investEU
Condividi

Un casco-airbag per ciclisti

Nuovi copricapi protettivi indossati come una sciarpa attorno al collo

Il progetto

Dopo anni di ricerca e sviluppo, Hövding, un'azienda con sede a Malmö, ha prodotto un casco innovativo per i ciclisti, concepito come una sciarpa discreta indossata attorno al collo. La sciarpa contiene un airbag pieghevole che si gonfia in caso di incidente e avvolge la testa del ciclista.

Svezia: l'innovazione produce airbag per i ciclisti

In Svezia sono in molti ad andare in bicicletta, ma solo il 30% dei ciclisti indossa un casco. Una legge del 2005 ha reso obbligatorio l'uso dei caschi per i bambini, dando luogo a un dibattito pubblico sulla loro importanza e fornendo uno spunto a due giovani imprenditori.

Dopo diversi anni di ricerca finanziata dall’UE e aver sviluppato funzioni per gli utilizzatori, Hövding ha creato un nuovo tipo di casco protettivo. Un airbag pieghevole, inserito in una fascia discreta da indossare attorno al collo, si gonfia per proteggere la testa del ciclista in caso di urto.

I risultati mostrano che Hövding offre una protezione fino a 8 volte maggiore rispetto ai caschi convenzionali.

L’airbag si gonfia entro 0,1 secondi dall'urto e assorbe un impatto 3 volte più forte di un casco tradizionale. Ha protetto i ciclisti in più di 1 300 casi documentati. Sono stati venduti 62 000 caschi, disponibili sul mercato in 16 paesi europei e in Giappone.

Fatti e cifre
  • Hövding ha ricevuto 1,37 milioni di euro dal programma Orizzonte 2020 dell’UE
  • l'azienda sta registrando un forte aumento delle vendite (del 60-100%), soprattutto nell’Europa settentrionale
  • fra il 2011 e il 2017 sono stati venduti circa 62 000 caschi, di cui la metà nel periodo 2016-2017
  • Hövding è presente su 17 mercati nazionali
  • sono stati oltre 1 300 gli incidenti in cui i caschi Hövding hanno protetto i ciclisti
Coordinatore:
Fredrik Carling, amministratore delegato
Partner:
Ateknea
Luogo:
Svezia, Malmö
Durata:
2016 - 2020
ECAS Login