Percorso di navigazione

Aggiornamento : 05/09/2016

work

Parità di trattamento

Se sei cittadino dell'UE e lavori in un altro paese dell'UE, tu e la tua famiglia avete diritto a ricevere lo stesso trattamento riservato ai cittadini del paese in questione.

I vostri diritti e prestazioni nel paese ospitante potrebbero essere diversi da quelli di cui godevate nel paese d'origine.

Ricerca di un lavoro: i servizi pubblici per l'impiego

Come cittadino dell'UE che cerca lavoro in un altro paese dell'UE, hai diritto a ricevere dai servizi pubblici per l'impiego la stessa assistenza riservata ai cittadini di quel paese.

Contatta i servizi pubblici per l'impiego.

Sul luogo di lavoro

In qualità di cittadino dell'UE, hai diritto a essere trattato esattamente nello stesso modo in cui vengono trattati i tuoi colleghi cittadini del tuo paese ospitante.

Questo riguarda:

  • la retribuzione e le altre condizioni di assunzione e di lavoro
  • la salute e la sicurezza sul lavoro
  • l'accesso alla formazione, alle scuole professionali e ai centri di riqualificazione, per te e per i tuoi figli
  • l'accesso all'alloggio, compresa l'abitazione sociale o l'accesso agevolato a una casa di proprietà
  • il diritto di iscriverti a un sindacato, di votare e di essere eletto per i posti amministrativi o direttivi di un sindacato
  • i benefici sociali e fiscali
  • il licenziamento, la reintegrazione dopo un licenziamento e la riassunzione.

Agevolazioni

In quanto cittadino dell'UE hai diritto agli stessi sussidi, prestazioni e indennità che spettano ai lavoratori cittadini del paese che ti ospita, fin dal primo giorno di lavoro (dipendente o autonomo).

Ciò potrebbe comprendere agevolazioni non direttamente connesse al lavoro, ad esempio una riduzione delle tariffe ferroviarie, pensioni integrative, borse di studio o indennità di disoccupazione per i tuoi figli se sono alla ricerca del loro primo impiego.

Potresti anche avere diritto a prestazioni non finanziarie, ad esempio il diritto al servizio di interpretazione in tribunale.

Come cittadino dell'UE avrai inoltre diritto a ricevere le prestazioni concesse ai lavoratori e ai loro familiari per il fatto di risiedere nel tuo paese ospitante.

Per saperne di più sui tuoi diritti di sicurezza sociale, compresi l'indennità di disoccupazione, gli assegni familiari e le pensioni.

Pendolari transfrontalieri

Se vivi in un paese diverso da quello in cui lavori, questo ti dà diritto a viverci anche se non ne possiedi la cittadinanza.

Se lavori oltrefrontiera, sarai considerato una persona che dispone di mezzi di sussistenza sufficienti.

Se riscontri difficoltà nel reclamare prestazioni basate sulla residenza nel paese in cui vivi, contatta i nostri servizi di assistenza .

Esempio

Scopri le prestazioni alle quali hai diritto nel paese ospitante

Rosita è italiana ma lavora in Francia, dove vive con il marito e i loro tre figli. Ha chiesto un abbonamento ferroviario a prezzo ridotto per le famiglie numerose, ma le è stato negato perché né lei né i suoi figli sono francesi.

In questo caso consigliamo di insistere e, se necessario, far ricorso ai vari servizi di assistenza dell'UE . Tutti i lavoratori dell'UE con famiglie numerose (in molti paesi questo significa tre o più bambini) hanno infatti il diritto di viaggiare in treno a prezzo ridotto nel paese in cui lavorano fin dal primo giorno di lavoro, se tali riduzioni esistono e sono previste per i cittadini del paese in questione.

Rimanere all'estero dopo aver perso il lavoro

Se perdi il lavoro durante il tuo soggiorno in un altro paese, hai ancora il diritto di soggiornarvi. Verifica quali sono le condizioni e le formalità.

Consultazioni pubbliche
Hai bisogno di aiuto?
Ottieni assistenza e consulenza