Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL

P/01/73

Bruxelles, 6 aprile 2001

7836/01 (Presse 144)
P 73/01
(OR. FR)

Dichiarazione della Presidenza a nome dell'Unione europea sulla visita effettuata a Belgrado da Hans Haekkerup, Rappresentante speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite in Kosovo

L'Unione europea si compiace della visita effettuata a Belgrado il 5 aprile 2001 da Hans Haekkerup, Rappresentante speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite in Kosovo. Il suo incontro con Vojislav Kostunica Presidente della RFJ, segna un importante passo avanti verso l'instaurazione di una relazione costruttiva tra la Missione delle Nazioni Unite in Kosovo (UNMIK) e il Governo della FRJ.

L'UE esprime soddisfazione per il sostegno espresso dal Presidente Kostunica nei confronti degli sforzi dispiegati dall'UNMIK al fine di istituire un quadro giuridico per il Kosovo e della sua conferma che i Serbi del Kosovo parteciperanno a questo processo.

L'UE ricorda i precedenti impegni assunti dalle autorità della RFJ e della Serbia per quanto riguarda la liberazione dei prigionieri politici albanesi del Kosovo ancora detenuti. L'UE appoggia l'idea di istituire un meccanismo congiunto (RFJ/UNMIK) per fare luce sulla sorte di tutte le persone scomparse, nell'intento altresì di coinvolgere i serbi, gli albanesi del Kosovo e gli altri rappresentanti interessati della società civile.

L'UE esorta ancora una volta i dirigenti albanesi del Kosovo a far uso della loro influenza per far cessare tutti gli atti di violenza e i soprusi nei confronti delle minoranze. Incoraggia la KFOR e l'UNMIK a continuare ad adoperarsi al massimo per garantire la sicurezza delle minoranze e creare le condizioni per un ritorno sicuro e dignitoso di tutti i rifugiati e degli sfollati originari del Kosovo.

L'UE si compiace della prospettiva della creazione ufficiale di un ufficio UNMIK a Belgrado.

________________


Side Bar