Unione Europea

Agenzia europea di controllo della pesca (EFCA)

Agenzia europea di controllo della pesca (EFCA)

Sintesi

  • Ruolo: L’EFCA garantisce la corretta applicazione della politica comune della pesca dell’UE
  • Direttore: Pascal Savouret
  • Anno di istituzione: 2005
  • Numero di dipendenti: 63
  • Sede: Vigo (Spagna)
  • Sito Internet: Agenzia europea di controllo della pesca

Cosa fa

Compito dell’EFCA è promuovere i più elevati standard di controllo, ispezione e sorveglianza nell’ambito della politica comune della pesca (PCP). L’EFCA svolge tale compito coordinando la cooperazione tra le attività nazionali di controllo e ispezione.

L'EFCA assiste inoltre la Commissione e gli Stati membri dell’UE mediante azioni di formazione per gli ispettori e i formatori degli Stati membri al fine di garantire la corretta applicazione delle norme della PCP.

Struttura

L’EFCA è un organismo indipendente istituito dal diritto dell’Unione e diretto da un consiglio di amministrazione composto da sei rappresentanti della Commissione e un rappresentante per ogni Stato membro dell’UE.

L’EFCA è gestita da un direttore esecutivo, nominato dal consiglio di amministrazione per un periodo di cinque anni rinnovabile. Il comitato consultivo, composto da rappresentanti dei consigli consultivi, fornisce consulenza al direttore esecutivo e assicura una stretta collaborazione con le parti interessate.

Come funziona

L’EFCA utilizza i piani di impiego congiunto per organizzare il dispiegamento dei mezzi umani e materiali nazionali di modo che gli Stati membri possano effettuare i controlli e le ispezioni. Questi si applicano alla pesca in base a un programma specifico di controllo e di ispezione o a un programma di controllo internazionale.

I piani di impiego congiunto sono un'attività che si svolge durante tutto l’anno e interessano una vasta gamma di specie. Nell'ambito dei piani avviene un continuo scambio di informazioni e intelligence. Tutti i piani sono su base plurispecie e pluriennale e le attività di controllo sono programmate sulla base dei risultati della valutazione dei rischi. Gli Stati membri valutano i rischi per gli stock e le zone in linea con la metodologia stabilita in collaborazione con l’EFCA.

L'EFCA, in collaborazione con l'Agenzia europea della guardia costiera e di frontiera e l'Agenzia europea per la sicurezza marittima, coadiuva le autorità nazionali che svolgono funzioni di guardia costiera.

Chi ne beneficia

Il valore aggiunto dell’EFCA risiede nel suo contributo a una situazione di parità di condizioni a livello europeo per l’industria della pesca, in modo che le norme europee siano rispettate da tutti e che tutti gli operatori del settore della pesca siano trattati allo stesso modo, indipendentemente dal luogo in cui operano

La PCP contribuisce inoltre a promuovere una pesca sostenibile, facendo meglio rispettare le misure di conservazione e di gestione vigenti, a beneficio delle generazioni presenti e future.

 

Contatti: 

Agenzia europea di controllo della pesca(EFCA)

Contatti

Indirizzo: 

Edificio Odriozola

Avenida García Barbón 4

E–36201 Vigo

España

Tel: 
+34 986 12 06 10
Fax: 
+34 986 12 52 34