European Union website, the official EU website

I brillanti anni Sessanta – un decennio di crescita economica

I brillanti anni Sessanta – un decennio di crescita economica

1960 | 1961 | 1962 | 1963 | 1964 | 1965 | 1966 | 1967 | 1968 | 1969

Un periodo di crescita economica

Gli anni '60 sono un buon periodo per l’economia, grazie anche al fatto che i paesi dell’UE non applicano più dazi doganali agli scambi reciproci. Essi convengono inoltre il controllo comune della produzione alimentare, garantendo così il sufficiente approvvigionamento di tutta la popolazione, e ben presto si comincia addirittura a registrare un surplus di produzione agricola. Il maggio 1968 è famoso in tutto il mondo per i moti studenteschi di Parigi, molti cambiamenti nella società e nel costume sono associati alla cosiddetta "generazione del ‘68".

13 agosto 1961

Le autorità comuniste della Germania orientale avviano la costruzione di un muro attraverso Berlino per impedire ai propri cittadini di fuggire in Occidente alla ricerca di una vita più libera. Alcuni riescono a fuggire ugualmente; altri periscono nel tentativo, uccisi dalle guardie.

30 luglio 1962

L'UE inaugura la sua "politica agricola comune, mettendo la produzione alimentare sotto il controllo comune degli Stati membri. Agli agricoltori viene pagato lo stesso prezzo per i loro prodotti. L’UE produce alimenti a sufficienza per il proprio fabbisogno e gli agricoltori sono ben retribuiti. L’effetto indesiderato è la sovrapproduzione con montagne di prodotti in eccedenza. A partire dagli anni ’90, le priorità diventano ridurre le eccedenze e aumentare la qualità dei prodotti alimentari.

20 luglio 1963

L’UE firma il primo accordo internazionale importante, un accordo per aiutare 18 ex colonie africane. Nel 2015 mantiene un partenariato speciale con 79 paesi dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP). L’UE è il maggior erogatore mondiale di assistenza allo sviluppo per i paesi poveri. I suoi aiuti sono subordinati al rispetto dei diritti umani da parte dei destinatari.

Maggio 1968

La rivolta di studenti e lavoratori in Francia scuote le fondamenta dello Stato. Proteste studentesche di minore entità si verificano in altri paesi dell’UE. Esse esprimono un sentimento di frustrazione nei confronti di governi lontani restii a rispondere del loro operato, nonché la protesta contro la guerra del Vietnam e la corsa agli armamenti nucleari.

1° luglio 1968

I sei paesi fondatori eliminano i dazi doganali sui beni importati da ognuno di essi, rendendo liberi per la prima volta gli scambi transfrontalieri. Inoltre, applicano gli stessi dazi sulle loro importazioni dai paesi esterni. Nasce così la più grande area commerciale del mondo. Il commercio tra i sei e tra l’UE e il resto del mondo cresce rapidamente.

Agosto 1968

I carri armati sovietici irrompono a Praga e schiacciano la breve primavera della nascente democrazia in Cecoslovacchia. Oltre 600 000 soldati occupano il paese, mettendo cechi e slovacchi nell'impossibilità di reagire.

20 luglio 1969

La navicella spaziale americana Apollo 11 atterra sulla Luna. Neil Armstrong è il primo uomo a calcarne la superficie, seguito da Buzz Aldrin. Il terzo astronauta dell'equipaggio, Michael Collins, resta in orbita ai comandi del veicolo spaziale.

1960 | 1961 | 1962 | 1963 | 1964 | 1965 | 1966 | 1967 | 1968 | 1969
Vedi anche: