Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Dichiarazione

Il Parlamento europeo dà il via libera all'inizio dei negoziati su norme più moderne in materia di diritto d'autore: dichiarazione congiunta del Vicepresidente Ansip e della Commissaria Gabriel

Strasburgo, 12 septembre 2018

Nella giornata di oggi il Parlamento europeo ha approvato la sua posizione negoziale relativa alla direttiva sul diritto d'autore proposta dalla Commissione europea nel settembre 2016. Andrus Ansip, Vicepresidente per il Mercato unico digitale e Mariya Gabriel, Commissaria per l'Economia e la società digitali, hanno accolto con favore il risultato in una dichiarazione congiunta:

"Accogliamo con favore il voto odierno espresso dal Parlamento europeo. Si tratta di un segnale forte e positivo e di un passo essenziale per raggiungere il nostro obiettivo comune di modernizzare le norme sul diritto d'autore nell'Unione europea.

Ora i colegislatori possono iniziare a discutere la proposta legislativa che è un elemento chiave della strategia per il mercato unico digitale e una delle priorità della Commissione europea.

Con questa riforma intendiamo avvantaggiare in modo tangibile i cittadini, i ricercatori, gli educatori, gli scrittori, gli artisti, i giornalisti e gli istituti culturali dell'Unione europea; intendiamo inoltre favorire una maggiore creatività e migliori contenuti chiarendo le norme e adattandole al mondo digitale. Miriamo anche, allo stesso tempo, alla tutela della libertà di espressione e a garantire che le piattaforme online, comprese le 7 000 piattaforme online europee, possano sviluppare offerte e modelli commerciali nuovi e innovativi.

La Commissione è pronta a collaborare con il Parlamento europeo e il Consiglio dell'UE, in modo che la direttiva possa essere approvata al più presto possibile, preferibilmente entro la fine del 2018. Siamo pronti a collaborare con i colegislatori per ottenere un risultato equilibrato e positivo che consenta un'autentica modernizzazione della legislazione sul diritto d'autore di cui l'Europa ha bisogno."

Contesto

La riforma del diritto d'autore è stata presentata dalla Commissione il 14 settembre 2016 quale parte della strategia per il mercato unico digitale. Il Consiglio dell'Unione europea ha approvato la sua posizione sull'adeguamento delle norme UE in materia di diritto d'autore all'ambiente digitale nel maggio 2018. Dopo l'odierno voto positivo del Parlamento europeo, le discussioni tra i colegislatori nell'ambito del trilogo inizieranno tra breve. Le nuove norme potranno entrare in vigore dopo la conclusione dell'accordo e l'adozione ufficiale della direttiva.

La riforma del diritto d'autore si articola in tre obiettivi principali:

  1. maggiore accesso transfrontaliero dei cittadini ai contenuti online protetti dal diritto d'autore;
  2. maggiori possibilità di utilizzare materiale protetto da diritto d'autore per l'istruzione, la ricerca, il patrimonio culturale e le disabilità (attraverso le cosiddette "eccezioni");
  3. norme più chiare per un mercato del diritto d'autore funzionante, che stimoli la creazione di contenuti di alta qualità.

Con la proposta di direttiva sul diritto d'autore nel mercato unico digitale, la Commissione intende:

  • aggiornare e armonizzare alcune importanti eccezioni alle norme sul diritto d'autore nei settori della ricerca, dell'istruzione e della conservazione del patrimonio culturale;
  • promuovere un giornalismo di qualità;
  • garantire che coloro che creano e investono nella produzione di contenuti abbiano voce in capitolo quando si tratta di stabilire se e come i loro contenuti sono messi a disposizione dalle piattaforme online e vengano pagati per i loro contenuti;
  • aumentare la trasparenza e l'equilibrio nei rapporti contrattuali tra i creatori (autori ed esecutori) e i loro produttori ed editori.

Per ulteriori informazioni

Scheda informativa sul diritto d'autore

Proposta di norme moderne sul diritto d'autore nell'UE

Regolamento del Parlamento europeo, articolo 59.4

STATEMENT/18/5761

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar