Strumenti di servizio

Selettore lingua

Bandiera dell'UE

Percorso di navigazione

Menu

Aggiornamento : 15/05/2017

Validità dell'assicurazione auto nell'UE

Validità delle assicurazioni obbligatorie e facoltative

Quando immatricoli un'auto in un paese dell'UE, devi assicurarla per la responsabilità civile. Questa assicurazione obbligatoria è valida in tutti gli altri paesi dell'UE. Ti copre in caso di sinistro che ha causato danni materiali o lesioni a persone diverse dal conducente. Non copre invece altri costi (ad es. quelli da sostenere per riparare il proprio veicolo).

Puoi anche stipulare un' assicurazione facoltativa supplementare, la cosiddetta assicurazione "kasko", che copre altri rischi. Questa assicurazione offre una copertura più ampia (ad es. in caso di lesioni del conducente, danni al proprio veicolo, furto del proprio veicolo o del contenuto, atti di vandalismo e assistenza legale).

Non esistono norme a livello dell'UE che disciplinano questo tipo di assicurazione auto facoltativa supplementare. Controlla i termini e le condizioni del tuo assicuratore locale prima di andare all'estero. Gli assicuratori possono applicare norme diverse in ciascun paese. La tua assicurazione potrebbe quindi essere limitata nel tempo (per es. un mese all'estero) o nella distanza (per es. 150 km dal confine del tuo paese di origine), o potrebbe escludere alcuni paesi per alcuni tipi di rischio (per es. il furto).

La tua assicurazione auto nel paese di accoglienza

Hai l'obbligo di immatricolare la tua auto nel paese in cui risiedi abitualmente. Non sei invece tenuto a immatricolarla nel paese ospitante se puoi dimostrare che vi soggiorni solo temporaneamente, ad es. perché sei uno studente.

Per l' immatricolazione devi presentare un documento che dimostri che il veicolo è assicurato.

Le autorità preposte all'immatricolazione devono accettare la copertura assicurativa offerta da qualunque compagnia di assicurazione che:

  • abbia sede o una filiale nel paese in cui ti sei trasferito oppure
  • in assenza di agenzie nel paese in questione, sia autorizzata a fornire i suoi servizi sul suo territorio.

Se ti trasferisci in un altro paese dell'UE e devi reimmatricolare la tua auto, verifica presso il tuo assicuratore se la tua polizza è valida nel paese in cui ti trasferisci.

In linea di principio, puoi anche assicurare la tua auto in un paese dell'UE diverso da quello di residenza. Però fai attenzione: verifica che la compagnia assicurativa offra servizi internazionali.

Caso personale

L'assicurazione dal mio paese di origine è valida all'estero?

Lazlo, cittadino sloveno, ha deciso di trasferirsi nel Regno Unito portando con sé la sua auto per la quale ha stipulato in Slovenia una polizza assicurativa standard.

Al suo arrivo in Gran Bretagna dovrà contattare le autorità locali per immatricolare la vettura e per sapere se la sua assicurazione slovena è riconosciuta. In caso contrario dovrà stipulare una nuova assicurazione nel Regno Unito .

Per saperne di più sulle normative nazionali in materia di assicurazioni auto

Scegli un paese
  • Portogalloenpt
  • Regno Unitoen
  • Repubblica cecacsen
  • Romaniaenro
  • Slovacchia *
  • Slovenia *
  • Spagna *
  • Sveziaensv
  • Ungheriaenhu

* Informazioni non ancora fornite dalle autorità nazionali

La Commissione europea non è responsabile del contenuto di siti web esterni.

Stipulare una nuova assicurazione all'estero

Se la tua polizza non è valida nel paese in cui ti trasferisci o se scade se reimmatricoli la tua auto nel paese di accoglienza, rivolgiti all'ufficio nazionale/centro d'informazione per la carta verde per sapere quali compagnie assicurative offrono polizze valide in tale paese.

Premi assicurativi e attestato di rischio

I premi delle assicurazioni di responsabilità civile auto differiscono da un paese all'altro dell'UE, soprattutto a causa delle differenze fra le legislazioni nazionali in materia di contratti, le valutazioni del rischio e i sistemi di indennizzo o la complessità e i costi elevati di gestione per le richieste di risarcimento internazionali.

In alcuni paesi dell'UE l'attestato di rischio può incidere sui premi assicurativi da pagare. È il cosiddetto sistema bonus malus. Se per un anno non hai incidenti, il tuo assicuratore potrebbe farti uno sconto al rinnovo della polizza. Se invece hai un incidente, può chiederti di pagare di più.

In qualunque momento puoi richiedere al tuo assicuratore un attestato relativo alla tua classe di merito riguardante gli ultimi cinque anni, che deve esserti rilasciato entro 15 giorni.

Se invece devi sottoscrivere una nuova polizza di assicurazione auto in un altro paese dell'UE, il nuovo assicuratore non è obbligato a tener conto della tua classe di merito (e delle eventuali riduzioni alle quali potresti avere diritto) al momento del calcolo del premio.

Alcune compagnie di assicurazione tengono conto della tua classe di merito, quindi vale la pena di confrontare le offerte.

Caso personale

Nel mio paese ho un ottimo attestato di rischio. Perché all'estero mi applicano un premio così alto?

Rosa è italiana e si è di recente trasferita in Francia. Guida da dieci anni e non ha mai avuto incidenti, quindi i suoi premi assicurativi in Italia erano relativamente bassi.

In Francia diverse compagnie di assicurazione si sono rifiutate di tener conto del suo attestato di rischio italiano. Alla fine, però, dopo un'accurata ricerca, Rosa ha trovato una compagnia disposta a tenerne conto e a proporle una tariffa inferiore.

Consultazioni pubbliche
    Hai bisogno di aiuto?
    Ottieni assistenza e consulenza