Percorso di navigazione

Aggiornamento 04/2016

Aggiornamento 04/2016

Parità di trattamento

Lavoratori di altri paesi dell'UE: parità di trattamento e nessun obbligo di permesso di lavoro

I datori di lavoro hanno il diritto di assumere personale di qualsiasi paese dell'UE. Ai lavoratori degli altri paesi va riconosciuto lo stesso trattamento di quello riservato ai cittadini del proprio paese. Nella fase di assunzione non si possono imporre criteri discriminatori, ad esempio sulla base della nazionalità. Occorre inoltre garantire ai cittadini di altri paesi europei le stesse condizioni di lavoro (retribuzione, ferie retribuite, ecc.) offerte ai cittadini del proprio paese. I cittadini di un paese dell'UE non hanno bisogno di un permesso di lavoro per svolgere un'attività professionale in un altro paese dell'UE.

I cittadini della Croazia potrebbero ancora aver bisogno di un permesso di lavoro in alcuni paesi dell'UE, mentre per alcuni cittadini dell'UE vi è ancora l'obbligo del permesso per farsi assumere in Croazia.

È possibile chiedere ai candidati di altri paesi dell'UE di dimostrare le conoscenze linguistiche necessarie per un impiego, ma il livello richiesto deve essere in linea con le mansioni da svolgere.

La legge vieta inoltre le discriminazione fondate su:

  • sesso (ad es. congedo parentale, promozione, retribuzione)
  • origine etnica o razziale
  • religione o convinzioni personali
  • disabilità
  • età
  • orientamento sessuale.

Per le assunzioni da altri paesi dell'UE può risultare utile EURES - il portale europeo della mobilità professionale.

Se l'azienda ha sede in una regione di confine, EURES può anche offrire indicazioni utili su come gestire dal punto di vista amministrativo i pendolari che provengono dal paese vicino.

Riconoscimento delle qualifiche

Per le assunzioni di personale che esercita una professione regolamentata a livello nazionale English , i candidati che hanno conseguito le loro qualifiche in un altro paese dell'UE sono tenuti a ottenere il riconoscimento delle qualifiche professionali e/o dell'esperienza acquisita da parte delle autorità competenti del paese di assunzione English. Si noti che per alcune professioni (avvocati, controllori del traffico aereo, piloti, ecc.) il riconoscimento delle qualifiche professionali conseguite in un altro paese dell'UE è disciplinato da un'apposita normativa europea.

Le norme sul riconoscimento delle qualifiche si applicano anche ai:

cittadini con doppia nazionalità, di cui una di un paese dell'UE
cittadini di paesi extra UE coniugati con un cittadino europeo.

Per le professioni che comportano attività diverse, il candidato di un altro paese europeo che abbia conseguito le qualifiche per una sola attività - riconosciuta come professione a se stante nel proprio paese - può chiedere soltanto un riconoscimento parziale delle qualifiche nel paese di assunzione, relativo alle attività per le quali è qualificato.

Tipo di contratto

Contratti a tempo determinato

Di norma, i lavoratori a tempo determinato devono ricevere lo stesso trattamento del personale fisso. Vanno inoltre informati quando si libera un posto a tempo indeterminato. I lavoratori a tempo determinato rientrano nel calcolo della soglia al di sopra della quale occorre istituire organi di rappresentanza del personale all'interno dell'azienda.

Non va dimenticato che i paesi dell'UE sono tenuti ad introdurre una o più delle seguenti misure nella legislazione nazionale al fine di evitare l'abuso e il susseguirsi dei contratti a tempo determinato:

  • ragioni oggettive per il rinnovo dei contratti a tempo determinato
  • durata complessiva massima dei successivi contratti a tempo determinato
  • numero massimo dei rinnovi dei contratti a tempo determinato.

Lavoro a tempo parziale

Nell'organizzare il lavoro del personale occorre tener conto delle esigenze di orario flessibile. Una soluzione sono i contratti a tempo parziale. Il personale che lavora a tempo parziale non va trattato in maniera meno favorevole di quello che svolge l'attività a tempo pieno.

Per quanto possibile, è opportuno tener conto delle richieste del personale di lavorare a tempo parziale, oppure di tornare al tempo pieno dopo un periodo di orario ridotto.

Se si desidera offrire ad un dipendente a tempo pieno la possibilità di lavorare a tempo parziale e il dipendente la rifiuta, ciò non può rappresentare un motivo valido per licenziarlo.

 

 

Congedo parentale

 

 

Al momento della nascita o adozione di un figlio, i lavoratori dipendenti (uomini e donne) hanno diritto al congedo parentale, indipendentemente dal tipo di contratto (tempo parziale, tempo pieno, ecc.) che hanno sottoscritto.

Non si può licenziare o trattare in modo meno favorevole un lavoratore che chiede un congedo parentale.

Entrambi i genitori hanno diritto ad almeno 4 mesi di congedo ciascuno. Di norma i dipendenti non possono trasferire il diritto all'altro genitore. Tuttavia, alcuni paesi danno la possibilità di trasferire una parte del diritto, ma non più di 3 mesi.

La normativa europea consente di prendere il congedo parentale in qualsiasi momento entro l'ottavo anno di età del figlio. Tuttavia, in alcuni paesi questo limite di età potrebbe essere inferiore.

Al termine del congedo parentale, il dipendente ha il diritto di ricoprire lo stesso posto. Se non è possibile, occorre offrirgli un impiego analogo che sia in linea con il suo contratto di lavoro.

Se, una volta tornato, il dipendente chiede una modifica temporanea dell'orario di lavoro, occorre valutare attentamente la richiesta e fornire valide ragioni aziendali in caso di rifiuto.

Contatta un partner di sostegno alle imprese locali

La tua richiesta verrà inviata a un partner di sostegno della rete Enterprise Europe. Per aiutare il consulente a svolgere in modo corretto e tempestivo questo servizio gratuito si prega di fornire quante più informazioni possibile.

Sostegno alle imprese locali

Assistenza e consulenza

Contatta i servizi di assistenza specializzati

Assistenza e consulenza

Contatta un partner di sostegno alle imprese locali

La tua richiesta verrà inviata a un partner di sostegno della rete Enterprise Europe. Per aiutare il consulente a svolgere in modo corretto e tempestivo questo servizio gratuito si prega di fornire quante più informazioni possibile.

EEN-logo

Modulo di contatto

(tutti i campi sono obbligatori)
Grazie, il messaggio è stato inviato correttamente.
A causa di problemi tecnici non è stato possibile inviare il messaggio. Riprovare più tardi.
Inserire un indirizzo e-mail valido

Dati personali

Dati dell'impresa

Austria

Wien

Belgio

Brussel

Bruxelles

Namur

Bulgaria

Sofia

Cipro

Nicosia

Croazia

Zagreb

Danimarca

Copenhagen

Estonia

Tallinn

Finlandia

Helsinki

Francia

Blagnac Cedex

Caen

Dijon

Guadeloupe, Martinique

Lille

Lyon

Paca

Paris, Ile-de-France, Centre, Nouvelle-Calédonie, Polynésie

Rennes

Saint-Denis

Germania

Berlin

Bremen

Erfurt

Hannover

Kiel

Leipzig

Magdeburg

Mainz

Mülheim an der Ruhr

München

Rostock

Stuttgart

Wiesbaden

Grecia

Athens

Irlanda

Dublin

Islanda

Reykjavík

Italia

Firenze (Toscana, Umbria, Marche)

Milano (Lombardia, Emilia Romagna)

Napoli (Abruzzo, Calabria, Campania, Basilicata, Molise, Puglia, Sicilia)

Roma (Lazio, Sardegna)

Torino (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta)

Venezia (Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia)

Lettonia

Riga

Lituania

Vilnius

Lussemburgo

Luxembourg

Malta

Pieta`

Norvegia

Oslo

Paesi Bassi

Den Haag

Polonia

Kielce

Lublin

Warsaw

Wroclaw

Portogallo

Lisboa

Regno Unito

Belfast (Northern Ireland)

Cardiff (Wales)

Edinburgh (Scotland)

London (England)

Repubblica ceca

Praha

Romania

Baciu Cluj

Bucuresti

Constanta

Timișoara

Slovacchia

Bratislava

Slovenia

Ljubljana

Spagna

Barcelona

Madrid

Oviedo

Palma

Santa Cruz de Tenerife

Sevilla

Valencia

Vitoria- Gazteiz

Zaragoza

Svezia

Stockholm

Ungheria

Budapest

3000/3000

Le informazioni inserite nel presente modulo vengono inviate direttamente a un partner della rete Enterprise Europe. I dati personali immessi nel modulo saranno usati solo per aiutare il consulente a rispondere alla tua richiesta; i dati non saranno conservati in seguito.

Assistenza e consulenza