purché entro i termini previsti (la finestra del test). Puoi sostenere il test ovunque, a condizione che il tuo dispositivo soddisfi tutti i requisiti tecnici. Per questo è importante consultare attentamente la nostra guida per l’utente al test di preselezione.

Riceverai i risultati del test dall'apposito team del Parlamento europeo dopo il termine del periodo di valutazione.

4. Test di accreditamento

In caso di esito positivo del test di preselezione, potresti essere convocato per il test di accreditamento, in base alle nostre possibilità e alle esigenze del servizio.

Per ciascuna delle lingue da esaminare, il test di accreditamento include quanto segue:

  • l'interpretazione consecutiva di un discorso (± 6 minuti)

  • l’interpretazione simultanea di un discorso (10-12 minuti)

Il test si svolgerà dalle tue lingue passive verso la tua lingua attiva e/o la lingua di retour, a seconda delle lingue scelte nel tuo profilo dal comitato di selezione e delle necessità del servizio.

Almeno uno dei discorsi riguarda una tematica dell’UE; per la prova di simultanea potrebbero essere utilizzati discorsi videoregistrati.

Il test di accreditamento si svolge a Bruxelles. Consulta il calendario relativo alla tua lingua.

La commissione giudicatrice esaminerà le tue prestazioni sulla base dei criteri di valutazione; il risultato ti verrà comunicato dopo la prova e verrà confermato successivamente per iscritto.

Se sei stato invitato a sostenere il test di accreditamento leggi i nostri consigli.

5. Banca dati comune

I candidati che superano il test di accreditamento vengono inseriti nella banca dati comune degli agenti interpreti di conferenza (AIC) accreditati e possono essere assunti dai tre servizi di interpretazione dell’Unione europea.

L’inserimento nella banca dati comune non implica il diritto all’assunzione.

6. Invia la tua candidatura!

Ora che sei a conoscenza delle diverse fasi, completa la candidatura online.

Ti verrà chiesto di presentare:

  • il CV;

  • lauree e/o diplomi con le indicazioni dei voti ottenuti per ciascun esame di interpretazione;

  • se del caso, la dimostrazione di un'esperienza sufficiente come interprete di conferenza (non verrà considerata l'esperienza in qualità di interprete di tribunale, interprete di trattativa, interprete per i servizi pubblici o presso un’azienda).

  • per le lingue non menzionate nelle lauree o nei diplomi è necessario presentare una prova di come sono state acquisite queste conoscenze linguistiche (ad es. certificati o autocertificazioni).

Una volta completata questa parte, ti sarà inviato un avviso di ricevimento.

Puoi inviare la tua candidatura in qualsiasi momento, ma ti consigliamo di verificare i termini specifici per la lingua A nel calendario indicativo delle prove.

Domande frequenti

Documenti utili

Documenti giuridici e finanziari

La versione in lingua francese prevale su tutte le altre lingue. Ciò è dovuto al fatto che tutte le parti hanno firmato la versione francese.

Per i candidati AIC invitati al test di accreditamento: contributo finanziario alle spese di viaggio e di soggiorno