You are here

flag

Pubblicato: 12/04/2013 15:31

Le disabilità non dovrebbero costituire una barriera

80 milioni di europei vivono con una qualche forma di disabilità. Sono circa il 15% della popolazione. Nonostante siano così numerosi, alcuni di essi si sentono emarginati e non riescono a godere appieno, come gli altri, della libertà di circolazione all’interno dell’UE.

A picture

© shutterstock.com - Yuri Arcurs

Tutti i cittadini dell’Unione hanno il diritto di trasferirsi in un altro paese dell'UE per viverci, lavorare o studiare, ma per i disabili la realtà a volte è diversa.

Possono infatti incontrare degli ostacoli se vogliono studiare, cercare lavoro, viaggiare, acquistare prodotti e servizi o semplicemente accedere alle informazioni.

 

Libertà di circolazione

Il forum europeo delle persone disabili ha avviato una campagna per rimuovere tutti gli ostacoli esistenti. L’obiettivo principale è convincere gli altri, in particolare i datori di lavoro e i servizi pubblici, ad introdurre gli adeguamenti necessari.

  • L’Atto europeo per l'accessibilità ha introdotto in tutta l’UE una serie di requisiti in materia di accessibilità riguardo ai prodotti e ai servizi.
  • La carta europea per la mobilità vi aiuta a viaggiare con maggiore facilità negli altri paesi dell’UE se siete disabili. Con la carta avete accesso a determinati servizi alle stesse condizioni delle persone disabili del paese in cui vi recate.

 

Cosa potete fare?

  1. Scaricate il “toolkit” della campagna e diventate ambasciatori per la libertà di circolazione.
  2. Stampate l'opuscolo e pubblicizzate la campagna nella vostra scuola, all’università, al lavoro e ovunque andiate.