Percorso di navigazione

Altri giochi

L’ EU:

di che cosa si tratta ?

Alla fine della seconda guerra mondiale, nel 1945, i capi di Stato europei hanno deciso di collaborare tra loro per risolvere i problemi. Volevano porre fine per sempre ai combattimenti e consentire alla gente di ricostruirsi una vita. Volevano inoltre creare nuove e migliori possibilità per sostenersi a vicenda e favorire gli scambi.

Perché non farlo, avevano pensato, controllando la quantità di carbone e acciaio di cui ogni paese potesse disporre? Era un aspetto importante, poiché il carbone serviva a far funzionare le fabbriche che producevano tutte le cose di cui la gente aveva bisogno, tra cui l'acciaio per i macchinari, le case, le strade e gli edifici. Il carbone e l'acciaio servono anche a produrre strumenti di guerra, come pistole e carri armati: per cui, mettendo in comune la produzione di carbone e acciaio, nessun paese era in grado di costruire armi senza che gli altri ne fossero a conoscenza.

I leader europei speravano anche che facendo dipendere i paesi l'uno dall'altro, questi non avrebbero più avuto motivo di farsi la guerra, perché l'economia di tutta la regione sarebbe diventata più forte e la popolazione avrebbe avuto un buon lavoro, cibo a sufficienza e la possibilità di vivere in sicurezza. E sai una cosa? Avevano ragione! Sono trascorsi più di 60 anni e le guerre in Europa sono state relegate ai libri di storia.

L'UE ha percorso un lungo cammino e attualmente conta 28 Stati membri. È un po’ come una classe. Come in una buona comunità, i più forti aiutano i più deboli. E proprio come in una classe, dove ad alcuni studenti piace la matematica, mentre altri preferiscono la musica, alcuni paesi dell’UE hanno interessi diversi dagli altri. Per convivere in maniera pacifica, ognuno deve accettare l’altro così com’è. Ogni paese vive secondo le proprie tradizioni, la propria lingua e la propria cultura. Questo approccio trova la sua perfetta espressione nel motto dell’UE: "Unita nella diversità".

Nonostante questa diversità, i paesi dell’UE perseguono obiettivi comuni:

  • vogliono la prosperità e il miglioramento delle condizioni di vita di tutti i paesi dell’UE. L’Unione europea vanta già lo spazio economico più grande del mondo
  • vogliono la pace e la sicurezza in Europa e nel mondo. Anziché ricorrere allo scontro armato, preferiscono sedersi intorno a un tavolo e risolvere i problemi con il dialogo
  • vogliono che tutti i cittadini dell’UE godano degli stessi diritti e libertà fondamentali, vivano senza discriminazioni e abbiano pari opportunità.

A tale riguardo, forse sai già che l’UE ha il proprio Parlamento, al quale i cittadini possono eleggere democraticamente i candidati da loro preferiti. Probabilmente al telegiornale hai visto il tuo primo ministro riunirsi a Bruxelles con i suoi colleghi di altri paesi. Insieme formano il Consiglio europeo e prendono decisioni importanti.

Le normative europee vengono discusse e approvate dal Parlamento europeo (751 deputati eletti direttamente) e dal Consiglio (che è costituito dai ministri di ciascun paese dell’UE). La Commissione europea propone nuove normative e si preoccupa di controllare che vengano rispettate.

Molti paesi dell’UE usano ora la stessa moneta, l’euro, che permette a tutti di spostarsi più facilmente in Europa, senza dover sempre cambiare i soldi da una valuta all’altra. Inoltre, i cittadini dell’UE possono viaggiare senza controlli alle frontiere, possono studiare e lavorare in altri paesi dell’Unione, nonché comprare prodotti e servizi in tutta l’UE.

L’Unione europea, però, non si preoccupa soltanto di sicurezza, denaro ed economia. Promuove anche modi per migliorare l’ambiente. Sostiene la ricerca e le iniziative che permettono di compiere progressi in campo scientifico e tecnologico. L’UE disciplina inoltre le modalità di fabbricazione e imballaggio dei prodotti: in questo modo sappiamo che gli articoli che acquistiamo sono sempre di buona qualità, indipendentemente dalla loro provenienza.

L’UE fa davvero tanto per garantire la felicità, la salute e la sicurezza tue e della tua famiglia.

Cinque curiosità

  • L’Unione europea è costituita da 28 Stati membri, 19 dei quali usano attualmente l’euro come moneta.
  • Le monete in euro hanno una faccia comune a tutti gli Stati dell’UE e una faccia con un'immagine che rappresenta il paese che ha coniato la moneta.
  • L’UE festeggia il suo compleanno il 9 maggio. In quella data, nel 1950, un ministro francese chiamatoRobert Schuman propose le idee che hanno dato forma all’UE attuale.
  • "Mercato unico" significa libera circolazione di persone, merci e servizi tra i paesi dell’UE.
  • L’UE ha la propria Carta dei diritti fondamentali.