Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Comunicato stampa

La Commissione propone le possibilità di pesca per il 2017 nell'Atlantico e nel Mare del Nord

Bruxelles, 27 ottobre 2016

In vista della preparazione del Consiglio "Pesca" di dicembre, nell'ambito del quale gli Stati membri negozieranno i contingenti di pesca per il 2017 nell'Atlantico e nel Mare del Nord, la Commissione presenta la sua proposta per stock sani e sostenibili.

La Commissione presenta oggi la sua proposta sui contingenti di pesca per il prossimo anno nell'Atlantico e nel Mare del Nord. Si tratta del regime che ogni anno stabilisce i quantitativi di pesce dei principali stock commerciali che potranno essere catturati dai pescatori dell'Unione europea l'anno successivo, noti anche come TAC (totali ammissibili di catture). Sulla base dei pareri scientifici ricevuti, la Commissione propone di mantenere o aumentare i contingenti attuali per 42 stock in buone condizioni e di ridurre le catture per 28 stock che versano in cattivo stato.

Karmenu Vella, Commissario per l'Ambiente, gli affari marittimi e la pesca, ha dichiarato: "Il nostro obiettivo è chiaro: dobbiamo ricondurre tutti gli stock a livelli sani e sostenibili nel più breve tempo possibile per garantire la redditività del settore alieutico europeo. Questo compito non spetta solo alla Commissione: le parti interessate hanno un ruolo cruciale da svolgere. Per il 2017 proponiamo un programma ambizioso. L'unico modo per avanzare è cooperare con i pescatori, gli esperti scientifici e le autorità nazionali per mettere a punto soluzioni concrete che conducano a una pesca economicamente redditizia e sostenibile."

Nel corso dell'autunno la Commissione proporrà inoltre alcuni contingenti supplementari (le cosiddette "integrazioni") per le attività di pesca soggette all'obbligo di sbarco nel 2017. Tali contingenti supplementari sono concessi per tener conto del fatto che i pescatori non sono più autorizzati a rigettare in mare le catture accidentali ma devono sbarcarle. Il contingente autorizzato viene dunque aumentato per agevolare la transizione verso il nuovo sistema senza rigetti. Le integrazioni esatte per ciascun tipo di pesca saranno stabilite sulla base di un parere scientifico atteso per metà novembre e dei quantitativi che devono essere sbarcati in base ai piani regionali sui rigetti.

La proposta riguarda gli stock gestiti esclusivamente dall'UE e quelli gestiti con i paesi terzi, come la Norvegia, o tramite organizzazioni regionali di gestione della pesca (ORGP) negli oceani di tutto il mondo. Negoziati internazionali sono ancora in corso per molti degli stock interessati e per alcuni di essi si attendono ancora i pareri scientifici. Per tali stock le cifre saranno incluse in una fase successiva, una volta conclusi i negoziati con i paesi terzi e le ORGP.

La proposta odierna sarà presentata ai ministri degli Stati membri per esame e adozione nell'ambito del Consiglio "Pesca" di dicembre e dovrebbe applicarsi a decorrere dal 1º gennaio 2017.

Dettagli della proposta

L'obiettivo della Commissione nell'ambito della riforma della Politica comune della pesca è conseguire uno sfruttamento sostenibile di tutti gli stock rispettando il rendimento massimo sostenibile. La pesca ai livelli di rendimento massimo sostenibile (MSY) consente di prelevare dal mare la quantità di pesce più elevata possibile mantenendo gli stock ittici in buone condizioni. La Commissione propone livelli di pesca massimi sulla base dei pareri scientifici formulati dal Consiglio internazionale per l'esplorazione del mare (CIEM), che quest'anno hanno riguardato 34 stock.

  • Stock a livelli sostenibili

Per alcuni stock ittici dell'UE già sfruttati a livello del rendimento massimo sostenibile, come la rana pescatrice nelle acque meridionali, la sogliola nello Skagerrak/Kattegat e la sogliola nella Manica occidentale, la Commissione propone di aumentare i TAC. Altri aumenti sono proposti per lo scampo nel Kattegat/Skagerrak, il sugarello nelle acque atlantiche della penisola iberica e l'eglefino nel Mare d'Irlanda e nel Mar Celtico. La continua crescita dello stock di nasello settentrionale giustifica altresì un nuovo aumento sostanziale del TAC.

  • Stock sfruttati in modo insostenibile

Alcuni stock suscitano ancora preoccupazioni - prosegue ad esempio il depauperamento degli stock di merluzzo bianco nelle acque a ovest dell'Irlanda, nel Mar Celtico, nel Golfo di Biscaglia e nelle acque atlantiche della penisola iberica. La sogliola nel Mare d'Irlanda è molto vulnerabile. Il parere fornito per il merlano nelle acque a ovest della Scozia è di non effettuare alcuna cattura e riduzioni sono anche proposte per i lepidorombi e il merluzzo giallo nel Mar Celtico e nel Mare d'Irlanda. Nel Kattegat è proposta una riduzione per la passera di mare.

Anche il parere scientifico per la spigola è molto allarmante. La Commissione ha incluso nella sua proposta azioni per la gestione della spigola nel 2017. Tali misure di gestione concederebbero alcune possibilità di pesca ai pescatori artigianali che dipendono da questo stock, tenendo però conto del parere del CIEM che consiglia di ridurre gli sbarchi totali di spigola.

  • Stock per i quali mancano i dati scientifici

Per gli stock le cui dimensioni non possono essere stimate con sufficiente accuratezza a causa della scarsità di dati a disposizione, la proposta della Commissione riflette il parere del CIEM prevedendo riduzioni o aumenti del 20% al massimo. A seguito di una dichiarazione comune del 2012, con riguardo a 26 stock per i quali si dispone di dati limitati sono stati fissati TAC inferiori ma mantenuti per cinque anni. Per due di questi stock i pareri scientifici aggiornati indicano un ulteriore depauperamento e occorre pertanto un'ulteriore riduzione del TAC. Si tratta dello spratto nelle acque della Manica e della passera di mare nel Mar Celtico e nelle acque sudoccidentali dell'Irlanda.

Per ulteriori informazioni

Per maggiori particolari sulle proposte odierne relative all'Atlantico e al Mare del Nord si vedano le tabelle in appresso.

TAC e contingenti

Domande e risposte sulla proposta della Commissione che stabilisce le possibilità di pesca per l'Atlantico e il Mare del Nord per il 2017

Pareri scientifici: i TAC proposti tengono in debito conto i pareri scientifici del Consiglio internazionale per l'esplorazione del mare (CIEM) e del Comitato scientifico, tecnico ed economico per la pesca (CSTEP)

Sono state inoltre consultate le parti interessate sulla base del documento di consultazione della Commissione

Piani di gestione pluriennali

Mappa delle zone di pesca

Nota: le tabelle che seguono riportano solo gli stock dell'UE non condivisi con paesi terzi.

Tabella 1: Stock per i quali è proposto un aumento del TAC

Nome comune

Nome scientifico

Unità TAC

TAC definitivo nel 2016

TAC 2017 (proposta)

Variazione del TAC: 2016 - 2017 (proposta)

Rana pescatrice

Lophius

VIIIc, IX, X, COPACE 34.1.1

2569

3955

54,0 %

Sogliola

Solea solea

VIIe

979

1178

20,3 %

Sogliola

Solea solea

IIIa; acque dell'Unione delle sottodivisioni 22-32

391

534

36,6 %

Sogliola

Solea solea

VIIfg

779

782

0,4 %

Eglefino

Melanogrammus

VIIb-k, VIII, IX e X; acque dell'Unione della zona COPACE 34.1.1

7258

7751

6,8 %

Eglefino

Melanogrammus aeglefinus

Acque dell'Unione e acque internazionali delle zone VIb, XII e XIV

3225

4130

28,1 %

Nasello (TAC globale per le acque settentrionali)

Merluccius

TAC globale per le acque settentrionali (IIIa / IIa e IV / Vb, VI, VII, XII e XIV / VIIIabde)

108784

111865

2,8 %

Sugarello

Trachurus

IX

68583

73349

6,9 %

Scampo

Nephrops

IX e X; acque dell'Unione della zona COPACE 34.1.1

320

336

5,0 %

Scampo

Nephrops

IIIa; acque dell'Unione delle sottodivisioni 22-32

11001

12715

15,6 %

Tabella 2: Stock a TAC invariati[1]

Nome comune

Nome scientifico

Unità TAC

TAC definitivo nel 2016

TAC 2017 (proposta)

Variazione del TAC: 2016 - 2017 (proposta)

Acciuga

Engraulis

IX e X; acque dell'Unione della zona COPACE 34.1.1

10622

10622

0,0 %

Merluzzo bianco

Gadus morhua

Kattegat

370

370

0,0 %

Merluzzo bianco

Gadus morhua

VIa; acque dell'Unione e acque internazionali della zona Vb ad est di 12º 00′ O

0

0

0,0 %

Sogliola

Solea solea

VIIIab

3420

3420

0,0 %

Limanda e passera lingua di cane

Microstomus kitt e Glyptocephalus cynoglossus

IIa (UE), Mare del Nord (UE)

6391

6391

0,0 %

Lepidorombi

Lepidorhombus

Acque dell'Unione delle zone IIa e IV

2639

2639

0,0 %

Passera di mare

Pleuronectes

VIIa

1098

1098

0,0 %

Rombo chiodato e rombo liscio

Psetta maxima e Scopthalmus rhombus

Acque dell'Unione delle zone IIa e IV

4488

4488

0,0 %

Tabella 3: Stock per i quali è proposta una riduzione del TAC

Nome comune

Nome scientifico

Unità TAC

TAC definitivo nel 2016

TAC 2017 (proposta)

Variazione del TAC: 2016 - 2017 (proposta)

Rana pescatrice

Lophius

VII

33516

29534

-11,9 %

Rana pescatrice

Lophius

VIIIabde

8980

7914

-11,9 %

Molva azzurra

Molva dypterigia

Acque internazionali della zona XII

446

357

-20,0 %

Pesce tamburo

Caproidae

Acque dell'Unione e acque internazionali delle zone VI, VII e VIII

42637

27288

-36,0 %

Merluzzo bianco

Gadus morhua

VIIb, VIIc, VIIe-k, VIII, IX e X; acque dell'Unione della zona COPACE

4565

1447

-68,3 %

Sogliola

Solea solea

VIIa

40

7

-82,5 %

Sogliola

Solea solea

VIId

3258

2257

-30,7 %

Argentina

Argentina silus

Acque dell'Unione e acque internazionali delle zone V, VI e VII

4316

3453

-20,0 %

Nasello

Merluccius

VIIIc, IX e X; acque dell'Unione della zona COPACE 34.1.1

10674

6838

-35,9 %

Aringa

Clupea

VIa (S), VIIb, VIIc

1630

1360

-16,6 %

Aringa

Clupea

VIIa(1)

4575

4127

-9,8 %

Aringa

Clupea

VIIg(1), VIIh(1), VIIj(1) e VIIk(1)

15442

14467

-6,3 %

Aringa

Clupea harengus

Acque dell'Unione e acque internazionali delle zone Vb, VIb e VIaN(1)

4170

3480

-16,5 %

Lepidorombi

Lepidorhombus

VIIIabde

1802

1513

-16,0 %

Lepidorombi

Lepidorhombus

Acque dell'Unione e acque internazionali della zona Vb; VI

5214

4900

-6,0 %

Lepidorombi

Lepidorhombus

VII

18254

13099

-28,2 %

Lepidorombi

Lepidorhombus

VIIIc, IX e X; acque dell'Unione della zona COPACE 34.1.1

1363

1013

-25,7%

Scampo

Nephrops

VIIIc

48

0

-100,0 %

Scampo

Nephrops

Acque dell'Unione delle zone IIa e IV

13700

13686

-0,1 %

Passera di mare

Pleuronectes

VIIde

12446

10022

-19,5 %

Passera di mare

Pleuronectes

VIIfg

420

405

-3,6 %

Passera di mare

Pleuronectes

VIIhjk

135

108

-20,0 %

Passera di mare

Pleuronectes platessa

Kattegat

2347

2065

-12,0 %

Merluzzo giallo

Pollachius pollachius

VIIIabde

1482

1186

-20,0 %

Merluzzo giallo

Pollachius pollachius

VII

13495

10796

-20,0 %

Spratto

Sprattus

VIIde

5150

4120

-20,0 %

Merlano

Merlangius

VI; acque dell'Unione e acque internazionali della zona Vb; acque internazionali delle zone XII e XIV

213

0

-100,0 %

Merlano

Merlangius

VIII

2540

2032

-20,0 %

Tabella 4: Stock per i quali il parere giunge più tardi o che sono oggetto di negoziati in corso

Nome comune

Nome scientifico

Unità TAC

TAC definitivo nel 2016

Rane pescatrici

Lophiidae

Acque dell'Unione delle zone IIa e IV

11267

Rana pescatrice

Lophius

VI; acque dell'Unione e acque internazionali della zona Vb; acque internazionali delle zone XII e XIV

6375

Molva azzurra

Molva dypterigia

Acque dell'Unione e acque internazionali delle zone Vb, VI e VII

4746

Merluzzo bianco

Gadus morhua

VIIa

146

Sogliola

Solea solea

Acque dell'Unione delle zone IIa e IV

13252

Limanda e passera pianuzza

Limanda limanda e Platichthys flesus

Acque dell'Unione delle zone IIa e IV

18434

Eglefino

Melanogrammus

Vb, VIa

6462

Eglefino

Melanogrammus

VIIa

1654

Sugarello

Trachurus

Acque dell'Unione delle zone IIa e IVa; VI, VIIa-c,VIIe-k, VIIIa, VIIIb, VIIId e VIIIe; acque dell'Unione e acque internazionali della zona Vb; acque internazionali delle zone XII e XIV

107168

Sugarello

Trachurus

Acque dell'Unione delle zone IVb, IVc e VIId

11650

Sugarello

Trachurus

VIIIc

17235

Molva

Molva molva

Acque dell'Unione e acque internazionali delle zone VI, VII, VIII, IX, X, XII e XIV

10297

Molva

Molva molva

IV (UE)

2912

Scampo

Nephrops

VI; acque dell'Unione e acque internazionali della zona Vb

16524

Scampo

Nephrops

VII

23348

Scampo

Nephrops

VII - Condizione speciale Porcupine Bank

1850

Scampo

Nephrops

VIIIabde

3899

Busbana norvegese

Trisopterus esmarki

IIIa; acque dell'Unione delle zone IIa e IV

129000

Spinarolo

Squalus

Acque dell'Unione e acque internazionali delle zone I, V, VI, VII, VIII, XII e XIV

0

Spinarolo

Squalus

Acque dell'Unione delle zone IIa e IV

0

Spinarolo

Squalus

Acque dell'Unione della zona IIIa

0

Cicerello

Ammodytes

Acque dell'Unione delle zone IIa, IIIa e IV

79219

Razze

Rajidae

Acque dell'Unione delle zone IIa e IV

1313

Razze

Rajidae

Acque dell'Unione della zona IIIa

47

Razze

Rajidae

Acque dell'Unione delle zone VIa, VIb, VIIa-c e VIIe-k

8032

Razze

Rajidae

Acque dell'Unione delle zone VIII e IX

3420

Razze

Rajidae

VIId

966

Spratto

Sprattus sprattus

Acque dell'Unione delle zone IIa e IV

219500

Brosmio

Brosme brosme

Acque dell'Unione e acque internazionali delle zone V, VI e VII

937

Merlano

Merlangius

VIIb-k

22778

Tabella 5: Stock per i quali la fissazione del TAC è delegata ai singoli Stati membri

Nome comune

Nome scientifico

Unità TAC

Delegato a

Aringa

Clupea

VI Clyde (1)

Regno Unito

Sugarello

Trachurus

COPACE (Canarie)

Spagna

Sugarello

Trachurus

COPACE (Madera)

Portogallo

Sugarello

Trachurus

X, COPACE (Azzorre)

Portogallo

Mazzancolle

Penaeus

Guyana francese

Francia

[1] La presente tabella [Tabella 2] non comprende gli stock considerati nella dichiarazione comune del Consiglio e della Commissione sugli stock stabili (cfr. documento del Consiglio PECHE 491, 15502/15 REV1). I TAC per gli stock su cui sono disponibili dati limitati che figurano in tale dichiarazione saranno mantenuti per ulteriori 2 anni, salvo nel caso in cui la percezione dello stato di uno degli stock cambiasse significativamente nell'arco di questo periodo.

IP/16/3504

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar