Percorso di navigazione

Aggiornamento : 14/07/2016

work

Lavoratori distaccati

Il datore di lavoro può inviarti per un breve periodo in un altro paese dell'UE per svolgere un servizio temporaneo, della durata massima di 2 anni.

Come lavoratore distaccato per un periodo limitato ti saranno riconosciuti dei diritti e previlegi particolari. Questi intendono agevolare la sua esperienza di lavoro all'estero e includono le seguenti disposizioni:

  • non hai bisogno di un permesso di lavoro - a meno che tu non sia un dipendente distaccato dalla Croazia in Austria, dove per alcuni settori si applicano delle restrizioni
  • continuerai a versare i contributi sociali all'ente previdenziale del tuo paese di appartenenza
  • sarai coperto dal sistema previdenziale del tuo paese
  • non dovrai ottenere il riconoscimento delle tue qualifiche; tuttavia, per alcune professioni occorre rilasciare una dichiarazione scritta: scopri di più sul riconoscimento delle qualifiche professionali
  • quando andrai in pensione, non dovrai contattare gli enti previdenziali di diversi paesi: quello del tuo paese ospitante non sarà chiamato in gioco.

Sebbene le norme dell'UE garantiscano che tu possa continuare ad essere coperto dal sistema previdenziale del tuo paese, non esiste una normativa a livello europeo che stabilisca quale paese possa tassare il tuo reddito durante un distacco. Questo aspetto può essere disciplinato da leggi nazionali e accordi fiscali tra i paesi dell'UE: scopri di più sull' imposta sul reddito.

Copertura previdenziale all'estero

Come lavoratore distaccato, hai la possibilità di lavorare temporaneamente in un altro paese dell'UE rimanendo coperto dal sistema previdenziale del tuo paese di appartenenza.

Scopri come prolungare la copertura previdenziale durante il soggiorno all'estero.

Dichiarazione preventiva

È anche possibile che tu debba compilare una dichiarazione preventiva, nella quale affermi la tua intenzione di lavorare nel paese ospitante. Se sei un lavoratore dipendente, spetta al tuo datore di lavoro provvedere a farlo.

Per ulteriori informazioni, contatta l' ufficio di collegamento per lavoratori distaccati o lo sportello unico del paese di destinazione.

Condizioni di lavoro

Il datore di lavoro è tenuto a garantirti le stesse condizioni vigenti nel paese ospitante, tra cui:

  • salario minimo (la tua retribuzione non può essere inferiore al salario minimo locale)
  • periodi massimi di lavoro e periodi minimi di riposo
  • orario di lavoro (non puoi lavorare per un numero di ore superiore a un determinato limite)
  • periodo minimo di ferie annuali retribuite (hai diritto alle ferie)
  • salute e sicurezza sul lavoro
  • condizioni di lavoro per le gestanti e i giovani
  • norme contro il lavoro minorile.

Esempio

Se vieni distaccato all'estero, hai gli stessi diritti dei tuoi colleghi nel paese ospitante

Andrea lavora per un'impresa di pulizia tedesca guadagnando 8,50 euro all'ora. Viene distaccata a Strasburgo (Francia) e continua a lavorare percependo la stessa retribuzione, fino a quando i colleghi la informano che dovrebbe guadagnare almeno 9,67 euro all'ora (stipendio minimo previsto in Francia).

Il suo datore di lavoro è obbligato ad aumentarle la paga ad almeno 9,67 euro l'ora mentre lavora in Francia. In qualità di lavoratrice distaccata, durante il suo soggiorno in Francia Andrea gode anche di altri diritti specifici.

Verifica i tuoi diritti di lavoratore dipendente rivolgendoti all' ufficio di collegamento per lavoratori distaccati del paese ospitante.

Consultazioni pubbliche
    Hai bisogno di aiuto?
    Ottieni assistenza e consulenza

    In questo caso, i 28 paesi membri dell'UE + Islanda, Norvegia, Liechtenstein e Svizzera

    Retour au texte en cours.