Strumenti di servizio

Selettore lingua

Bandiera dell'UE

Percorso di navigazione

Menu

Aggiornamento : 20/06/2017

Protezione dei dati e privacy

Raccolta e trattamento dei dati personali

La normativa europea sulla tutela dei dati personali prevede che i tuoi dati possono essere elaborati soltanto in certe situazioni e a certe condizioni, come ad esempio:

  • se hai dato il tuo consenso (devi essere informato che i tuoi dati vengono raccolti)
  • se il trattamento dei dati è necessario per un contratto, una domanda di lavoro o la richiesta di un prestito
  • se esiste un obbligo giuridico per il trattamento dei dati
  • se il trattamento è nel tuo "interesse vitale", ad esempio se un medico ha bisogno di accedere alla tua cartella clinica in caso di incidente
  • se il trattamento è necessario per lo svolgimento di compiti di pubblico interesse o da parte di pubbliche amministrazioni, autorità fiscali, forze di polizia o altri enti pubblici.

I dati personali riguardanti la razza o l'origine etnica, l'orientamento sessuale, le opinioni politiche, le convinzioni religiose e filosofiche, l'appartenenza a sindacati, o la salute non possono essere elaborati, salvo in casi specifici (ad esempio, previo consenso esplicito o quando l'elaborazione è necessaria per importanti motivi d'interesse pubblico, sulla base del diritto dell'UE o nazionale).

Queste norme si applicano sia agli enti pubblici che agli enti privati.

Trattamento di dati personali

La persona o l'organo che gestisce i dati è il "responsabile del trattamento dei dati", nel senso che è tenuto a rispettare la normativa europea quando utilizza e conserva i tuoi dati personali:

  • i tuoi dati possono essere raccolti soltanto per scopi legittimi chiaramente definiti
  • i dati richiesti non devono essere eccessivi
  • i dati che ti identificano come individuo (nome, recapiti, ecc.) non devono essere conservati più a lungo del necessario
  • devi avere la possibilità di correggere, cancellare o bloccare i dati inesatti che ti riguardano
  • i tuoi dati devono essere protetti contro distruzione, perdita, alterazione e divulgazione accidentali o illegali.

In caso di furto, perdita o accesso illegale a informazioni personali sensibili, vale a dire in caso di violazione dei dati personali, occorre segnalarlo all' autorità nazionale per la protezione dei datiEnglish. Il responsabile del trattamento dei dati deve inoltre informati direttamente se, a seguito della violazione, i tuoi dati personali o tua privacy sono esposti a rischi.

La tua privacy nelle comunicazioni elettroniche (Internet e reti di telefonia mobile)

La normativa europea sulla protezione dei dati personali e della privacy nelle comunicazioni elettroniche riguardano le comunicazioni in rete, come l'accesso a Internet, e quelle attraverso le reti di telefonia fissa e mobile.

Il fornitore del servizio deve osservare le seguenti norme:

  • comunicazioni riservate – divieto di ascolto, controllo o conservazione di comunicazioni senza il tuo previo consenso
  • reti e servizi sicuri – garantire che i fornitori di comunicazioni elettroniche adottino provvedimenti per garantire la sicurezza dei loro servizi
  • notifica di violazioni – se un operatore constata una violazione della sicurezza che comporta la perdita o il furto di dati personali, è tenuto a informarne l'autorità nazionale competente e, in alcuni casi, l'abbonato o la persona interessata
  • dati relativi al traffico e all'ubicazione – questi dati vanno cancellati o resi anonimi quando non sono più utili per scopi di comunicazione o fatturazione, a meno che tu non abbia dato il tuo consenso per un uso alternativo (o che servano per garantire il rispetto della legislazione)
  • spam – devi poter dare il tuo consenso prima che ti vengano inviate comunicazioni commerciali non richieste (il cosiddetto "spam"). Sono compresi gli SMS e altri messaggi elettronici
  • repertori pubblici – prima che il tuo numero di telefono, indirizzo e-mail e indirizzo postale vengano inseriti in repertori pubblici, devi poter dare il tuo consenso
  • identificazione del chiamante – devi avere la possibilità di scegliere che il tuo numero di telefono non venga visualizzato quando effettui una chiamata.

Esempio

Maria è spagnola e trascorre molto tempo a chattare con gli amici su Internet. Dopo aver guardato alcuni servizi al telegiornale, ha cominciato a temere che il suo fornitore di servizi potesse seguire i suoi messaggi.

Consultando brevemente il sito Internet dell'autorità spagnola per la protezione dei dati, Maria si è tuttavia rassicurata riguardo al suo diritto alla riservatezza mentre è online e a quello che il suo fornitore di servizi può e non può fare con i suoi dati personali.

Cosa sono i cookie?

Un cookie è un piccolo file di testo che i siti salvano sul computer o dispositivo mobile dell'utente mentre è collegato. Vengono ampiamente utilizzati per rendere i siti web più efficienti salvando le tue preferenze. Inoltre servono per seguire i tuoi movimenti in Internet e definire il tuo profilo utente, in modo da poterti proporre annunci pubblicitari mirati basati sulle tue preferenze.

Secondo la normativa europea, qualsiasi sito che utilizzi cookie è tenuto ad informati e richiedere il tuo consenso. Devi sempre avere la possibilità di disattivare o di non accettate cookies sul tuo dispositivo. Hai anche il diritto di sapere come le informazioni raccolte con i cookie saranno utilizzate.

Diritto all'oblio

In alcuni casi hai il diritto di chiedere ai responsabili del trattamento dei dati di correggere, cancellare o bloccare i dati inesatti che ti riguardano. Si tratta del cosiddetto "diritto all'oblio". Queste norme si applicano anche ai motori di ricerca, come Google, perché anch'essi sono considerati responsabili del trattamento dei dati.

Puoi chiedere che vengano rimossi da un motore di ricerca link a informazioni personali che ti riguardano, se sono inesatte, inadeguate, irrilevanti o eccessive ai fini del trattamento dei dati personali.

Per saperne di più: sceda informativa sulla sentenza della Corte di giustizia dell'UE sul "diritto all'oblio" in relazione ai motori di ricerca onlinepdfEnglish

Cosa succede in caso di raccolta illegale o uso improprio di dati personali?

Se ritieni che i tuoi dati non vengano gestiti secondo la regole o vengano elaborati illegalmente, puoi inviare una denuncia al responsabile del trattamento dei dati (la persona o l'organo che elabora i tuoi dati).

Hai il diritto di:

  • chiedere che i dati vengano corretti, cancellati o bloccati
  • chiedere al responsabile del trattamento dei dati di inviare una notifica a coloro che hanno già letto i dati inesatti, a meno che ciò non richieda uno sforzo sproporzionato.

Se non ricevi una riposta ragionevole dal responsabile del trattamento dei dati, hai la possibilità di inviare una denuncia all' autorità nazionale per la protezione dei datiEnglish

Autorità nazionali per la protezione dei dati

Ogni paese dell'UE dispone almeno di un'autorità che sovrintende alla tutela dei dati personali e quindi garantisce la corretta applicazione della normativa e gestisce le denunce di violazione.

Le denunce all'autorità nazionale competente vanno inviate per iscritto. Alcuni paesi dispongono di un modulo standard o accettano le denunce inviate per e-mail.

Se l'autorità di vigilanza ritiene che vi sia stata una violazione delle norme, può richiedere la cancellazione o la distruzione dei dati e vietare ulteriori elaborazioni da parte del responsabile del trattamento dei dati.

Consulta l'elenco delle autorità nazionali per la protezione dei datiEnglish.

Le violazioni della direttiva sulla privacy online sono a volte gestite da organi diversi dalle autorità nazionali per la protezione dei dati. Consulta l'elenco delle autorità preposte alla privacy onlineEnglish.

Hai inoltre la possibilità di rivolgerti direttamente ai tribunali nazionali competenti.

Consultazioni pubbliche
    Hai bisogno di aiuto?
    Ottieni assistenza e consulenza