Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Dichiarazione

Un mercato – un Europa

Bruxelles, 20 marzo 2018

Dichiarazione congiunta in occasione del 25º anniversario del mercato unico europeo

di Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea e Boyko Borissov, primo ministro della Bulgaria e presidente di turno del Consiglio

 

Venticinque anni fa vedeva la luce il nostro mercato unico e venivano rimosse molte barriere all'interno dell'Unione europea, garantendo alle persone nuove libertà e opportunità; oggi gli europei possono viaggiare liberamente, studiare, lavorare, vivere e innamorarsi al di là delle frontiere.

I cittadini europei possono acquistare quello che vogliono dove vogliono, beneficiando di una scelta maggiore e di prezzi più bassi. Le imprese europee, grandi e piccole, possono ampliare la loro clientela e scambiare prodotti e servizi più facilmente all'interno dell'UE.

Negli ultimi 25 anni l'integrazione delle nostre economie all'interno del mercato unico ha permesso di creare milioni di posti di lavoro e ha fatto dell'UE la più grande economia del mondo. Il mercato unico è il gioiello nella corona della nostra integrazione, un mercato interno di 500 milioni di persone che è alla base della forza dell'Europa, al suo interno come al suo esterno.

Il mercato unico garantisce ai cittadini europei libertà e opportunità che i nostri genitori e nonni potevano solo sognare e la nostra economia sociale di mercato arreca benefici a tutti. Nel nostro mercato unico non esistono cittadini di seconda categoria e non vi è quindi spazio per prodotti o lavoratori di seconda categoria; in concreto ciò significa stessa retribuzione per lo stesso lavoro nello stesso posto, stessa qualità degli alimenti e stessa sicurezza dei giocattoli e di altri prodotti.

Negli ultimi 25 anni ne abbiamo fatta di strada. Possiamo telefonare alle stesse tariffe di quando siamo a casa, paghiamo bollette energetiche meno salate e i nostri diritti di consumatori sono tutelati a prescindere dal luogo in cui effettuiamo acquisti. Tuttavia, giorno dopo giorno cerchiamo di migliorare il funzionamento del mercato unico, rimuovendo le pratiche indebite di geoblocco, garantendo ai consumatori una maggiore possibilità di scelta per il loro risparmio previdenziale o ancora migliorando l'accesso agli appalti pubblici.

Il mercato unico è un giovane di 25 anni, al cui fianco è cresciuta, traendone benefici, una generazione di europei. Per questo cercheremo di rafforzarlo ulteriormente in modo che la prossima generazione ne ricavi benefici ancora maggiori.

 

 

 

STATEMENT/18/2221


Side Bar