Percorso di navigazione

Aggiornamento 10/2014

Aggiornamento 10/2014

Parità di trattamento


Condividi su 
	Condividi su Facebook
  
	Invia come Tweet 
  
	Condividi su google+
  
	Condividi su linkedIn

Lavoratori di altri paesi dell’UE: parità di trattamento e nessun obbligo di permesso di lavoro

I datori di lavoro hanno il diritto di assumere personale di qualsiasi paese dell'UE. Ai lavoratori degli altri paesi va riconosciuto lo stesso trattamento di quello riservato ai cittadini del proprio paese. Nella fase di assunzione non si possono imporre criteri discriminatori, ad esempio sulla base della nazionalità. Occorre inoltre garantire ai cittadini di altri paesi europei le stesse condizioni di lavoro (retribuzione, ferie retribuite, ecc.) offerte ai cittadini del proprio paese. I cittadini di un paese dell'UE non hanno bisogno di un permesso di lavoro per svolgere un'attività professionale in un altro paese dell'UE.

I cittadini della Croazia potrebbero ancora aver bisogno di un permesso di lavoro in alcuni paesi dell’UE, mentre per alcuni cittadini dell'UE vi è ancora l'obbligo del permesso per farsi assumere in Croazia.

È possibile chiedere ai candidati di altri paesi dell'UE di dimostrare le conoscenze linguistiche necessarie per un impiego, ma il livello richiesto deve essere in linea con le mansioni da svolgere.

La legge vieta inoltre le discriminazione fondate su:

  • sesso (ad es. congedo parentale, promozione, retribuzione)
  • origine etnica o razziale
  • religione o convinzioni personali
  • disabilità
  • età
  • orientamento sessuale.

Per le assunzioni da altri paesi dell'UE può risultare utile EURES - il portale europeo della mobilità professionale.

Se l'azienda ha sede in una regione di confine, EURES può anche offrire indicazioni utili su come gestire dal punto di vista amministrativo i pendolari che provengono dal paese vicino.

Riconoscimento delle qualifiche

Per le assunzioni di personale che esercita una professione regolamentata a livello nazionale Deutsch English français , i candidati che hanno conseguito le loro qualifiche in un altro paese dell'UE sono tenuti a ottenere il riconoscimento delle qualifiche professionali e/o dell'esperienza acquisita da parte delle autorità competenti del paese di assunzione . Si noti che per alcune professioni (avvocati, controllori del traffico aereo, piloti, ecc.) il riconoscimento delle qualifiche professionali conseguite in un altro paese dell'UE è disciplinato da un'apposita normativa europea.

Le norme sul riconoscimento delle qualifiche si applicano anche ai:

cittadini con doppia nazionalità, di cui una di un paese dell'UE
cittadini di paesi extra UE coniugati con un cittadino europeo.

Per le professioni che comportano attività diverse, il candidato di un altro paese europeo che abbia conseguito le qualifiche per una sola attività - riconosciuta come professione a se stante nel proprio paese - può chiedere soltanto un riconoscimento parziale delle qualifiche nel paese di assunzione, relativo alle attività per le quali è qualificato.

Tipo di contratto

Contratti a tempo determinato

Di norma, i lavoratori a tempo determinato devono ricevere lo stesso trattamento del personale fisso. Vanno inoltre informati quando si libera un posto a tempo indeterminato. I lavoratori a tempo determinato rientrano nel calcolo della soglia al di sopra della quale occorre istituire organi di rappresentanza del personale all'interno dell'azienda.

Non va dimenticato che i paesi dell'UE sono tenuti ad introdurre una o più delle seguenti misure nella legislazione nazionale al fine di evitare l'abuso e il susseguirsi dei contratti a tempo determinato:

  • ragioni oggettive per il rinnovo dei contratti a tempo determinato
  • durata complessiva massima dei successivi contratti a tempo determinato
  • numero massimo dei rinnovi dei contratti a tempo determinato.

Lavoro a tempo parziale

Nell'organizzare il lavoro del personale occorre tener conto delle esigenze di orario flessibile. Una soluzione sono i contratti a tempo parziale. Il personale che lavora a tempo parziale non va trattato in maniera meno favorevole di quello che svolge l'attività a tempo pieno.

Per quanto possibile, è opportuno tener conto delle richieste del personale di lavorare a tempo parziale, oppure di tornare al tempo pieno dopo un periodo di orario ridotto.

Se si desidera offrire ad un dipendente a tempo pieno la possibilità di lavorare a tempo parziale e il dipendente la rifiuta, ciò non può rappresentare un motivo valido per licenziarlo.

 

 

Congedo parentale

 

 

Al momento della nascita o adozione di un figlio, i lavoratori dipendenti (uomini e donne) hanno diritto al congedo parentale, indipendentemente dal tipo di contratto (tempo parziale, tempo pieno, ecc.) che hanno sottoscritto.

Non si può licenziare o trattare in modo meno favorevole un lavoratore che chiede un congedo parentale.

Entrambi i genitori hanno diritto ad almeno 4 mesi di congedo ciascuno. Di norma i dipendenti non possono trasferire il diritto all'altro genitore. Tuttavia, alcuni paesi danno la possibilità di trasferire una parte del diritto, ma non più di 3 mesi.

La normativa europea consente di prendere il congedo parentale in qualsiasi momento entro l'ottavo anno di età del figlio. Tuttavia, in alcuni paesi questo limite di età potrebbe essere inferiore.

Al termine del congedo parentale, il dipendente ha il diritto di ricoprire lo stesso posto. Se non è possibile, occorre offrirgli un impiego analogo che sia in linea con il suo contratto di lavoro.

Se, una volta tornato, il dipendente chiede una modifica temporanea dell'orario di lavoro, occorre valutare attentamente la richiesta e fornire valide ragioni aziendali in caso di rifiuto.

Approfondisci, paese per paese:

Assistenza e consulenza

Assistenza e consulenza

La tua Europa – Consulenza

La tua Europa - Consulenza fornisce consigli e aiuto per tutti i problemi riguardanti l'applicazione della normativa europea che si incontrano in un altro paese dell'UE.

Invia un'e-mail a un'organizzazione aziendale nella tua zona

L'UE gestisce un network (Enterprise Europe Network) di organizzazioni aziendali nella maggior parte dei paesi europeiEnglish che potrebbe esserti utile.

Scegli il paese e la città e inserisci la richiesta qui sotto.

Paese

Austria

Feldkirch

Graz

Innsbruck

Klagenfurt

Linz

Salzburg

Wien

Belgio

Antwerpen

Arlon

Brugge

Brussels

Charleroi

Gent

Hasselt

Leuven

Libramont

Liège

Mons

Namur

Nivelles

Bulgaria

Dobrich

Plovidiv

Ruse

Sandanski

Sofia

Stara Zagora

Vratsa

Yambol

Cipro

Nicosia

Croazia

Osijek

Rijeka

Split

Varazdin

Zagreb

Danimarca

Aalborg

Copenhagen

Herning

Kolding

Næstved

Viborg

Estonia

Tallinn

Finlandia

Helsinki

Oulu

Tampere

Turku

Vantaa

Francia

Amiens

Annecy

Aulnat

Besançon

Bordeaux

Bourg en Bresse

Caen

Cayenne

Chalons-en-Champagne

Chambéry

Dijon

Fort-de-France

Grenoble

Lille

Limoges

Lyon

Marseille

Marseille

Montpellier

Montpellier

Nancy

Nantes

Orléans

Paris

Pointe-à-Pitre

Poitiers

Privas

Rennes

Rouen

Saint-Denis

Saint-Etienne

Strasbourg

Toulouse

Valence

Germania

Berlin

Bremen

Bremenhaven

Chemnitz

Dresden

Düsseldorf

Erfurt

Frankfurt/Oder

Freiburg

Hamburg

Hannover

Kaiserslautern

Kiel

Konstanz

Leipzig

Magdeburg

Mannheim

Mülheim an der Ruhr

München

Potsdam

Reutlingen

Rostock

Saabrücken

Stuttgart

Trier

Ulm

Villingen-Schwenningen

Wiesbaden

Grecia

Athens

Heraklion

Ioannina

Kavala

Kozani

Thessaloniki

Tripolis

Volos

Irlanda

Dublin

Italia

Abruzzo

Aosta

Apulia

Ascoli Piceno

Basilicata

Bologna

Bologna

Cagliari

Calabria

Calabria

Campania

Catania

Florence

Genova

Gorizia

Milano

Molise

Naples

Palermo

Palermo

Perugia

Pesaro

Pisa

Pordenone

Ravenna

Rome

Rovereto

Sassari

Sicily

Terni

Torino

Trieste

Udine

Venezia

Venezia

Venezia

Lettonia

Riga

Lituania

Kaunas

Klaipėda

Vilnius

Lussemburgo

Luxembourg

Malta

Pieta`

Norvegia

Ås

Oslo

Stavanger

Tromsø

Paesi Bassi

Den Haag

Nieuwegein

Polonia

Bialystok

Gdańsk

Kalisz

Katowice

Kielce

Konin

Kraków

Lublin

Lublin

Olsztyn

Opole

Poznań

Rzeszów

Szczawno-Zdrój

Szczecin

Toruń

Warsaw

Warsaw

Warsaw

Wroclaw

Zielona Góra

Łódź

Portogallo

Aveiro

Braga

Coimbra

Évora

Faro

Funchal

Lisboa

Ponta Delgada

Porto

Regno Unito

Belfast

Bristol

Cambridge

Cardiff

Coventry

Inverness

London

Manchester

Newcastle

Yorkshire and Humber

Repubblica ceca

Brno

Brno

Liberec

Ostrava

Ostrava

Pardubice

Plzen

Praha

Usti nad Labem

Romania

Arad

Bacau

Bucuresti

Cluj-Napoca

Constanta

Craiova

Galati

Iasi

Ramnicu Valcea

Timișoara

Slovacchia

Bratislava

Prešov

Slovenia

Koper

Ljubljana

Maribor

Spagna

Albacete

Alicante

Badajoz

Barcelona

Bilbao

Ciudad Real

Donostia- San Sebastian

Ferrol

Las Palmas de Gran Canaria

Llanera

Logroño

Madrid

Murcia

Oviedo

Palma

Pamplona

Paterna (Valencia)

Santa Cruz de Tenerife

Santander

Santiago de Compostela

Sevilla

Toledo

Valencia

Valladolid

Vitoria- Gazteiz

Zaragoza

Svezia

Borlänge

Göteborg

Jönköping

Kramfors

Luleå

Malmö

Örebro

Östersund

Stockholm

Umeå

Västerås

Växjö

Ungheria

Budapest

Debrecen

Eger

Győr

Miskolc

Nyíregyháza

Pécs

Szeged

Székesfehérvár

Zalaegerszeg

Inserisci il messaggio qui

* Campo obbligatorio (deve essere compilato)