Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE DA NL PT FI EL LT PL SK

Commissione europea

MEMO

Bruxelles, 30 Settembre 2013

Premi europei per la promozione d'impresa 2013:
I migliori progetti finalisti

Centinaia di progetti hanno gareggiato nei concorsi nazionali del 2013 per la possibilità di rappresentare il proprio paese nei Premi europei per la promozione d'impresa. Quest'anno 19 progetti sono stati selezionati in quello che è stato un anno entusiasmante per i premi, che ha visto l'introduzione di una nuova categoria: Sostenere lo sviluppo dei mercati verdi e dell'efficienza delle risorse. I partecipanti ai premi provenivano da 28 paesi europei, tra cui il nuovo stato membro della Croazia e altri paesi in tutta l'Unione. Una giuria di alto livello che rappresentava imprese, governo e mondo accademico ha esaminato i 53 vincitori a livello nazionale, stabilendo una rosa di 19 candidati divisi in sei categorie. I vincitori per ciascuna delle sei categorie saranno annunciati in occasione dell'Assemblea delle PMI, il 25 novembre 2013 a Vilnius, in Lituania, dove saranno invitati tutti i candidati. Un progetto riceverà anche il prestigioso Gran Premio della Giuria.

Il vicepresidente della Commissione europea, Antonio Tajani, responsabile per l'industria e l'imprenditoria, ha commentato rispetto ai finalisti di quest'anno: "L'originalità e la creatività di questi progetti notevoli dimostrano esattamente perché imbrigliare lo spirito imprenditoriale è così importante per dare impulso alle imprese europee. Quest'anno, molti progetti sono rivolti ai giovani, il che mostra l'importanza di sostenere i giovani imprenditori europei. La prosecuzione di tutte queste iniziative volte a migliori pratiche dimostra che le PMI sono la spina dorsale dell'economia europea".

Categoria 1: Promuovere lo spirito imprenditoriale

Belgio: Boost your talent (Potenzia il tuo talento) (BYT) è un progetto per promuovere lo spirito imprenditoriale, indirizzato a scuole e altre organizzazioni giovanili della zona del Canale e dei quartieri centrali di Bruxelles. Esso incoraggia i giovani a tutti i livelli scolastici a scoprire lo spirito imprenditoriale, l'ambiente del business e le proprie capacità e qualità imprenditoriali, e ad assumere un ruolo attivo nel proprio progetto per raggiungere il successo sociale e professionale. Attraverso una serie di programmi e attività originali, modellati per rispondere ai diversi livelli scolastici, i giovani scoprono l'imprenditorialità e l'ambiente socio-economico. BYT incoraggia i giovani ad assumere un ruolo attivo nei propri progetti e a puntare al successo sociale e professionale. BYT ha addestrato direttamente 8.316 studenti tra la fine del 2008 e l'aprile 2013.

Irlanda: Lo Student Enterprise Awards Programme (Programma di premi impresa per gli studenti) offre a questi ultimi l'opportunità di acquisire competenze di attività commerciali e imprenditoriali in uno scenario pratico di vita reale in cui realizzare e gestire effettivamente le proprie mini-imprese per sei mesi o più. Il City & County Enterprise Boards, una rete finanziata dal governo di agenzie di sostegno per il settore delle piccole imprese, ha istituito un concorso nazionale annuale gestito a diversi livelli nelle scuole secondarie, in cui gli studenti lavorano in gruppi durante due o più semestri scolastici per costituire e gestire le proprie mini-imprese . Il programma ha un ciclo junior (12-13 anni), un ciclo intermedio (14-15 anni) e un ciclo senior (16-17 anni) e gli studenti di tutte le categorie sono incoraggiati a lavorare in gruppi fino a un massimo di 5 studenti, in questo modo consentendo la ripartizione delle funzioni e favorendo il concetto di lavoro di squadra. Il numero di partecipanti è cresciuto di anno in anno e ora supera i 17.000.

Polonia: L'iniziativa intrapresa da Municipality of Wrocław Economic Development Office (Ufficio sviluppo economico del Comune di Breslavia) prevedeva la produzione e la rappresentazione di una commedia dal titolo "La favola di Janek, l'imprenditore, e dei suoi fratelli stupidi". Come risultato, gli studenti hanno imparato a identificare i tratti di carattere associati all'imprenditorialità e hanno compreso il significato della parola "investimento" e le conseguenze di impegnarsi in debiti eccessivi. Questo è stato il primo strumento educativo in Polonia, sotto forma di spettacolo teatrale, che abbia affrontato il tema dell'imprenditorialità per gli alunni della scuola primaria. Inoltre, ha promosso atteggiamenti imprenditoriali e di consapevolezza del consumo tra i giovani. Oltre al pubblico dal vivo, 60.000 allievi appartenenti a 720 scuole di tutto il paese hanno visto la rappresentazione online.

Finlandia: L'entità di apprendimento MyCity è una città in miniatura, costruita da elementi di pareti mobili, che comprende almeno 15 diverse imprese locali, regionali e dei servizi pubblici. Gli studenti lavorano nel proprio mestiere all'interno della città e ricevono salari. Inoltre, agiscono da consumatori e cittadini della società. Circa 70 alunni lavorano contemporaneamente nel sito di MyCity. MyCity, patrocinato dal Ministero dell'Istruzione e della Cultura della Finlandia, opera in otto diversi comuni; 24.000 alunni della sesta e 1.000 insegnanti hanno visitato i siti.

Serbia: Le imprese femminili sono ancora una minoranza in Serbia, in quanto sono soltanto il 26% di tutte le PMI. Molte donne si rivolgono quindi alla Association of Business Women in Serbia (Associazione delle donne d'affari in Serbia) (ABW), che promuove e fornisce supporto alle donne imprenditrici, sostenendo allo stesso tempo il miglioramento del clima aziendale e la promozione di reti locali, regionali e internazionali. ABW ha riconosciuto la necessità e la possibilità di sviluppare le capacità delle organizzazioni locali di promuovere l'imprenditoria femminile, nonché di incoraggiare e sostenere la formalizzazione e la registrazione ufficiale di nuove associazioni di imprenditrici nelle singole comunità. L'iniziativa mette in collegamento le imprenditrici di tutta la Serbia, rafforzando le associazioni locali e stabilendo e sviluppando le capacità delle associazioni locali di nuova formazione. L'anno scorso, tre nuove associazioni di donne d'affari sono state create a Novi Pazar, Subotica e Zajecar.

Regno Unito: Il programma The Premier League Charitable Fund (Fondo di beneficienza della Premier League) (PLEA) è stato istituito per contribuire a insegnare i principi di base delle attività di impresa e del lavoro autonomo a ragazzi di 11-19 anni. L'Enterprise Academy, ispirata a un modello sperimentato a Middlesbrough FC, ha visto la partecipazione di 135.000 alunni nei suoi primi due anni, con più di 1.500 giovani che hanno ottenuto qualifiche di ingresso all'università come risultato del programma, come un accreditamento OCR (Esami di Oxford Cambridge e RSA). Basato su un corso di 10 settimane sviluppato per la prima volta da Middlesbrough FC, il programma aiuta i giovani a comprendere i principi di base dell'impresa attraverso una gamma di opportunità di apprendimento interattivo sia in classe sia negli stadi di calcio. I PLEA sono stati istituiti in 20 squadre, che hanno impegnato più di 80.000 giovani.

Categoria 2: Investire nelle competenze

Danimarca: Vkstfabrikkerne (Le fabbriche della crescita) è un programma di incubazione di imprese lanciato nel gennaio 2010. Il progetto si compone di dieci "incubatrici" di imprese, geograficamente distribuite in tutta la regione della Selandia. Come parte del programma, gli "incubati" partecipano a un "programma di crescita" su misura che va da 1,5 a 3 anni e si compone di tutoring, attività di creazione di reti e un corso di formazione in collaborazione con una università regionale. Una valutazione intermedia del progetto nel gennaio 2013 ha rilevato che il 62% degli "incubati" che avevano generato fatturato già prima di entrare nelle Fabbriche di crescita hanno registrato una crescita. In totale, nella regione sono già stati creati 54 nuovi posti di lavoro e altri 300 sono attesi entro i prossimi tre anni.

Irlanda: Senior Enterprise (Impresa anziani) è specificamente progettata per favorire un maggiore coinvolgimento con le imprese da parte di persone di almeno 50 anni, per aumentare la consapevolezza delle loro potenzialità di avviare un'impresa, acquistare o investire in un'attività avviata da altri o diventare consulenti volontari. Fin dall'inizio, l'obiettivo è stato quello di avviare più imprese, attrarre maggiori investimenti e avere più cittadini anziani attivi come consulenti nelle imprese di nuovo sviluppo. Finora quasi 1.000 persone sopra i 50 anni, che hanno ricevuto un sostegno da Senior Enterprise in Irlanda, Regno Unito e Francia, hanno creato nuove imprese. In questo modo, l'obiettivo fissato in occasione del lancio dell'iniziativa nell'ottobre 2010 è stato quasi triplicato.

Serbia: Lo scopo di Junior Achievement (Risultati dei giovani) (JA) in Serbia è educare e ispirare i giovani ai valori della libera impresa e comprendere i fattori economici e commerciali. L'obiettivo complessivo di JA Serbia è consentire al settore privato di assumere un ruolo attivo nel preparare e ispirare i giovani della Serbia a diventare membri attivi della società e di educare i giovani in materia di imprenditorialità, alfabetizzazione finanziaria e business. La visione del progetto è creare una generazione di larghe vedute, che prenderà parte attiva in tutti gli aspetti della vita moderna e quindi aumenterà le opportunità di lavoro. Dalla sua fondazione nel 2005, JA Serbia ha assistito più di 30.000 studenti, guidati da 500 insegnanti addestrati da JAS in oltre 200 scuole di tutta la Serbia. Durante l'anno scolastico 2011/12, 8.021 studenti hanno partecipato ai programmi di JA Serbia, sostenuti da 485 insegnanti in 156 scuole secondarie e 52 scuole primarie di 72 comuni.

Categoria 3: Migliorare il contesto imprenditoriale

Belgio: The Belgium Starters Agreement (Il contratto di avviamento del Belgio) aiuta gli aspiranti imprenditori e quelli già esistenti ad avere successo. Gli imprenditori stipulano un contratto di avviamento con la città di Gand per redigere un piano di attività, ricorrere a consulenza professionale e orientamento specialistico, seguire corsi di formazione e di sviluppo e continuare l'attività commerciale indipendente per almeno tre anni a Gand. Con questo contratto, gli imprenditori possono ricevere un sostegno massimo di € 5.000 per l'istruzione, l'orientamento professionale e l'investimento. Tutte le start-up stabilite come imprese indipendenti a Gand da meno di due anni possono richiedere un contratto di avviamento. Uno degli obiettivi più importanti del contratto è aumentare il tasso di successo di aziende appena avviate durante i loro primi anni ed evitare fallimenti. Finora, 171 contratti di avviamento hanno ricevuto una raccomandazione positiva da parte del comitato di valutazione e 166 di questi sono stati approvati dal Consiglio del sindaco e degli assessori.

Italia: Incredibol!, un progetto di innovazione creativa a Bologna, supporta professioni creative in Emilia-Romagna attraverso contributi in denaro, spazi di lavoro e una rete di partner pubblici e privati che forniscono servizi ai vincitori del premio. Incredibol! è anche una comunità che interagisce e valorizza le imprese culturali e creative locali (ICC) del settore. Incredibol! è iniziato nel 2010 e ha raccolto un impressionante numero di 243 idee progettuali da tutta la regione. In totale ci sono stati 32 progetti vincitori, che sono stati in grado di godere di premi in denaro per un totale di € 20.000, oltre a più di 500 ore di formazione e al supporto professionale di 15 consulenti. Inoltre, i 10 vincitori sono stati autorizzati a utilizzare gratuitamente aree di lavoro di proprietà comunale.

Lettonia: Think Small First (Pensare anzitutto in piccolo) è stato sviluppato dalla Camera di Commercio e dell'Industria Lettone (LCCI) per portare la Lettonia fuori dalla crisi economica. L'iniziativa ha assistito le micro-imprese, promuovendo la creazione di una aliquota fiscale speciale e di un sistema semplificato di contabilità fiscale, con l'introduzione di un programma di micro-credito e mettendo a disposizione in un unico luogo le informazioni relative al lancio di un'impresa. LCCI ha giocato uno dei ruoli principali nelle discussioni svoltesi nel Parlamento lettone, il Saeima. Attraverso il sostegno del Ministero dell'Economia, il Saeima ha sostenuto la legge fiscale delle micro-imprese, che è entrata in vigore il 1° settembre 2010. Come risultato di questa iniziativa, un totale di 28.000 imprese ha utilizzato il sistema di contabilità fiscale semplificata.

Lituania: Investment and Business Guarantees (Garanzie per gli investimenti e le imprese) (INVEGA) è un organismo di garanzia fondato dal governo lituano. INVEGA fornisce garanzie agli istituti di credito sui prestiti contratti dai rappresentanti delle piccole e medie imprese per l'avvio o l'espansione di imprese. Oltre a fornire garanzie, INVEGA rimborsa alle PMI il 50% degli interessi pagati e gestisce anche una serie di misure di ingegneria finanziaria. Sono in corso di attuazione anche due iniziative per il capitale di rischio da parte del Fondo INVEGA. Queste misure consentono al maggior numero possibile di PMI di ottenere agevolmente i finanziamenti di cui hanno tanto bisogno. Dal 2001, INVEGA ha fornito 3.978 garanzie agli istituti di credito per i prestiti alle piccole e medie imprese.

Categoria 4: Sostenere l'internazionalizzazione delle imprese

Francia: L'iniziativa regionale, International Relays (Relè internazionali), è un concetto originale e personalizzato che si avvale di esperti nazionali per sviluppare aziende nella regione Champagne-Ardenne dedicate all'esportazione. Questa iniziativa mira a sostenere le imprese a livello locale, consentendo l'attuazione di una strategia di sviluppo commerciale a lungo termine. Sette su dieci delle piccole e medie imprese che hanno scelto di lavorare con International Relays hanno rapidamente ottenuto affari e quindi aumentato la loro competitività sul mercato. L'assistenza tecnica e finanziaria fornisce un supporto personalizzato adattato allo sviluppo commerciale delle aziende regionali in mercati ad alto potenziale. International Relays ha permesso a circa 100 imprese della regione Champagne-Ardenne di implementare l'attività effettiva di esportazione.

Portogallo: Il settore calzaturiero portoghese esporta oltre il 95% della propria produzione nei mercati internazionali più esigenti. Al fine di consentire al settore di continuare a intervenire con decisione in un contesto competitivo internazionale, APICCAPS, un'associazione nazionale delle imprese, con il sostegno del Programma Competere, ha adottato varie misure per promuovere le calzature portoghesi. L'attuale campagna ha contribuito a promuovere circa 120 piccole e medie imprese in occasione di eventi professionali di tutto il mondo. Un simbolo della campagna per le scarpe portoghesi è stato sviluppato utilizzando lo slogan Scarpe portoghesi: Progettate dal Futuro. L'immagine promuove un marchio di qualità e cerca di imporre le scarpe portoghesi come una sofisticata innovazione. Come risultato di questa strategia, le esportazioni di calzature sono cresciute di oltre il 20% negli ultimi due anni.

Categoria 5: Sostenere lo sviluppo dei mercati verdi e dell'efficienza delle risorse

Cipro: Green Dot (Cyprus) Public Co Ltd (Società pubblica punto verde (Cipro) Co Ltd) è un'iniziativa formata dalla Camera di Commercio e dell'Industria di Cipro per rispondere alla gestione degli imballaggi nel rispetto dei principi di responsabilità del produttore. La Green Dot Cyprus ha iniziato la raccolta per il riciclaggio domestico a Cipro nel 2007 ed è cresciuta fino a coprire l'85% della popolazione entro cinque anni. I ciprioti hanno risposto positivamente al servizio e il tasso di riciclo complessivo è raddoppiato nel periodo 2006-2012. L'organizzazione ha creato più di 200 nuovi posti di lavoro verdi e ha permesso alle aziende di riciclaggio locali di crescere e di migliorare la loro sostenibilità a lungo termine.

Turchia: Gli obiettivi principali del progetto Town of Gürsu (Città di Gürsu) sono aumentare l'uso di energia verde a Gürsu per evitare l'inquinamento ambientale provocato dal consumo di combustibili fossili, risparmiare l'energia utilizzata per i servizi comunali e contribuire allo sviluppo socio-economico della città. Dal principio dell'iniziativa, quattro applicazioni innovative sono state configurate, testate e applicate. È stato sviluppato un impianto solare fotovoltaico e Gürsu è ormai ben nota per l'utilizzo di energia solare pulita in tutte le sue aree di servizio. Il progetto mira a consentire alla Turchia di assumere un ruolo di primo piano negli investimenti in energie rinnovabili, a livello sia regionale sia nazionale. Dall'inizio del progetto, Gürsu ha ricavato il 40% del suo fabbisogno di energia elettrica dal sole nei cinque mesi di inverno e il 100% nei sette mesi di estate.

Categoria 6: Imprenditorialità responsabile e inclusiva

Danimarca: Entrepreneurship in Denmark (Imprenditorialità in Danimarca) raccoglie e trasmette conoscenze, stabilisce le reti e la collaborazione tra le organizzazioni all'interno di imprese e occupazioni e offre attività relative allo sviluppo delle competenze. L'obiettivo del progetto è migliorare la formazione, la sopravvivenza e la crescita di aziende di proprietà di persone di origini etniche diverse. Il progetto ha favorito una collaborazione tra sei comuni, le regioni danesi, il Ministero del Lavoro e il Ministero delle Imprese e della Crescita della Danimarca. L'imprenditorialità in Danimarca è costituita da sei unità locali e un centro nazionale di informazione.

Slovacchia: AV mobilita s.r.o. è un laboratorio protetto, specializzato nell'integrazione dei disabili in tutti i settori della vita. Come organizzazione pilota, si è concentrata sulle riparazioni delle automobili e ora coordina altri laboratori protetti che fanno parte del progetto Škoda Handy Disabled Persons a Bratislava, Prešov, Banská Bystrica e Žilina. Partecipa alle attività culturali, sociali e sportive di associazioni di persone con disabilità registrate in tutta la Slovacchia. Il sistema ha facilitato la regolare integrazione delle persone disabili nella società attraverso la mediazione della vendita di veicoli a prezzo speciale e attraverso la formazione teorica e pratica completa di candidati che volevano prendere la patente per guidare un'auto. Nel 2009, il workshop ha ricevuto un premio dal Ministero del lavoro, degli affari sociali e della famiglia della Repubblica slovacca per l'integrazione delle persone disabili nel mondo del lavoro.

Informazioni sui premi

Dal 2006, i Premi europei per la promozione d'impresa hanno premiato l'eccellenza nella promozione dell'imprenditorialità e delle piccole imprese a livello nazionale, regionale e locale. Oltre 2.500 progetti hanno preso parte alla competizione dal momento in cui i premi sono stati istituiti e in totale hanno sostenuto la creazione di oltre 10.000 nuove imprese. I loro obiettivi sono identificare e riconoscere attività e iniziative di successo per la promozione dell'impresa e dell'imprenditorialità, mettendo in evidenza e condividendo esempi di buone politiche e pratiche nel campo dell'imprenditorialità, creando una maggiore consapevolezza del ruolo giocato dagli imprenditori nella società europea e incoraggiando e ispirando i potenziali imprenditori.

Per ulteriori informazioni sui Premi europei per la promozione d'impresa, visitare il sito web, seguire i Premi su Twitter in  IngleseFranceseSpagnoloItaliano o Tedesco o visitare la Pagina Facebook ufficiale dei Premi.

Guarda il video del vincitore dello scorso anno, Outset


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website