Percorso di navigazione

Condividi su 
	Condividi su Facebook
  
	Invia come Tweet 
  
	Condividi su google+
  
	Condividi su linkedIn

Ricercatori

Aggiornamento : 18/02/2014

Fiscalità

Esenzione fiscale

Se ti trasferisci in un altro paese per lavoro, devi solitamente pagarvi le tasse.

Talvolta, però, i ricercatori dell'UE possono continuare a pagare le tasse nel paese di appartenenza.

Ciò vale per i dottorandi o le persone retribuite da un ente pubblico del proprio paese di origine. In tal caso, il reddito è coperto dagli accordi fiscali bilaterali fra il paese di origine e il paese ospitante.

Tali accordi servono a evitare la doppia tassazione, ma occorre adempiere alcune formalità prima di partire.

Regime fiscale per ricercatori post-dottorato

Normalmente, i ricercatori post-dottorato sono tenuti a pagare le tasse nel proprio paese di residenza, sia come dipendenti di un'università/istituto di ricerca sia come lavoratori autonomi che effettuano la ricerca in collaborazione con tali istituti.

Fiscalità nei vari paesi

Poiché i termini degli accordi relativi alla doppia tassazione possono variare notevolmente da un paese all'altro, informati sulla situazione del paese in cui intendi stabilirti:

Paese:

Ti serve ancora aiuto?

Ti serve ancora aiuto?

Non hai trovato le informazioni che cercavi? Hai un problema da risolvere?

Footnote

In questo caso, i 27 Stati membri dell'UE + Islanda, Liechtenstein e Norvegia

Retour au texte en cours.