Percorso di navigazione

Aggiornamento : 18/03/2016

Immatricolazione dell'auto e tasse automobilistiche – Italia

Scegli un paese

Scegli un paese

Diritti comuni in tutti i paesi dell'UE


* Informazioni non ancora fornite dalle autorità nazionali

REGOLE DI IMMATRICOLAZIONE

In quanto cittadino dell'UE che si trasferisce in Italia, sei tenuto a immatricolare l'automobile se sei il titolare del certificato di immatricolazione / il proprietario del veicolo.

TEMPI PER LA REIMMATRICOLAZIONE DI UN VEICOLO

Se sposti la residenza in Italia, hai 12 mesi per reimmatricolare un veicolo precedentemente immatricolato in un altro paese dell'UE: il periodo è calcolato dal momento in cui ti sei trasferito in Italia.

Puoi reimmatricolare un veicolo già immatricolato in un altro paese dell'UE mediante il servizio "STA - Sportelli Telematici dell'Automobilista" - qui trovi ulteriori informazioni.

TARGHE DI IMMATRICOLAZIONE TEMPORANEE

Se acquisti un'automobile all'estero, le targhe di immatricolazione di transito rilasciate in un altro paese dell'UE saranno riconosciute in Italia per consentirti di trasportare l'auto fino al luogo di residenza.

È possibile ottenere le targhe di transito presso l'Ufficio della motorizzazione civile del Ministero dei trasporti.

ESENZIONI DALL'OBBLIGO DI IMMATRICOLARE UN VEICOLO

In quanto cittadino dell'UE che si trasferisce in Italia, puoi utilizzare il veicolo in questo paese al massimo per un anno mentre è ancora immatricolato nel tuo paese di origine.

Se ti sei trasferito in Italia, non puoi circolare per più di un anno senza reimmatricolarlo in Italia.

Studenti

Se sei uno studente di un altro paese dell'Unione in Italia:

  • non devi immatricolare l'automobile in questo paese per il periodo degli studi
  • non devi pagare le tasse di immatricolazione e/o circolazione in Italia
  • non devi acquistare un'ulteriore assicurazione sull'auto per il periodo di studi.

TASSE AUTOMOBILISTICHE

In quanto cittadino dell'UE, se hai intenzione di immatricolare la tua auto e guidarla in Italia, devi pagare le seguenti tasse:

  • la tassa di immatricolazione (imposta provinciale di trascrizione)
  • la tassa di circolazione (bollo auto)

Tutte le categorie di veicoli sono soggetti alle tasse di immatricolazione.

Le persone con disabilità possono essere esentate dalla tassa di circolazione. Il veicolo deve avere cilindrata inferiore a 2000 cc se è alimentato a benzina e inferiore a 2800 cc se è alimentato a diesel.

Si possono applicare altre tasse, ad esempio, sulle automobili di lusso.

Se non immatricoli il veicolo in Italia, non devi pagare queste tasse.

Consultazioni pubbliche
    Hai bisogno di aiuto?
    Ottieni assistenza e consulenza