Cosa ti interessa? Scopri di più su
diritti lavorativi

Scegli un altro interesse

I MIEI DIRITTI LAVORATIVI. LA MIA VITA.

Se lavoro nell’UE ho diritto a ferie retribuite, congedo di maternità e altri benefici

RIPOSO E RELAX

RIPOSO E RELAX

Tutti abbiamo bisogno di un po’ di tempo libero, da trascorrere al mare, in montagna o semplicemente leggendo un buon libro sul divano: lavorare nell’UE mi dà diritto a un minimo di quattro settimane di ferie retribuite all’anno. L’unica cosa che devo fare è scegliere come usarle!

E SE MI SUCCEDE QUALCOSA?

La vita purtroppo a volte ci coglie di sorpresa: un braccio rotto, una malattia improvvisa, la perdita del lavoro. Se mi succede qualcosa, in quanto cittadino UE ho diritto a forme di previdenza sociale come l’indennità di malattia o di disoccupazione. L’UE mi offre una rete di sicurezza che mi aiuta ad affrontare i momenti difficili.

E SE MI SUCCEDE QUALCOSA?
OTTO ORE AL GIORNO

OTTO ORE AL GIORNO

Passo molto tempo al lavoro e l’UE impone al mio datore di lavoro di rispettare i miei diritti. Ho diritto a ricevere un'equa retribuzione, a lavorare in condizioni sicure e dignitose e a non superare le 48 ore settimanali. Ho diritto a lavorare in un ambiente piacevole e senza rischiare l'esaurimento.

PROBLEMI FAMILIARI

Essere un genitore è un lavoro a tempo pieno, ma la mia carriera è altrettanto importante: voglio trovare il giusto equilibrio tra lavoro e vita privata. La normativa europea prevede 4 mesi di congedo parentale per uomini e donne. Inoltre, tutte le donne in gravidanza hanno diritto ad almeno 14 settimane di congedo di maternità retribuito.

PROBLEMI FAMILIARI
UGUAGLIANZA SOSTANZIALE

UGUAGLIANZA SOSTANZIALE

Credo sia ingiusto che un collega faccia carriera più rapidamente perché appartiene a un determinato genere. Per fortuna, la pensa così anche l’UE. La parità tra uomini e donne è qualcosa che l’UE si aspetta da tutte le aziende. Tanto le donne quanto gli uomini hanno diritto a ricevere lo stesso compenso quando fanno lo stesso lavoro.

SICUREZZA SUL LAVORO

Dai computer ai cantieri, ognuno di noi corre quotidianamente un certo numero di rischi più o meno gravi nella propria vita professionale. Per proteggerci sul lavoro, l’UE ha predisposto una serie di requisiti di sicurezza, alcuni semplici, come l’obbligo di indossare un casco o di assicurarsi che l’apparecchiatura elettrica sia stata testata, e altri che prevedono corsi di formazione e condivisione delle conoscenze. In ogni caso, l’obiettivo è sempre lo stesso: consentirmi di lavorare senza mettere a rischio la mia sicurezza.

SICUREZZA SUL LAVORO

Come funziona

Ingegnere, centralinista, insegnante o carpentiere: qualunque sia la mia professione, se lavoro nell’UE ho diritto a un equo trattamento. I miei diritti, come quattro settimane di ferie all’anno o un'indennità di disoccupazione in caso di perdita del lavoro dipendente, sono tutti definiti nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e nel Pilastro europeo dei diritti sociali. La protezione che l’UE mi fornisce mi permette di gestire qualunque imprevisto si verifichi nella mia vita lavorativa.

Lo sapevi?

240 milioni

è il numero di lavoratori nell’Unione europea.

70

è il numero di atti normativi UE che proteggono i diritti dei lavoratori.

30%

è la percentuale media di PIL spesa nell'UE per forme di previdenza sociale, come il congedo parentale o l’indennità di malattia.

48

è il numero massimo di ore lavorative settimanali per un lavoratore dipendente nell’UE.

25 giorni

è la media di ferie retribuite nell’UE, a fronte di un minimo legale di 20 giorni.

L'ostello della vita, diretto da Matthias Hoene

Anche se non è più così giovane, Gisela desidera ancora visitare in lungo e in largo l'Europa. I suoi nipoti decidono di raccogliere denaro a sufficienza per farle vivere l'avventura dei suoi sogni, ma il loro piano finisce per sortire risultati inaspettati...

retroscena - L'ostello della vita, diretto da Matthias Hoene
retroscena
trailer - L'ostello della vita, diretto da Matthias Hoene
trailer
manifesto - L'ostello della vita, diretto da Matthias Hoene
manifesto

Oona, diretto da Zaida Bergroth

Dopo essersi smarrita in una foresta minacciosa, una ragazza deve affidarsi all'aiuto di un amico improbabile per ritrovare la via di casa.

retroscena - Oona, diretto da Zaida Bergroth
retroscena
trailer - Oona, diretto da Zaida Bergroth
trailer
manifesto - Oona, diretto da Zaida Bergroth
manifesto

Party Animal, diretto da Yorgos Zois

Alex è un energico venticinquenne che farà di tutto per continuare a ballare. Intrappolato in un lavoro che non gli piace, all'improvviso Alex è colto da un'ispirazione.

retroscena - Party Animal, diretto da Yorgos Zois
retroscena
trailer - Party Animal, diretto da Yorgos Zois
trailer
manifesto - Party Animal, diretto da Yorgos Zois
manifesto

Il solitario, diretto da Tomasz Konecki

Amante della natura selvaggia, Jan è un uomo che vive da solo in una baita sulle montagne della Polonia. Ma quando il destino interrompe il suo stile di vita solitario, deve escogitare un piano per poter seguire il suo cuore.

retroscena - Il solitario, diretto da Tomasz Konecki
retroscena
trailer - Il solitario, diretto da Tomasz Konecki
trailer
manifesto - Il solitario, diretto da Tomasz Konecki
manifesto

Debut, diretto da Dalibor Matanić

Un giovane fattore croato sogna di diventare un giocatore di football professionista. Ma prima di inseguire la sua ambizione sul campo, deve innanzitutto fare i conti con la realtà.

retroscena - Debut, diretto da Dalibor Matanić
retroscena
trailer - Debut, diretto da Dalibor Matanić
trailer
manifesto - Debut, diretto da Dalibor Matanić
manifesto
L'ostello della vita, diretto da Matthias Hoene
L'ostello della vita, diretto da Matthias Hoene
Oona, diretto da Zaida Bergroth
Oona, diretto da Zaida Bergroth
Party Animal, diretto da Yorgos Zois
Party Animal, diretto da Yorgos Zois
Il solitario, diretto da Tomasz Konecki
Il solitario, diretto da Tomasz Konecki
Debut, diretto da Dalibor Matanić
Debut, diretto da Dalibor Matanić

In che modo l'UE può aiutarti a fare quello che ami?

Hai sempre sognato di avviare un'attività, studiare all'estero o fare volontariato per aiutare chi ha bisogno? Sapevi che l'UE può offrirti sostegno per raggiungere questi obiettivi? Scopri tutto quello che l'UE può darti per sbloccare il tuo potenziale.

Scegli un altro interesse