Percorso di navigazione

Aggiornamento : 28/07/2015

FAQ - Trovare un progetto di volontariato

  • Devo avere delle competenze specifiche per svolgere attività di volontariato con il Servizio volontario europeo?

    NO - il programma è aperto a tutti e prevede una formazione specifica prima della partenza.

  • Vorrei fare un'esperienza di volontariato all'estero. A chi posso rivolgermi per ottenere informazioni e un sostegno?

    Contatta l' agenzia nazionale English o, se sei interessato a svolgere attività in Europa orientale, Caucaso, Europa sudorientale o nell'area euromediterranea, il centro risorse SALTO English del tuo paese.

    Inoltre, puoi consultare il sito Internet del Servizio volontario europeo English e la relativa guida.

  • Vorrei fare del volontariato in Spagna con il Servizio volontario europeo. Devo conoscere lo spagnolo?

    NO - a meno che non sia richiesta una conoscenza di base della lingua per svolgere le mansioni previste. Durante il progetto potrai usufruire di un supporto linguistico che ti consentirà sicuramente di imparare un po' di spagnolo.

  • Devo avere un'assicurazione?

    - ma come partecipante al Servizio volontario europeo hai diritto a un'assicurazione speciale gratuita. Chiedi maggiori informazioni all’organizzazione d'invio.

  • E se non mi piace il progetto proposto dal Servizio volontario europeo, posso interromperlo?

    Se ti trovi in una situazione molto difficile e i tuoi problemi non possono essere risolti, come ultima risorsa è prevista la possibilità di ritirarsi.

  • Devo pagare per partecipare a un progetto del Servizio volontario europeo?

    NO - non è richiesta alcuna quota di partecipazione.

  • I paesi dell’UE possono limitare l’accesso ai rispettivi programmi nazionali di volontariato ai loro cittadini?

    - i programmi nazionali di volontariato non sono necessariamente aperti ai cittadini degli altri paesi. Per saperne di più contatta l'autorità competente.

  • Vorrei fare un'esperienza di volontariato in Asia. Devo procurarmi un visto?

    È POSSIBILE - il fatto di partecipare a un progetto di volontariato non ti esonera dall'obbligo di conformarti alle norme nazionali sui visti. Assicurati di fare tutto il necessario.

  • Ho iniziato recentemente a fare del volontariato in un altro paese dell’UE. Quali autorità saranno responsabili dei miei diritti di sicurezza sociale, e quale status giuridico avrò all'estero?

    Il diritto dell’UE non disciplina lo status dei volontari.  I volontari inviati all'estero sono assistiti sia dall’organizzazione d’invio che da quella d'accoglienza.  Come volontario hai il diritto di vivere in qualsiasi paese dell’UE, a condizione che tu disponga di risorse sufficienti per il tuo sostentamento e di un’assicurazione sanitaria completa. Se soddisfi queste condizioni, sarai coperto dal regime di sicurezza sociale del paese in questione.  Se il tuo soggiorno in un altro paese dell’UE è temporaneo, puoi avvalerti della tessera europea di assicurazione malattia rilasciata dal tuo paese di origine per ottenere l'assistenza sanitaria necessaria. 
  • Riceverò un certificato riconosciuto in tutta l’UE dopo aver fatto del volontariato in un altro paese dell’Unione?

    Se hai partecipato a un progetto Gioventù in azione del programma Erasmus+, riceverai un certificato Youthpass.
  • Cos’è il certificato "Youthpass" e dove posso richiederne uno?

    Con il certificato Youthpass avrai la certezza che l'esperienza che hai acquisito attraverso il programma Gioventù in azione viene riconosciuta come esperienza didattica e come periodo di apprendimento non formale . Se partecipi a un progetto Gioventù in azione di Erasmus+ approvato, la tua organizzazione dovrebbe iscriversi sul sito Internet di Youthpass e inserire i tuoi dati. Ciò permetterà di generare e convalidare il tuo certificato.

 

Assistenza e consulenza