Portale Europeo per i Giovani
Informazioni e opportunità per i giovani in Europa.

Una garanzia contro la disoccupazione giovanile

Youth Guarantee – delivering results

L'iniziativa "Garanzia per i giovani" intende permettere a tutti i giovani che non superano i 25 anni di età di ricevere un'offerta concreta e di qualità entro 4 mesi dal termine degli studi o dall'inizio del periodo di disoccupazione. I paesi europei sono attualmente impegnati a farla funzionare!

Volendo essere un'arma decisiva contro la disoccupazione giovanile, l'iniziativa specifica che l'offerta deve riguardare un lavoro, un apprendistato, un tirocinio o un'opportunità di ulteriore formazione e rispondere alle esigenze e alla situazione dei singoli candidati. Lo scopo è migliorare il passaggio dalla scuola al lavoro e sostenere direttamente l'occupazione giovanile. Poiché i contesti nazionali non sono omogenei, la Garanzia per i giovani potrebbe assumere forme diverse da un paese all'altro.

 

L'iniziativa si rifa ad esperienze molto positive condotte in Austria e Finlandia: l'esperienza finlandese ha portato a un calo della disoccupazione tra i giovani, all'83,5% dei quali è stato attribuito un posto di lavoro, un tirocinio, un apprendistato o un corso di formazione entro tre mesi dall'iscrizione.

 

Piani nazionali di attuazione

Per sviluppare la Garanzia per i giovani e far sì che funzioni nella pratica, serve una forte collaborazione tra tutti gli interessati (amministrazioni pubbliche, istituti scolastici e universitari, datori di lavoro, ecc.). I paesi dell'UE hanno presentato i loro piani nazionali per l'attuazione della Garanzia per i giovani, che individuano le misure da adottare, come pure i tempi previsti e i ruoli da attribuire alle amministrazioni pubbliche e ad altre organizzazioni.

 

Per conseguire gli obiettivi della Garanzia per i giovani occorrono riforme strategiche per permettere un valido passaggio dal mondo della scuola al mercato del lavoro. Servono in particolare servizi pubblici per l'impiego più forti, migliori forme di collaborazione per coinvolgere i giovani e modifiche ai sistemi educativi. A seguito di una valutazione dei piani nazionali di attuazione da parte della Commissione, otto paesi sono stati invitati ad adottare provvedimenti più incisivi. 

 

Progetti pilota

Dal momento che in alcuni paesi la Garanzia per i giovani si trova ancora in una fase iniziale, è possibile che non tutti possano da subito trarne vantaggio. Tuttavia, 18 progetti pilota lanciati tra agosto e dicembre 2013 in sette paesi europei danno un'idea di cosa l'iniziativa comporta e di come potrebbe funzionare nel tuo paese.

 

In Romania sono stati istituiti dei "job club" per preparare i giovani alla vita lavorativa con attività di orientamento, corsi di formazione specifici e la creazione di ditte specializzate nella loro formazione.

Nel Regno Unito sono state avviate collaborazioni tra scuole e datori di lavoro locali, con l'offerta di tirocini, apprendistati ed esperienze di lavoro in azienda e comprendenti attività di tutoraggio ed eventi per orientare le scelte. 

 

L'Italia ha organizzato visite di scuole e imprese, eventi per promuovere lo spirito imprenditoriale e seminari per motivare i giovani che sono fuori sia dal mondo della scuola che dal mercato del lavoro.

In Irlanda i giovani in cerca di lavoro sono stati incoraggiati ad incontrare i consiglieri dei servizi pubblici per l'impiego.

La Lituania ha messo a punto un modello  in cui la città di Vilnius e la confindustria nazionale collaborano per far incontrare domanda e offerta di lavoro, anche offrendo ai giovani esperienze lavorative di due settimane presso le imprese locali. 

 

Per saperne di più sulla Garanzia per i giovani e come viene attuata nei vari paesi europei, leggi il memo della Commissione europea.

Pubblicato: gio, 19/03/2015 - 16:07


Tweet Button: 

New!


Info for young people in the western balkans

Hai bisogno di aiuto o consulenza da parte di un esperto?

Chiedilo a noi!