Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL

P/02/42 Bruxelles, 27 marzo 2002

Dichiarazione della Presidenza a nome dell'Unione europea sul trasferimento all'UNMIK di prigionieri della comunità albanese del Kosovo da parte delle autorità di Belgrado

L'Unione europea si compiace per la consegna all'UNMIK di 146 prigionieri della comunità albanese del Kosovo. Le autorità ottemperano in tal modo ai loro impegni in proposito, enunciati nel documento comune UNMIK-RFJ del 5 novembre 2001. Soprattutto, con tale misura, essi apportano un correttivo adeguato alla detenzione prolungata degli albanesi del Kosovo, contribuendo così ad instaurare un clima di fiducia tra le comunità del Kosovo stesso.

L'Unione europea incoraggia tutte le parti interessate a continuare nella cooperazione costruttiva negli altri settori di interesse comune, elencati nel suddetto documento comune UNMIK-RFJ.

L'Unione europea sollecita le autorità di Belgrado a rispettare altri importanti obblighi internazionali, compresa la cooperazione con il Tribunale penale internazionale per l'ex Jugoslavia. In tal modo, la Serbia e il Montenegro compiranno un ulteriore passo verso l'integrazione europea.


Side Bar