Navigation path

Left navigation

Additional tools

UNIONE EUROPEA

IT

Bruxelles, 1º novembre 2012

(OR. en)

15747/12

PRESSE 460

Dichiarazione dell'alto rappresentante a nome dell'Unione europea sull'adesione di taluni paesi terzi alla decisione di esecuzione 2012/642/PESC del Consiglio relativa a misure restrittive nei confronti della Bielorussia

Il 15 ottobre 2012 il Consiglio ha adottato la decisione 2012/642/PESC1.

Rilevando che la situazione della democrazia, dei diritti umani e dello stato di diritto in Bielorussia non è migliorata, e sulla base di una revisione annuale, la decisione 2012/642/PESC del Consiglio proroga le misure restrittive nei confronti della Bielorussia fino al 31 ottobre 2013.

Il paese aderente Croazia**, i paesi candidati ex Repubblica jugoslava di Macedonia*, Montenegro*, Islanda++ e Serbia*, il paese del processo di stabilizzazione e associazione e potenziale candidato Albania e i paesi dell'EFTA Liechtenstein e Norvegia membri dello Spazio economico europeo, aderiscono alla presente dichiarazione.

Essi provvederanno affinché le loro politiche nazionali siano conformi alla suddetta decisione del Consiglio.

L'Unione europea prende atto di questo impegno e se ne compiace.

1 :

GU L 285 del 17.10.2012, pag. 1.

* :

La Croazia, l'ex Repubblica jugoslava di Macedonia, il Montenegro e la Serbia continuano a partecipare al processo di stabilizzazione e associazione.

+ :

L'Islanda continua ad essere membro dell'EFTA e dello Spazio economico europeo.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website