Portale Europeo per i Giovani

Informazioni e opportunità per i giovani in Europa.

A picture
© fotolia.com - goodluz

Occupazione in Europa

È risaputo che il tasso di disoccupazione giovanile in Europa è elevato, ma va ricordato che quasi la metà delle persone che hanno trovato lavoro nel 2010 aveva tra 19 e 29 anni. In altre parole, in quell’anno circa 20 milioni di giovani europei hanno trovato un’occupazione. Cosa potete fare per essere uno di loro?

Ovviamente, la prima cosa da fare è contattare le amministrazioni nazionali del lavoro.

Vi è inoltre EURES, il portale europeo della mobilità professionale, che raccoglie oltre 5 000 uffici pubblici per l'occupazione di tutta Europa, mette in contatto persone in cerca di impiego e datori lavoro e offre servizi di sostegno attivo.

 

A che età si può iniziare a lavorare?

In base alla legislazione europea contro il lavoro minorile, non si può lavorare se si ha meno di 15 anni o se si frequenta ancora la scuola dell'obbligo a tempo pieno. Esistono tuttavia una o due eccezioni che consentono di lavorare già a 13 o 14 anni.

Nell’UE vigono inoltre norme sanitarie e di sicurezza specificamente concepite per tutelare i giovani al di sotto dei 18 anni. Ad esempio, indicano le occupazioni non adatte ai giovani, ossia i lavori che superano le loro capacità mentali o fisiche o comportano un’esposizione dannosa a sostanze pericolose.

Norme UE sulle condizioni di lavoro dei giovani

 

Aumentate le vostre possibilità

  • Anche se prende tempo, impegnatevi a scrivere un buon curriculum.
  • Assicuratevi che il vostro profilo online (su reti sociali, ecc.) non vi metta in cattiva luce. Molti datori di lavoro utilizzano oggi Internet per raccogliere informazioni sui candidati. Fate una ricerca su voi stessi per vedere quali sono i risultati.

  • Impegnatevi attivamente
    • contattate le imprese direttamente, anche se non hanno pubblicato un annuncio
    • cercate di distinguervi dalla massa
    • chiedete ad amici e conoscenti se sanno di eventuali posti vacanti
    • assicuratevi che tutti i vostri contatti sappiano che siete disponibili e conoscano le vostre competenze specifiche.
  • Vagliate l’ipotesi di seguire un corso di formazione professionale – molte imprese scelgono i candidati che hanno anche altro da offrire, oltre ai titoli accademici.