Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Dichiarazione

Dichiarazione comune del primo vicepresidente Frans Timmermans, del vicepresidente Andrus Ansip e delle commissarie Věra Jourová e Mariya Gabriel in occasione della Giornata per la protezione dei dati

Bruxelles, 25 gennaio 2019

"Quest'anno la Giornata per la protezione dei dati si svolge otto mesi dopo l'entrata in vigore del regolamento generale sulla protezione dei dati, avvenuta il 25 maggio 2018. Siamo fieri di avere le norme sulla protezione dei dati più rigorose e più moderne al mondo, che si stanno affermando come norma globale.

Il caso Facebook/Cambridge Analytica e le recenti violazioni di dati hanno dimostrato che stiamo andando nella direzione giusta. In gioco non ci sono solo la tutela della nostra privacy, ma anche la tutela delle nostre democrazie e la necessità di garantire la sostenibilità delle nostre economie basate sui dati.

Uno dei principali obiettivi del regolamento generale sulla protezione dei dati è quello di offrire un ruolo attivo alle persone, dando loro maggiore controllo su una delle risorse più preziose dell'economia moderna: i loro dati. Per poter raggiungere questo obiettivo è indispensabile che le persone siano pienamente consapevoli dei loro diritti e delle conseguenze delle loro decisioni.

Iniziamo già a vedere gli effetti positivi delle nuove norme. I cittadini sono sempre più consapevoli dell'importanza della protezione dei dati e dei loro diritti e ora esercitano questi diritti, come riscontrano le autorità nazionali preposte alla protezione dei dati nel loro lavoro quotidiano. Quest'ultime hanno ricevuto finora circa 95 000 reclami da parte dei cittadini.

Le autorità preposte alla protezione dei dati, inoltre, stanno applicando le nuove norme, coordinando al meglio le proprie azioni nel comitato europeo per la protezione dei dati. Fanno da guida alle imprese, in particolare a quelle di piccole e medie dimensioni, e ai cittadini, spiegando loro quali sono i loro diritti e i loro doveri.

L'attuazione pratica da parte degli Stati membri è ormai in una fase avanzata. Confidiamo comunque sul fatto che i cinque Stati membri che ancora non lo hanno fatto adattino il proprio quadro giuridico alle nuove norme europee il prima possibile. La Commissione continua a monitorare questo processo per ovviare a eventuali carenze e contribuisce affinché le norme sulla protezione dei dati siano applicate in tutta l'UE quanto prima.

A livello internazionale vi è una chiara convergenza verso un regime di protezione dei dati moderno. Ciò agevola gli scambi di dati e sostiene gli scambi commerciali. L'esempio più eloquente è la recente adozione dei nostri accertamenti di adeguatezza reciproci con il Giappone. In questo modo, abbiamo creato il più grande spazio al mondo di circolazione libera e sicura dei dati. Oggi l'Europa non si limita a garantire norme severe al suo interno, ma dà l'esempio a livello mondiale."

Contesto

Nel 2006 il Consiglio d'Europa ha istituito una Giornata per la protezione dei dati da celebrare il 28 gennaio di ogni anno.

Il regolamento generale sulla protezione dei dati è in vigore dal 25 maggio 2018 (cfr. la dichiarazione). Nel gennaio 2018 la Commissione ha pubblicato un documento contenente orientamenti per agevolare la corretta applicazione delle nuove norme in materia di protezione dei dati in tutta l'UE a partire dal 25 maggio. La Commissione ha inoltre varato un nuovo strumento online per informare le organizzazioni e i cittadini sulle nuove norme.

Nel gennaio 2017 la Commissione ha adottato una comunicazione sulla protezione e i flussi di dati che definisce la strategia dell'UE nel settore della protezione e dei flussi internazionali di dati. L'adozione della decisione di adeguatezza relativa al Giappone il 23 gennaio 2019 è un primo risultato tangibile di tale strategia, che consentirà la libera circolazione dei dati personali tra le due economie sulla base di solide garanzie di protezione. La Commissione sta inoltre negoziando una decisione di adeguatezza con la Corea del Sud. 

La Commissione avvierà una campagna di sensibilizzazione per aiutare i cittadini e le imprese, soprattutto quelle di piccole e medie dimensioni, a capire meglio i loro nuovi diritti e doveri e organizzerà un evento a giugno per fare il punto della situazione con le autorità, le aziende ed altri attori a un anno dall'entrata in vigore del regolamento generale sulla protezione dei dati.

Per ulteriori informazioni

Infografica - Il RGPD in cifre

Scheda informativa - Miti da sfatare

Strumento online

Orientamenti della Commissione

Sette passi per le imprese per prepararsi al Regolamento generale sulla protezione dei dati

Invito a presentare proposte per le autorità preposte alla protezione dei dati

Orientamenti della Commissione sull'applicazione del diritto dell'Unione in materia di protezione dei dati in ambito elettorale

 

 

 

STATEMENT/19/662

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar