Portale Europeo per i Giovani

Informazioni e opportunità per i giovani in Europa.

A picture
© fotolia.com - Kwest

Discriminazione – è più diffusa di quanto pensiate!

Nonostante l’UE riconosca il diritto ad un trattamento equo, la discriminazione esiste ancora in diverse forme, a volte anche velate.

La discriminazione per motivi di età, disabilità, sesso, razza, religione o orientamento sessuale è un atto illegale. Tuttavia, solo un terzo dei cittadini dell’UE è pienamente consapevole dei suoi diritti. È quindi importante che conosciate i vostri diritti e le vostre responsabilità. Più siete informati e meglio potete combattere la discriminazione.

 

È tempo di agire!

Amnesty International offre diverse possibilità per unirsi alla lotta contro la discriminazione in Europa. Potete sottoscrivere le sue azioni su Internet, inviare i vostri commenti sul blog o anche aderire all’organizzazione.

Potete anche utilizzare le vostre reti sociali per combattere l’esclusione dei disabili. End Exclusion vi consiglia di inviare i vostri tweet ai politici dell’UE, condividere i vostri video preferiti sul tema dell’inclusione e della disabilità e produrre il vostro video.

 

Forme di discriminazione

La discriminazione diretta si verifica quando una persona viene trattata meno bene degli altri per motivi non pertinenti, come ad esempio la razza o l’origine etnica, la religione o le convinzioni personali, la disabilità, l'età o l'orientamento sessuale. Esempio: se il titolare di un negozio si rifiuta di assumere persone qualificate semplicemente a causa della loro razza o origine etnica.

La discriminazione indiretta ha luogo quando regole, prassi o criteri apparentemente neutri penalizzano alcune persone per motivi di razza o origine etnica, religione o convinzioni personali, disabilità, età o orientamento sessuale, a meno che non siano obiettivamente giustificati da uno scopo legittimo. Ad esempio, un grande magazzino che vieta al personale di indossare un copricapo quando è in servizio impedirebbe a chiunque debba coprire il capo per motivi religiosi (le donne musulmane, ecc.) di farsi assumere.

 

Per chiedere aiuto

Avete mai subìto una discriminazione? Scoprite a chi rivolgervi per ottenere aiuto e consigli.