Navigation path

Left navigation

Additional tools

Accordo sulla compensazione e l'assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione o di ritardo del volo

European Council - PRES/03/294   16/10/2003

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL

C/03/294

Bruxelles, 15 ottobre 2003

13290/03 (Presse 294)

COMITATO DI CONCILIAZIONE PARLAMENTO - CONSIGLIO

Accordo sulla compensazione e l'assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione o di ritardo del volo

Il Consiglio e il Parlamento europeo, riuniti ieri sera in sede di Comitato di conciliazione(1), hanno raggiunto un accordo su una proposta di regolamento che istituisce regole comuni in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato. Affinché il regolamento sia approvato l'accordo deve essere approvato dal Parlamento (maggioranza dei suffragi espressi) e dal Consiglio (procedura di votazione a maggioranza qualificata).

Nel contesto di un pacchetto di compromesso globale, il Comitato di conciliazione ha risolto tutte le questioni poste dagli emendamenti adottati dal Parlamento europeo in seconda lettura. L'accordo include in particolare gli elementi seguenti:

  • le condizioni dell'assistenza da fornire ai passeggeri in caso di ritardo del volo: in base al regolamento in questione i passeggeri avranno diritto a ricevere un pasto e ad effettuare chiamate telefoniche a titolo gratuito quando i voli subiscono ritardo. Inoltre, se l'orario di partenza che si può ragionevolmente prevedere è rinviato di almeno un giorno rispetto all'orario di partenza precedentemente annunciato, i passeggeri avranno allora diritto alla sistemazione in albergo e al trasporto tra l'aeroporto e il luogo di sistemazione. In caso di ritardi superiori a cinque ore ai passeggeri sarà inoltre offerto un risarcimento entro sette giorni se il volo è diventato inutile rispetto al loro programma di viaggio iniziale;

  • riguardo all'inserimento di una definizione di cancellazione del volo, richiesto dal Parlamento europeo: la soluzione adottata è una definizione secondo la quale per "cancellazione" si intende la mancata effettuazione di un volo previsto in precedenza e sul quale è stato prenotato almeno un posto;

  • riguardo ai tempi per la presentazione all'accettazione: al fine di avere diritto alle misure previste dal regolamento i passeggeri devono disporre di una prenotazione confermata su un volo e presentarsi all'accettazione o secondo le modalità stabilite dal vettore aereo o dall'operatore turistico, oppure, qualora non sia indicata l'ora, 45 minuti prima dell'ora di partenza pubblicata;

  • riguardo all'estensione del regolamento ad altri modi di trasporto: la questione è trattata in una dichiarazione della Commissione nella quale quest'ultima afferma che intende presentare proposte miranti ad estendere le misure comunitarie relative alla protezione dei passeggeri a modi di trasporto diversi da quelli aerei, segnatamente a quelli ferroviari e marittimi.

La presente proposta è volta a modificare il regolamento CEE/295/91, segnatamente rafforzando i diritti dei passeggeri in caso di negato imbarco o cancellazione del volo e offrendo loro assistenza.

_____________________

(1) Il Comitato di conciliazione si compone di 30 membri: 15 membri del Parlamento europeo e 15 rappresentanti del Consiglio. La riunione è stata presieduta congiuntamente dalla Sig.ra Charlotte Cederschiold, Vicepresidente del Parlamento europeo, e dal Sig. Guido Viceconte, Sottosegretario di Stato italiano per le infrastrutture e i trasporti.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website