Percorso di navigazione

Condividi su 
	Condividi su Facebook
  
	Invia come Tweet 
  
	Condividi su google+
  
	Condividi su linkedIn
Caratteri di grandezza normaleAumenta la grandezza caratteri del 200%Aggiungi ai preferitiVisualizzazione a contrasto elevato

Fusioni con imprese estere

Aggiornamento 08/2014

Le imprese alla ricerca di nuovi sbocchi commerciali possono prendere in considerazione l'idea di fondersi con un'altra impresa esistente o di rilevarla. Le seguenti regole riguardano le società di capitali disciplinate dalla legislazione di almeno due diversi paesi dell'UE.

Quali forme di fusioni sono prese in considerazione?

La regolamentazione europea va applicata nelle seguenti 3 situazioni:

  • una o più società sono acquistate da una terza - in tal caso tutte le attività e passività delle società incorporate vengono trasferite alla società incorporante. Di fatto, ciò comporta lo scioglimento delle società incorporate, anche se ufficialmente non vengono liquidate. La società incorporante è tenuta a emettere titoli (ad es. azioni) rappresentativi del suo capitale sociale, in cambio delle attività acquisite mediante il trasferimento. Potrebbe risultare necessario anche un pagamento in contanti non superiore al 10 % del valore nominale dei titoli della società incorporante o della loro parità contabile
  • due o più società trasferiscono tutte le loro attività a passività ad una nuova società da loro costituita. In questo caso, le società che trasferiscono il loro patrimonio verranno sciolte al termine del processo, senza essere messe ufficialmente in liquidazione. La nuova società è tenuta ad assegnare titoli (ad es. azioni) rappresentativi del suo capitale sociale ai proprietari delle società che hanno trasferito il loro patrimonio. Potrebbe risultare necessario anche un pagamento in contanti non superiore al 10 % del valore nominale di tali titoli o della loro parità contabile
  • una società trasferisce tutte le sue attività e passività ad un'altra società che già detiene la totalità dei suoi titoli. A seguito del trasferimento, la società che trasferisce il suo patrimonio viene sciolta, senza dover seguire la procedura ufficiale di liquidazione.

I paesi dell'UE hanno il diritto di non applicare queste regole alle fusioni transfrontaliere cui partecipano società cooperative, anche se rientrano nella definizione di "società di capitali".

Le regole seguenti non si applicano alle fusioni transfrontaliere cui partecipano società che investono capitali provenienti da investitori pubblici o privati.

Progetto comune di fusione

In un primo tempo, la direzione di ogni società che partecipa alla fusione è tenuta ad elaborare un documento - il progetto comune di fusione - che deve comprendere almeno:

  • la denominazione e la sede statutaria delle società interessate e quelle previste per la società derivante dalla fusione
  • il rapporto di cambio e le modalità di assegnazione dei titoli (ad esempio, il numero delle azioni della società incorporante che saranno offerte agli azionisti delle società incorporate) ed eventualmente l’importo del conguaglio in contanti
  • le probabili ripercussioni sull'occupazione
  • la data a decorrere dalla quale i nuovi detentori dei titoli della società derivante dalla fusione avranno diritto ai dividendi
  • l'atto costitutivo e lo statuto della società derivante dalla fusione
  • informazioni sulla valutazione delle attività e passività trasferite alla società derivante dalla fusione.

Il progetto comune di fusione va pubblicato almeno 1 mese prima dell'assemblea generale delle società che devono decidere in merito alla fusione. Può essere pubblicato sul sito web di tali società o su un sito dedicato alle fusioni dei paesi europei interessati.

Relazioni da elaborare prima delle assemblee generali

Prima delle assemblee generali vanno elaborate due relazioni:

  • una relazione degli organi di direzione o di amministrazione che illustra gli aspetti giuridici ed economici della fusione, nonché le sue conseguenze, ai proprietari, ai creditori e ai lavoratori. La relazione deve essere disponibile almeno 1 mese prima dell'assemblea generale e va consegnata ai proprietari della società e ai rappresentanti dei lavoratori
  • una relazione di esperti indipendenti destinata soltanto ai proprietari delle società interessate. Questa relazione deve essere disponibile almeno 1 mese prima dell'assemblea generale e indicare il rapporto di cambio proposto nel progetto comune di fusione per i titoli offerti in cambio delle attività acquisite.

La relazione di esperti indipendenti non è richiesta se tutti i proprietari di ciascuna delle società che partecipano alla fusione transfrontaliera vi rinunciano.

Assemblee generali

Le assemblee generali delle società interessate decidono se approvare o meno il progetto comune di fusione. Ogni società interessata ha il diritto di subordinare la realizzazione della fusione all'adozione di norme che garantiscano la partecipazione dei lavoratori nella società derivante dalla fusione.

I paesi dell'UE possono decidere che non è necessario che la società incorporante indica un'assemblea generale per approvare la fusione se sono soddisfatte alcune condizioni, ad esempio che la società incorporante pubblichi il progetto comune di fusione almeno 1 mese prima delle assemblee generali di tutte le società che intende acquisire. Dovrebbe inoltre mettere a disposizione tutti gli altri documenti relativi alla fusione, come i conti annuali e le relazioni annuali delle società da acquisire, affinché i loro azionisti possano esaminarli.

Controllo della legittimità della fusione

In ogni paese europeo un'autorità designata - ad esempio un tribunale o un notaio - è tenuta a controllare la legittimità della fusione rispetto alla legislazione nazionale. Se tutto è in regola, l'autorità rilascia un certificato preliminare alla fusione attestante l’adempimento regolare delle formalità preliminari alla fusione.

Un ultimo controllo deve riguardare la realizzazione della fusione, per verificare, ad esempio, che tutte le società coinvolte abbiano approvato il progetto comune di fusione negli stessi termini. Inoltre, l'autorità competente del paese in cui la nuova società sarà costituita e registrata è tenuta a controllare la legittimità della costituzione della nuova società .

Efficacia della fusione

La data a partire dalla quale la fusione transfrontaliera ha efficacia - che in ogni caso deve essere successiva al controllo della legittimità - sarà determinata dal paese in cui la società incorporante o di nuova costituzione è registrata. Ogni società è tenuta a pubblicare la fusione nel registro pubblico nazionale. Le precedenti iscrizioni posso quindi essere cancellate.

Partecipazione dei lavoratori

In linea di massima, la partecipazione dei lavoratori è determinata dalla legislazione del paese europeo in cui la società incorporante o di nuova costituzione è registrata.

Le norme del paese di registrazione non possono applicarsi alla partecipazione dei lavoratori della società derivante dalla fusione se:

  • non prevedono un livello di partecipazione dei lavoratori identico a quello attuato nelle società incorporate
  • almeno una delle società che partecipano alla fusione aveva in media più di 500 dipendenti nei 6 mesi precedenti alla pubblicazione del progetto comune di fusione.

Fusioni di dimensioni europee

Le società con un fatturato superiore ad una determinata soglia (2,5 miliardi di euro di fatturato complessivo a livello mondiale) che operano nell'UE e che desiderano procedere ad una fusione devono chiedere l'autorizzazione preventiva della Commissione europea - indipendentemente dal paese in cui hanno sede. Le condizioni e le soglie specifiche figurano all'articolo 1, paragrafi 2 e 3, del regolamento comunitario sulle concentrazioni български (bg)czech (cs)dansk (da)Deutsch (de)eesti (et)ελληνικά (el)English (en)español (es)Français (fr)Gaeilge (ga)latviešu (lv)lietuvių (lt)magyar (hu)Malti (mt)Nederlands (nl)polski (pl)português (pt)română (ro)slovenčina (sk)slovenščina (sl)suomi (fi)svenska (sv). La Commissione esamina l'impatto della proposta di fusione sulla concorrenza in Europa. Le fusioni che la limitano in modo significativo non sono autorizzate. Alcune fusioni sono approvate a determinate condizioni.

Approfondisci, paese per paese:

Assistenza e consulenza

Assistenza e consulenza

Controllate lo stato di salute della vostra impresa

Il questionario consente di individuare le prime criticità English e indica a chi rivolgersi per ottenere aiuto e consulenza English in ciascun paese dell'UE.

 

La tua Europa – Consulenza

La tua Europa - Consulenza fornisce consigli e aiuto per tutti i problemi riguardanti l'applicazione della normativa europea che si incontrano in un altro paese dell'UE.

Invia un'e-mail a un'organizzazione aziendale nella tua zona

L'UE gestisce un network (Enterprise Europe Network) di organizzazioni aziendali nella maggior parte dei paesi europeiEnglish che potrebbe esserti utile.

Scegli il paese e la città e inserisci la richiesta qui sotto.

Paese

Austria

Feldkirch

Graz

Innsbruck

Klagenfurt

Linz

Salzburg

Wien

Belgio

Antwerpen

Arlon

Brugge

Brussels

Charleroi

Gent

Hasselt

Leuven

Libramont

Liège

Mons

Namur

Nivelles

Bulgaria

Dobrich

Plovidiv

Ruse

Sandanski

Sofia

Sofia

Stara Zagora

Vratsa

Yambol

Cipro

Nicosia

Croazia

Osijek

Rijeka

Split

Varazdin

Zagreb

Danimarca

Aalborg

Copenhagen

Herning

Kolding

Viborg

Estonia

Tallinn

Finlandia

Helsinki

Oulu

Tampere

Turku

Vantaa

Francia

Amiens

Annecy

Aulnat

Besançon

Bordeaux

Bourg en Bresse

Caen

Cayenne

Chalons-en-Champagne

Chambéry

Dijon

Fort-de-France

Grenoble

Lille

Limoges

Lyon

Marseille

Marseille

Marseille

Montpellier

Montpellier

Nancy

Nantes

Orléans

Paris

Pointe-à-Pitre

Poitiers

Privas

Rennes

Rouen

Saint-Denis

Saint-Etienne

Strasbourg

Toulouse

Valence

Germania

Berlin

Bremen

Bremenhaven

Chemnitz

Dresden

Düsseldorf

Erfurt

Frankfurt/Oder

Freiburg

Hamburg

Hannover

Kaiserslautern

Kiel

Konstanz

Leipzig

Magdeburg

Mannheim

Mülheim an der Ruhr

München

Osnabrück

Potsdam

Reutlingen

Rostock

Saabrücken

Stuttgart

Trier

Ulm

Villingen-Schwenningen

Wiesbaden

Grecia

Athens

Heraklion

Ioannina

Kavala

Kozani

Thessaloniki

Tripolis

Volos

Irlanda

Dublin

Italia

Abruzzo

Aosta

Apulia

Apulia

Ascoli Piceno

Basilicata

Bologna

Bologna

Cagliari

Calabria

Calabria

Campania

Catania

Catania

Florence

Genova

Gorizia

Milano

Milano

Milano

Molise

Naples

Naples

Palermo

Palermo

Perugia

Pesaro

Pordenone

Ravenna

Rome

Rovereto

Sassari

Sicily

Terni

Torino

Torino

Torino

Trieste

Trieste

Udine

Venezia

Venezia

Venezia

Lettonia

Riga

Lituania

Kaunas

Klaipėda

Vilnius

Lussemburgo

Luxembourg

Malta

Pieta`

Norvegia

Ås

Oslo

Stavanger

Tromsø

Paesi Bassi

Den Haag

Nieuwegein

Polonia

Bialystok

Gdańsk

Kalisz

Katowice

Kielce

Konin

Kraków

Lublin

Lublin

Olsztyn

Opole

Poznań

Rzeszów

Szczawno-Zdrój

Szczecin

Szczecin

Toruń

Warsaw

Warsaw

Wroclaw

Zielona Góra

Łódź

Portogallo

Aveiro

Braga

Coimbra

Évora

Faro

Funchal

Lisboa

Ponta Delgada

Porto

Regno Unito

Belfast

Bristol

Cambridge

Cardiff

Coventry

Inverness

London

Manchester

Newcastle

Yorkshire and Humber

Repubblica ceca

Brno

Liberec

Ostrava

Ostrava

Pardubice

Plzen

Praha

Usti nad Labem

Romania

Arad

Bacau

Bucuresti

Cluj-Napoca

Constanta

Craiova

Galati

Iasi

Ramnicu Valcea

Timișoara

Slovacchia

Bratislava

Prešov

Slovenia

Koper

Ljubljana

Maribor

Spagna

Albacete

Alicante

Badajoz

Barcelona

Bilbao

Bilbao

Ciudad Real

Donostia-San Sebastian

Ferrol

Las Palmas de Gran Canaria

Llanera

Logroño

Madrid

Murcia

Oviedo

Palma

Pamplona

Paterna (Valencia)

Santa Cruz de Tenerife

Santander

Santiago de Compostela

Sevilla

Toledo

Valencia

Valladolid

Vitoria-Gazteiz

Zaragoza

Svezia

Borlänge

Göteborg

Jönköping

Kramfors

Luleå

Malmö

Örebro

Östersund

Stockholm

Umeå

Västerås

Växjö

Ungheria

Budapest

Debrecen

Győr

Nyíregyháza

Pécs

Szeged

Székesfehérvár

Zalaegerszeg

Inserisci il messaggio qui

* Campo obbligatorio (deve essere compilato)