Ultima verifica: 17/06/2022

Diritti di soggiorno

Scopri tutto ciò che devi sapere se vivi in un altro paese dell'UE e lavori, studi, sei pensionato o cerchi lavoro. In particolare, quali sono i tuoi diritti nel paese ospitante? Quale sono le formalità amministrative da adempiere?

Scegli una situazione

In quanto cittadino dell'UE hai il diritto di trasferirti in qualsiasi paese dell'UE per vivere, lavorare, studiare, cercare lavoro o andare in pensione.

Puoi soggiornare in un altro paese dell'UE per un massimo di 3 mesi senza registrarti ma ti può essere richiesto di segnalare la tua presenza. L'unico requisito è essere in possesso di un documento di identità nazionale o un passaporto in corso di validità. Se intendi soggiornare per più di 3 mesi, ti potrebbe essere chiesto di iscriverti come residente.

In molti paesi dell'UE è obbligatorio portare sempre con sé una carta d'identità o un passaporto. In questi paesi, se lasci a casa i documenti d'identità rischi una sanzione o di essere temporaneamente trattenuto, ma non puoi essere espulso e costretto a tornare nel tuo paese soltanto per questa ragione.

Verifica se devi sempre portare con te la carta d'identità o il passaporto nel paese ospitante:

Hai domande su un paese in particolare?

Se hai soggiornato legalmente in un altro paese dell'UE per un periodo continuativo di 5 anni, acquisisci automaticamente il diritto al soggiorno permanente nel paese in questione.

Verifica i tuoi diritti a seconda della tua situazione:

Vorrei trasferirmi in un altro paese dell'UE per:

lavorare

studiare

andare in pensione

cercare lavoro

ricongiungermi alla mia famiglia

fare altro

Se non sei un cittadino dell'UE e desideri trasferirti nell'Unione europea per lavorare o studiare, puoi trovare tutte le informazioni pratiche che ti interessato sul portale dell'UE sull'immigrazione en .

Parenti cittadini dell'UE

Condividi questa pagina: