Percorso di navigazione

Condividi su 
	Condividi su Facebook
  
	Invia come Tweet 
  
	Condividi su google+
  
	Condividi su linkedIn

FAQ - Studenti


Diritti, condizioni e formalità

  • Cosa succede se dimentico di dichiarare la mia presenza in un paese in cui tale formalità è obbligatoria? Potrei essere espulso?

    NO - Non rischi l'espulsione, ma potresti dover pagare una sanzione (proporzionata), stabilita in base alle leggi vigenti nel paese ospitante.

  • Se mi reco in un altro paese dell'UE per seguire un corso di lingua, devo iscrivermi al comune?

    Dipende dalla durata del soggiorno. Se è inferiore a 3 mesi, l'iscrizione non è obbligatoria; ma potrebbe essere necessario dichiarare la tua presenza alle autorità.

    Se il soggiorno supera i 3 mesi, dovrai effettuare l'iscrizione presso le autorità competenti.

  • Se soggiorno in un altro paese dell'UE per un anno come studente Erasmus ma non lavoro e non dispongo di alcun reddito, come posso dimostrare di possedere risorse sufficienti con le quali mantenermi per tutta la durata del soggiorno?

    I tuoi genitori o il tuo tutore possono fornirti le risorse sufficienti al tuo sostentamento effettuando, ad esempio, un versamento mensile sul tuo conto bancario.

Familiari cittadini dell'UE

  • Sono belga e ho deciso di trasferirmi in Svezia con mio marito, che è del mio stesso sesso. Quale trattamento riceverà dalle autorità svedesi?

    Riceverà lo stesso trattamento riservato a qualsiasi altro coniuge, poiché la Svezia riconosce i matrimoni tra persone dello stesso sesso.

    Tuttavia, il trattamento riservato ai coniugi/partner registrati dello stesso sesso non è uguale in tutti i paesi dell'UE. In alcuni paesi, i partner non acquisiscono automaticamente il diritto di soggiorno, che viene concesso dalle autorità nazionali dopo una valutazione caso per caso.

  • Sono estone e sto facendo la mia tesi di dottorato nel Regno Unito. I miei genitori, di nazionalità estone, sono a mio carico e vorrebbero raggiungermi a Londra per stare con me fino al termine degli studi. In qualità di familiari di un cittadino dell'UE, hanno automaticamente diritto al permesso di soggiorno (attestato d'iscrizione)?

    NO - La tua nazionalità può favorire l'accoglimento della loro domanda di soggiorno, ma non conferisce automaticamente alcun diritto. In caso di rigetto della domanda dei tuoi genitori, le autorità britanniche sono tenute a comunicare la loro decisione per iscritto, indicandone i motivi e le conseguenze per i tuoi genitori.

  • Sono ungherese e sei anni fa mi sono trasferita in Austria dove all'epoca studiava mio marito. Due mesi fa mio marito è deceduto. Le autorità austriache mi hanno comunicato che per ottenere il permesso di soggiorno permanente devo dimostrare di disporre di risorse sufficienti al mio sostentamento, che non possiedo poiché vivevamo dei risparmi di mio marito. È una richiesta legittima?

    NO - Poichè risiedi legalmente in Austria da cinque anni, puoi continuare a soggiornarvi. Il tuo diritto di soggiorno permanente non è più vincolato al possesso di risorse sufficienti.

Familiari cittadini di paesi extra-UE

  • Mi trasferirò in Olanda per seguire un corso di lingua di un mese. Mia moglie, cittadina di un paese extra-UE, che ho sposato in Belgio ed è del mio stesso sesso, vuole accompagnarmi. Deve adempiere delle formalità specifiche?

    NO – Nei Paesi Bassi otterrà lo stesso trattamento riservato a tutti i coniugi.

    Per un soggiorno inferiore a tre mesi sarà sufficiente un passaporto in corso di validità (ma, a seconda del suo paese di origine, è possibile che le occorra anche un visto).

    Inoltre, potrebbe essere tenuta a dichiarare la sua presenza nel paese ospitante e dovrà portare sempre con sé il passaporto.

  • Sono giapponese e risiedo in Svezia, dove convivo con il mio partner svedese e mio figlio, un ragazzo di 23 anni nato da un precedente matrimonio. Il mio compagno ha deciso di trasferirsi in Islanda per seguire un master e io vorrei accompagnarlo con mio figlio, studente di nazionalità giapponese a nostro carico. È possibile che mio figlio ottenga una carta di soggiorno in Islanda?

    - (In quanto figlio della partner di un cittadino dell'UE) perché, essendo studente, è a vostro carico, benché abbia più di 21 anni.

  • Sono un cittadino romeno trasferitosi in Norvegia per maturare un'esperienza di studio di un anno. I miei genitori, moldavi, vorrebbero soggiornare in questo paese per tutta la durata dei miei studi. In qualità di genitori di un cittadino dell'UE, hanno automaticamente diritto al soggiorno in Norvegia?

    NO  - Ma puoi chiedere alle autorità locali di valutare la loro richiesta. Se respingono la domanda, sono tenute a giustificare la loro decisione dopo aver valutato attentamente il tuo caso.

Ti serve ancora aiuto?

Ti serve ancora aiuto?

Non hai trovato le informazioni che cercavi? Hai un problema da risolvere?

Chiedi un consiglio sui tuoi diritti di cittadino dell'UE

Risolvi i problemi incontrati con un organismo pubblico