Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE

Commissione europea - Scheda informativa

Sostegno dell'UE alla Somalia

Bruxelles, 10 luglio 2018

Relazioni politiche

L'UE, insieme alle autorità somale e ai principali partner internazionali, è impegnata in Somalia seguendo un approccio integrato basato sulla diplomazia attiva, sul sostegno al cambiamento politico, sul miglioramento della sicurezza, sull'assistenza allo sviluppo e sull'aiuto umanitario.

  • Per il periodo 2015-2020 la cooperazione dell'UE e degli Stati membri ammonta a oltre 3,5 miliardi di EUR e comprende l'aiuto allo sviluppo, l'aiuto umanitario e le operazioni di mantenimento della pace.

In linea con il nuovo patto per gli Stati fragili e il patto somalo, (2013-2016) approvato in occasione del vertice UE-Somalia svoltosi nel 2013 a Bruxelles e inteso a informare la relazione fra la Somalia e la comunità internazionale, la Somalia ha intrapreso diverse azioni di riforma.

Con il termine del patto somalo, l'elezione del nuovo presidente Farmajo e la nomina di un nuovo governo somalo, la conferenza di Londra sulla Somalia tenutasi nel maggio 2017 ha stabilito il nuovo quadro di riferimento per le relazioni fra la Somalia e la comunità internazionale. Durante la riunione è stato concordato il patto per la sicurezza, basato sull'architettura di sicurezza nazionale convenuta con la Somalia e che delinea la visione di istituzioni e forze per la sicurezza sotto la guida somala nonché il sostegno internazionale, ed è stato approvato il nuovo partenariato per la Somalia, a sostegno del piano di sviluppo nazionale, il primo in 30 anni.

Pace e sicurezza

L'UE svolge un ruolo di prim'ordine nel sostenere gli sforzi della Somalia per diventare un paese pacifico, stabile e democratico e acquisire progressivamente la titolarità della propria sicurezza nazionale.

Attraverso le 3 missioni ed operazioni dell'UE in materia di sicurezza e di difesa l'UE contribuisce a sviluppare la capacità nel settore della sicurezza somalo:

  • La missione militare di formazione (EUTM), che sostiene direttamente la creazione dell'esercito nazionale somalo mediante attività di formazione, consulenza e affiancamento.
  • L'Operazione ATALANTA dell'UE, che ha significativamente contribuito a disincentivare/reprimere gli atti di pirateria attraverso una presenza permanente in mare e a prevenire altri reati internazionali mediante lo scambio di informazioni con i partner. Si è registrato un calo della pirateria: nel 2011 sono state attaccate 174 navi mercantili e 25 sono state arrembate, con 736 marittimi tenuti in ostaggio. nel 2013 sono state attaccate 7 navi ma nessuna è stata arrembata, nel 2014 si sono registrati due attacchi, mentre nel 2015 e nel 2016 non si sono verificati attacchi. Nel marzo 2017 una nave è stata arrembata e tenuta in ostaggio per quattro giorni.
  • L'EUCAP Somalia, intesa a potenziare le capacità di sicurezza marittima del paese.

L'UE si è impegnata a restare un partner importante della missione dell'Unione africana in Somalia (AMISOM) e ne sostiene l'attuale riconfigurazione intesa ad allinearla con il piano di transizione della Somalia. L'UE è uno dei principali contributori al finanziamento dell'AMISOM, con un impegno di oltre 1,73 miliardi di EUR fra il marzo 2007 e il dicembre 2018.

Negli ultimi dieci anni l'AMISOM ha permesso di registrare notevoli progressi per quanto riguarda la costruzione della pace e dello Stato e continuerà a svolgere un ruolo di rilievo durante l'intero processo di transizione che dovrebbe sfociare in un graduale trasferimento delle responsabilità in materia di sicurezza alle istituzioni somale per la sicurezza, come previsto dal piano di transizione.

Cooperazione allo sviluppo

L'UE rappresenta uno dei principali partner per lo sviluppo della Somalia e fornisce un sostegno globale al paese in diversi settori, quali la stabilizzazione, il rafforzamento dello Stato, la sicurezza, i servizi di base e la creazione di posti di lavoro. L'UE sostiene il paese nella realizzazione degli obiettivi di sviluppo con 286 milioni di EUR per il periodo 2014-2020. Il sostegno riflette le priorità del patto somalo: consolidamento dello Stato e della pace (100 milioni di EUR), sicurezza alimentare e rafforzamento della resilienza (86 milioni di EUR), educazione (60 milioni di EUR), misure a favore della società civile (14 milioni di EUR) e misure di sostegno (26 milioni di EUR).

Questi finanziamenti sono integrati da altri stanziamenti provenienti dal bilancio dell'UE, quali il Fondo fiduciario dell'UE per l'Africa, relativamente a questioni specifiche, quali la democrazia e i diritti umani, il rafforzamento delle amministrazioni locali, la formazione, la sicurezza alimentare nonché l'approvvigionamento energetico e idrico.

Per aiutare la Somalia a espandere i suoi scambi commerciali, è in corso di attuazione il programma nazionale indicativo dell'UE per incrementare la produttività nei settori dell'agricoltura, dell'allevamento e della pesca. Gli interventi del programma intendono altresì sostenere la crescita promuovendo il settore privato e commerciale in Somalia.

Aiuti umanitari

Dal 1994 l'UE finanzia le operazioni di aiuto umanitario in Somalia. Si tratta di un'assistenza necessaria, poiché per decenni il paese ha vissuto una situazione di conflitto interno e di catastrofi naturali.

Nel 2017 l'UE, con altri donatori, ha erogato un finanziamento flessibile e tempestivo che ha consentito di evitare la carestia incombente in Somalia. Nello stesso anno, l'UE ha in effetti mobilizzato un ingente finanziamento in risposta alla siccità, per un totale di 119 milioni di EUR. Tali fondi hanno consentito ai partner di fornire aiuti fondamentali per la sopravvivenza a tutte le persone che si trovano nelle regioni più duramente colpite dalla carenza idrica e dalla penuria di generi alimentari nonché dalle epidemie. L'UE ha conferito la priorità alla fornitura di assistenza finanziaria per far fronte alle esigenze primarie delle persone più vulnerabili, una modalità che si è dimostrata efficace e dignitosa di fornire assistenza. Attualmente l'Unione europea e i suoi Stati membri erogano insieme circa il 60% di tutti gli aiuti umanitari in Somalia.

Relazioni economiche

L'UE è impegnata ad aiutare la Somalia a sviluppare un'economia forte e sostenibile in grado di sostenere il paese nei processi di consolidamento dello Stato e della pace. Le relazioni in questo settore sono informate al patto somalo, al processo derivato dal patto per gli Stati fragili e al programma nazionale indicativo. Gli obiettivi, le priorità e le azioni sono inoltre strettamente collegati al piano di ripresa economica del governo somalo.

L'impegno dell'UE è quindi volto a rivitalizzare ed espandere l'economia somala con un‘attenzione al miglioramento delle condizioni di vita, alla creazione di posti di lavoro e alla promozione di una crescita inclusiva. Sarà conferita un'attenzione particolare al miglioramento delle opportunità economiche per le donne e i giovani, garantendo loro un maggior accesso ad attività redditizie e generatrici di reddito.

MEMO/17/1243

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar