Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Scheda informativa

Mercato unico digitale — Portabilità dei servizi di contenuti online

Bruxelles, 8 febbraio 2017

Domande e risposte

1/ Qual è l'obiettivo del regolamento?

L'obiettivo è fare in modo che gli europei che acquistano o si abbonano a film, trasmissioni sportive, musica, e-book e giochi nel proprio paese possano fruirne anche quando viaggiano in altri paesi dell'UE.

 

2/ Chi trarrà beneficio dalle nuove norme?

• I consumatori che risiedono nell'UE, che durante i loro viaggi in altri Stati membri potranno continuare a utilizzare i servizi di contenuti online per guardare film o eventi sportivi, ascoltare musica, scaricare e-book o giocare ai videogame.

• Le piattaforme online, che potranno offrire la portabilità transfrontaliera ai consumatori senza dover acquistare licenze per altri territori.

• I titolari dei diritti, i cui diritti saranno protetti dagli abusi grazie a solide garanzie.

 

3/ In che modo i fornitori di contenuti verificheranno il paese di residenza?

I fornitori di contenuti dovranno verificare il paese di residenza degli abbonati al momento della conclusione e del rinnovo del contratto.

I fornitori di servizi potranno verificare il paese di residenza sulla base di informazioni come gli estremi dei pagamenti, il pagamento di un canone per i servizi di radiodiffusione, l'esistenza di un contratto di connessione a internet o di utenza telefonica, controlli dell'indirizzo IP o la dichiarazione dell'indirizzo fatta dall'abbonato. I fornitori di servizi potranno applicare fino a due metodi di verifica tra quelli elencati nel regolamento.

 

4/ Il regolamento si applicherà anche ai servizi online gratuiti?

I fornitori di servizi di contenuti online gratuiti potranno scegliere se beneficiare o meno delle nuove norme. Se decideranno di fornire la portabilità a norma del nuovo regolamento, saranno tenuti a rispettare tutte le norme che si applicano anche ai servizi a pagamento.

 

5/ Quali sono alcuni esempi di problemi che il regolamento risolverà?

Le persone che viaggiano in altri Stati membri spesso s'imbattono in restrizioni, a causa delle quali, una volta varcato il confine, non hanno più accesso - o hanno solo un accesso limitato - ai servizi di contenuti online acquistati. Per molte persone, soprattutto durante i viaggi di breve durata, non è pratico abbonarsi a un servizio locale, in cui peraltro i loro film e serie preferiti potrebbero non esser disponibili o esserlo soltanto in lingua straniera.

• Gli abbonati che tentano di guardare film utilizzando l'account Home Box Office (HBO) Nordic durante una vacanza in Italia vedono apparire un messaggio che indica che il servizio è disponibile solo in Svezia, in Norvegia, in Danimarca e in Finlandia.

• Gli utenti francesi del servizio MyTF1 per film e serie non possono noleggiare nuovi film durante i viaggi di lavoro nel Regno Unito.

Possono visualizzare, ad esempio, solo i contenuti già scaricati sul proprio dispositivo portatile.

• Gli utenti del servizio belga Universciné devono ricordarsi di scaricare i film noleggiati prima di partire per un viaggio in un altro paese dell'UE e, al di fuori del proprio paese d'origine, non possono utilizzare la funzione di streaming.

I problemi e le restrizioni che riguardano la portabilità degli abbonamenti ai servizi di musica online (come Spotify o Deezer) o agli e-book sono di minore importanza, ma non è da escludere che in futuro possano essere applicate restrizioni. Ecco perché le norme attuali sono importanti anche per questi servizi.

 

6/ Il fornitore di servizi potrà addebitare costi per la portabilità?

No, le nuove norme non consentono ai fornitori di servizi di contenuti online di addebitare costi supplementari ai consumatori e agli abbonati per la portabilità transfrontaliera.

 

7/ Le nuove norme si applicheranno alla portabilità degli abbonamenti ai contenuti sportivi online?

Sì, le nuove norme si applicheranno a vari servizi di contenuti sportivi online: se gli eventi sportivi trasmessi fanno parte di un programma televisivo o radiofonico disponibile online, se gli eventi sportivi fanno parte di un pacchetto di servizi online, la cui caratteristica principale è l'offerta di opere protette dal diritto d'autore o da diritti correlati (ad esempio film e serie), ma anche se un organizzatore di eventi sportivi crea un servizio di contenuti online dedicato.

 

Per ulteriori informazioni

IP/17/225

Scheda informativa

MEMO/17/243

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar