Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Dichiarazione

Dichiarazione del Vicepresidente Andrus Ansip e della Commissaria Věra Jourová prima dell'entrata in applicazione del regolamento generale sulla protezione dei dati

Bruxelles, 24 maggio 2018

A partire da domani, 25 maggio, in tutta l'UE si applicheranno nuove norme sulla protezione dei dati.

 

Andrus Ansip, Vicepresidente responsabile per il Mercato unico digitale, ha dichiarato: "Domani le nuove norme europee sulla protezione dei dati saranno una realtà. La vita privata dei cittadini europei sarà meglio tutelata e le imprese beneficeranno di un'unica serie di norme in tutta l'UE. Perché il mercato digitale unico possa funzionare e l'economia online prosperare occorrono norme rigorose in materia di protezione dei dati. Le nuove norme garantiscono che i cittadini possano fidarsi del modo in cui i loro dati sono utilizzati e che l'UE possa sfruttare al meglio le opportunità dell'economia dei dati.

L'esigenza di stabilire nuove norme in materia di protezione dei dati scaturisce essenzialmente dal fatto che due terzi dei cittadini europei si preoccupano del modo in cui vengono trattati i loro dati e hanno la sensazione di non avere alcun controllo sulle informazioni che forniscono online. Le imprese hanno bisogno di chiarezza per poter espandere in modo sicuro le loro operazioni in tutta l'UE. I recenti scandali in materia di dati hanno confermato che con norme più rigorose e più chiare stiamo andando nella giusta direzione in Europa."

 

Vĕra Jourová, Commissaria per la Giustizia, i consumatori e la parità di genere, ha dichiarato:

"I dati personali sono le miniere d'oro del XXI secolo. Seminiamo i nostri dati praticamente a ogni passo che facciamo, specialmente nel mondo digitale. Per quanto riguarda i dati personali, oggi siamo esposti come in un acquario.

La protezione dei dati è un diritto fondamentale nell'UE. Le nuove norme permetteranno ai cittadini europei di riacquistare il controllo dei loro dati. Ci sarà la possibilità di scegliere e di decidere cosa accade dei dati e chi può disporne, in base al tipo di dati. I cittadini possono formulare domande e ottenere risposte dalle società. Inoltre, possono recuperare i propri dati quando lasciano o cambiano un servizio.

Le nuove norme saranno le stesse ovunque a tutto vantaggio delle imprese che dovranno fare riferimento a un'unica autorità. Ciò rende più facile per le imprese espandere le loro attività in un altro Stato membro.

Le norme si fondano su un approccio basato sul rischio. Le società che hanno tratto profitto dai nostri dati hanno maggiori responsabilità e devono dare ai consumatori qualcosa in cambio: almeno la sicurezza dei loro dati. Le imprese, la cui attività principale non consiste nel trattamento dati, hanno meno obblighi, ma dovranno garantire la sicurezza dei dati da loro trattati e assicurarsi che vengano utilizzati in maniera legale. Le norme saranno particolarmente rigorose. Sarà nell'interesse di tutti, e specialmente delle società che traggono profitto dai nostri dati personali, rispettare le regole.

Con il regolamento generale sulla protezione dei dati l'Europa rivendica la propria sovranità digitale e si prepara per l'era digitale. Inoltre, le nuove norme rappresentano l'inizio di un processo volto a istituire norme globali per la tutela della vita privata. Contribuiranno a farci riacquistare la fiducia di cui abbiamo bisogno per conseguire i risultati desiderati in un'economia digitale globale".

Informazioni generali

Il 6 aprile 2016 l'UE ha concordato un'importante riforma del quadro in materia di protezione dei dati adottando un pacchetto volto a riformare tale ambito di cui fa parte il regolamento generale sulla protezione dei dati, che sostituisce la direttiva in vigore da 20 anni. Le nuove norme UE diventeranno applicabili il 25 maggio 2018, due anni dopo la loro adozione ed entrata in vigore.

In occasione della Giornata per la protezione dei dati di quest'anno, la Commissione ha pubblicato orientamenti per agevolare l'applicazione diretta delle nuove norme sulla protezione dei dati in tutta l'UE a partire dal 25 maggio. La Commissione ha inoltre varato un nuovo strumento online destinato alle PMI (cfr. il comunicato stampa).

Prossime tappe

La Commissione continuerà a sostenere attivamente gli Stati membri, le autorità di protezione dei dati e le imprese a fare in modo che le norme siano applicate in modo efficace. La Commissione ha stanziato 1,7 milioni di EUR per cofinanziare la formazione dei professionisti in materia di protezione dei dati. Altri 2 milioni di EUR sono stati assegnati per iniziative di sostegno al dialogo delle autorità nazionali di protezione dei dati con le imprese, in particolare le PMI, e con i cittadini.

A partire da oggi la Commissione sorveglierà il modo in cui gli Stati membri applicano le nuove norme, adottando, ove opportuno, misure adeguate. Un anno dopo l'entrata in vigore del regolamento (2019), la Commissione organizzerà un evento per fare un bilancio delle esperienze delle diverse parti interessate in merito all'attuazione del regolamento. I dati raccolti confluiranno nella relazione sulla valutazione e sul riesame del regolamento, che la Commissione dovrà presentare entro maggio 2020.

Per ulteriori informazioni

3 schede informative sulla protezione dei dati nell'UE per la riunione dei leader dell'UE: I vantaggi per i cittadini, I vantaggi per le imprese, Che cosa cambierà dopo il 25 maggio

Domande e risposte

Pagina web sulla protezione dei dati, corredata di schede informative

7 passi per le imprese

Infografica: Cosa deve fare la tua impresa

Inoltre, l'Agenzia dell'UE per i diritti fondamentali, il Consiglio d'Europa e la Corte europea dei diritti dell'uomo pubblicano oggi un manuale, per sensibilizzare e far conoscere negli Stati membri dell'UE e del Consiglio d'Europa le nuove norme sulla protezione dei dati e le modalità pratiche per la loro applicazione.

 

 

 

 

 

STATEMENT/18/3889

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar