Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Bruxelles, 20 novembre 2012 (21.11) Lettera d'invito del presidente President Herman Van Rompuy al Consiglio europeo

Conseil de l'Europe - PRES/12/481   20/11/2012

Autres langues disponibles: FR EN DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL RO GA

CONSIGLIO EUROPEO
IL PRESIDENTE

IT

Bruxelles, 20 novembre 2012 (21.11)

(OR. en)

EUCO 223/12

PRESSE 481

PR PCE 188

Lettera d'invito del presidente President Herman Van Rompuy
al Consiglio europeo

Mi pregio d'invitarLa alla riunione del Consiglio europeo che si terrà a Bruxelles il 22 e 23 novembre 2012. Dobbiamo giungere a un accordo sul futuro quadro finanziario pluriennale (QFP), obiettivo sul quale ci siamo già impegnati in varie occasioni.

Lo scopo della nostra riunione è chiaro: si tratta di garantire che l'Unione disponga dei mezzi necessari per funzionare negli anni a venire, tenendo conto degli inevitabili vincoli di bilancio. Si tratta di dare un segnale concreto della nostra determinazione a fare tutto il necessario per condurre l'Europa fuori dalla crisi. Siamo chiari: l'assenza di accordo sarebbe dannosa per tutti noi. Per questo ho preso disposizioni affinché la riunione possa essere prolungata se necessario.

La settimana scorsa ho presentato il progetto di conclusioni del Consiglio europeo sul QFP 2014-2020. Tutte le delegazioni hanno sollevato preoccupazioni. Ma dobbiamo ora entrare tutti in uno spirito di negoziazione. Abbiamo proposto un QFP che prevede una riduzione di 80 miliardi di EUR rispetto alla proposta della Commissione. So che questo crea difficoltà. Del resto, ognuno deve essere consapevole che, con meno fondi, non possiamo fare le stesse cose di prima. Si impongono scelte politiche.

In particolare, abbiamo proposto di applicare le necessarie riduzioni n modo quasi proporzionale in tutti i settori, in linea con la proposta della Commissione. Ho ascoltato con attenzione i vostri Ministri degli affari esteri lunedì sera. Inoltre, giovedì José Manuel Barroso ed io incontreremo ciascuno di voi individualmente.

La nostra riunione inizierà giovedì alle 20.00 con il tradizionale scambio di opinioni con il presidente del Parlamento europeo. Dopo la foto di famiglia, inizieremo i lavori alle 20.30 per completare la procedura di nomina di un membro del comitato esecutivo della BCE, come raccomandato dal Consiglio. Resteremo quindi nella sala di riunione al piano 50, dove sarà servito il pranzo.

Dopodiché vi farò parte delle mie valutazioni sul QFP alla luce degli incontri bilaterali avuti. È mia intenzione presentare una versione riveduta del progetto di conclusioni del Consiglio europeo giovedì mattina.

Vi informerò giovedì sera di come intendo organizzare i lavori venerdì. Mi rallegro alla prospettiva di accogliervi giovedì.


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site