Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Dichiarazione

Giornata internazionale dei Rom: dichiarazione del primo vicepresidente Frans Timmermans e dei commissari Johannes Hahn, Marianne Thyssen, Vĕra Jourová e Corina Creţu

Bruxelles, 5 aprile 2019

Alla vigilia della giornata internazionale dei Rom che si celebra l'8 aprile, il primo vicepresidente Frans Timmermans e i commissari Johannes Hahn, Marianne Thyssen, Vĕra Jourová e Corina Creţu hanno dichiarato:

"Oggi celebriamo la cultura dei Rom e ne ricordano la storia, che è intrinsecamente legata a quella dell'Europa da secoli. Pur costituendo la più grande minoranza in Europa, le comunità Rom sono ancora vittime di una discriminazione e un'emarginazione diffuseche impediscono loro di accedere ai diritti fondamentali all'istruzione, all'occupazione, a un alloggio dignitoso o a servizi sanitari di base.

Il fenomeno dell'antiziganismo è in aumento: assistiamo a discorsi estremi, anche da parte di politici, e alla diffusione di discorsi di incitamento all'odio e di notizie false online. Le parole portano all'odio e l'odio porta alla violenza. Dobbiamo vigilare affinché le comunità Rom non diventino ancora una volta il bersaglio di molestie e attacchi. Dobbiamo imparare dalla nostra storia e impedire che l'odio del passato sia risvegliato e alimentato.

Per farlo dobbiamo difendere con fermezza i nostri valori fondanti. L'UE difende una società in cui tutte le minoranze sono trattate alla pari, in cui anche le comunità Rom godono degli stessi diritti e delle stesse opportunità offerte agli altri. Questo è ciò che siamo.

La Giornata internazionale dei Rom è l'occasione di esaminare quanto è stato fatto a livello nazionale e di UE per migliorare l'inclusione dei Rom. Dal 2011 il lavoro degli Stati membri è stato guidato dal quadro dell'UE per le strategie nazionali di integrazione dei Rom, anche grazie ai fondi dell'Unione disponibili per sostenere la loro integrazione. Questa strategia sta dando frutti e si osservano progressi, in particolare nel settore dell'istruzione.

Tuttavia resta ancora molta strada da fare per garantire che le comunità Rom possano realizzare il loro potenziale.La Commissione europea incoraggia gli Stati membri, nonché i partner con una prospettiva europea, a mantenere gli impegni assunti, a rafforzare la lotta contro la discriminazione e a sostenere la partecipazione e la rappresentanza dei Rom nella politica, nell'economia e nella società. Loro sono noi.

Per porre fine a secoli di emarginazione occorre una cooperazione paneuropea. I politici, a livello nazionale o locale, sono chiamati a migliorare il clima di fiducia tra comunità Rom e non Rom e ad assicurare che gli esponenti delle comunità Rom godano degli stessi diritti e delle stesse opportunità degli altri cittadini europei."

Contesto

I Rom rappresentano la più grande minoranza europea: se ne contano 6 milioni in UE e 4 milioni nella regione dell'allargamento (Montenegro, Serbia, Macedonia del Nord, Albania, Bosnia-Erzagovina, Kosovo e Turchia).Eppure sono da lungo tempo vittime di disuguaglianze, esclusione sociale, discriminazioni ed emarginazione.

La recente valutazione della Commissione europea del quadro dell'UE 2011 per le strategie nazionali di integrazione dei Rom fino al 2020 ha esaminato le modalità di attuazione delle strategie di integrazione dei Rom in tutta l'UE. Il progetto pilota Roma Civil Monitor evidenzia alcuni segnali di miglioramento, in particolare nell'ambito dell'istruzione, ma occorre fare di più per combattere la discriminazione e promuovere l'inclusione sociale ed economica delle comunità Rom. L'azione dell'UE ha apportato valore aggiunto alle politiche nazionali per i Rom e alla loro attuazione attraverso la dimensione politica, finanziaria e di governance.

La Commissione sostiene l'inclusione delle comunità Rom attraverso diversi progetti e finanziamenti:

- politica di coesione: un obiettivo specifico nella proposta della Commissione per il nuovo Fondo sociale europeo Plus per il periodo 2021-2027 sarà dedicato alla promozione dell'inclusione sociale dei gruppi emarginati. Il Fondo europeo di sviluppo regionale continuerà a sostenere le infrastrutture per l'assistenza all'infanzia, l'assistenza sanitaria, l'assistenza sociale, l'istruzione e l'alloggio;

- il programma JUSTROM sostiene le donne Rom e le vittime di discriminazioni;

- il programma INSCHOOL promuove l'istruzione inclusiva e la desegregazione dei bambini Rom;

- i programmi ROMACT e ROMACTED sono due iniziative, istituite rispettivamente nel 2013 e nel 2016, che aiutano la comunità Rom sostenendo le autorità locali in 180 comuni dell'UE e dei paesi dell'allargamento mediante la definizione, il finanziamento e l'attuazione di politiche e servizi pubblici volti a creare una società più inclusiva per i Rom. Queste iniziative sono programmi congiunti della Commissione e del Consiglio d'Europa;

- nel valutare la capacità dei paese candidato e potenziale candidato di diventare membri dell'Unione europea si tiene conto della situazione delle minoranze come quella dei Rom. La Commissione sostiene i governi e la società civile nei Balcani occidentali e in Turchia a livello locale, nazionale e regionale

nell'attuazione di progetti per l'integrazione dei Rom. Per il periodo 2021-2027, gli interventi si incentreranno su istruzione, occupazione, salute, alloggio e documenti di stato civile, oltre che su questioni trasversali che contribuiscono alla parità di genere e alla lotta contro la discriminazione; 

In occasione del 12º Forum europeo per i diritti dei minori è stata presentata una mappatura degli studi riguardanti i bambini Rom. Il documento contiene raccomandazioni rivolte a tutti i soggetti coinvolti nell'integrazione dei Rom, tra cui l'Unione europea, i governi nazionali, regionali e locali, le ONG e altre organizzazioni e i donatori. Lo studio completo è disponibile qui.

Per il terzo anno consecutivo, la Commissione europea partecipa all'iniziativa del Parlamento europeo, insieme a organizzazioni generali europee della società civile, per ospitare una serie di eventi fra l'8 e il 12 aprile che celebrano la Giornata internazionale dei Rom. Maggiori informazioni al riguardo sono reperibili qui. 

Per ulteriori informazioni

Politiche dell'UE per l'integrazione dei Rom

Risoluzione del Parlamento europeo sulla necessità di rafforzare il quadro strategico dell'UE per le strategie nazionali di integrazione dei Rom per il periodo successivo al 2020 e di intensificare la lotta all'antiziganismo (febbraio 2019)

Relazione dell'Agenzia dell'Unione europea per i diritti fondamentali: Donne Rom in nove Stati membri dell'UE

Agenzia per i diritti fondamentali — Misure a sostegno delle donne Rom

Relazione dell'Agenzia dell'Unione europea per i diritti fondamentali: Una fonte di preoccupazione costante: l'antiziganismo, un ostacolo all'inclusione dei Rom.

STATEMENT/19/1956

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar