Skip to main content
© Bernard Hermant - Unsplash © Bernard Hermant - Unsplash

Come ridurre l'impronta ecologica?

Data dell'ultima modifica Martedì, 07/09/2021

Mangiare, viaggiare, riscaldare la propria abitazione... Qual è l'impronta ecologica di queste attività e come possiamo operare scelte più rispettose del clima?

Quando guidi l'automobile, compri un paio di scarpe da ginnastica o fai una grigliata contribuisci alle emissioni di anidride carbonica e di altri gas ad effetto serra nell'atmosfera. Questa è la tua impronta ecologica. Numerosi paesi, istituzioni e imprese si sono impegnati a ridurre le proprie emissioni, mentre l'UE si è persino posta l'obiettivo di essere "climaticamente neutra" entro il 2050. Come singolo cittadino puoi stimare la tua impronta ecologica e ridurla. Scopri come.

Cos'è l'impronta ecologica?

I gas a effetto serra vengono emessi attraverso la produzione e il consumo di beni e servizi. L'impronta ecologica è un concetto utilizzato per quantificare l'impatto di un'attività, di una persona o di un paese sui cambiamenti climatici. 

Quanta anidride carbonica viene emessa per produrre una maglietta, un pasto o un cellulare? La quantità dipenderà dalle scelte di produzione e di consumo. Prendendo l'esempio dei trasporti, un aereo emette 285 g di CO2 per chilometro, rispetto ai 104 g di una macchina e i 14 g di un treno. Lo stesso vale per il tipo di carne o pesce che si consuma o per il tipo di jeans che si acquista. 

Perché è importante?

I sette miliardi di abitanti della Terra consumano quantità variabili delle risorse disponibili. Secondo le previsioni delle Nazioni Unite, la popolazione mondiale potrebbe raggiungere 9,7 miliardi di persone entro il 2050 e oltre 11 miliardi entro il 2100. L'espansione della popolazione accresce le emissioni e impoverisce le risorse del pianeta. 

L'aumento delle emissioni di gas a effetto serra ha un impatto diretto sul riscaldamento globale: accelera i cambiamenti climatici con effetti disastrosi per il nostro pianeta. Tutti noi possiamo contribuire a combattere il riscaldamento globale operando scelte rispettose del clima nella vita quotidiana. 

Come limitare l'impronta ecologica?

Comprendere l'impronta ecologica può contribuire a limitare l'impatto dei consumi sull'ambiente. Esistono diverse soluzioni online per aiutarti a stimare la tua impronta ecologica.

Piccoli cambiamenti possono fare una grande differenza nel tempo, ad esempio per quanto riguarda i trasporti, l'alimentazione, l'abbigliamento, i rifiuti, ecc. Ecco alcuni consigli:

Prodotti alimentari

  • Consuma prodotti locali e stagionali (niente fragole in inverno!) 
  • Limita il consumo di carne, in particolare quelle rosse 
  • Scegli il pesce pescato in maniera sostenibile 
  • Quando fai la spesa usa borse riutilizzabili ed evita prodotti con imballaggi in plastica eccessivi 
  • Fai in modo di acquistare solo quello che ti serve per evitare inutili sprechi

Abbigliamento

  • Prenditi cura degli abiti
  • Prova a scambiare, prendere in prestito o affittare gli abiti, oppure a comprare quelli di seconda mano
  • Acquista abiti realizzarti in maniera responsabile, ad esempio utilizzando materiali riciclati, o dotati di marchio di qualità ecologica

Trasporti

  • Usa la bicicletta o i trasporti pubblici
  • Scegli con intelligenza quando e come guidare l'automobile 
  • Preferisci il treno per la prossima vacanza

Energia e rifiuti

  • Riduci il riscaldamento di 1ºC e farai la differenza
  • Riduci la durata delle docce 
  • Chiudi l'acqua quando lavi i piatti o ti lavi i denti
  • Spegni i dispositivi elettronici e non lasciare in carica il cellulare quando la batteria è piena
  • Non archiviare dati inutili nel cloud (scopri di più sulla tua impronta digitale!)
  • Scegli prodotti efficienti sul piano energetico con un'etichetta "A" (etichetta energetica dell'UE)
  • Limita e ricicla i rifiuti